Bolletta elettrica: Renzi annuncia la diminuzione del 10% per le PMI

Bollette dell’energia astronomiche addio. Almeno per le piccole e medie imprese, secondo quanto annunciato dal Presidente del Consiglio nella conferenza stampa del 12 marzo, contestualmente agli annunci sul taglio dell’Irap.

Bolletta-elettrica
Ancora incertezza sulla copertura necessaria per il taglio

A partire dal primo maggio, infatti, per le PMI è prevista una diminuzione del 10% in bolletta. Un taglio che secondo le analisi ricordate da Repubblica potrebbe rappresentare un miliardo e mezzo di risparmi (per le piccole e medie imprese infatti la bolletta energetica complessiva italiana è di 14 miliardi, su 44 miliardi totali).
Confronta le offerte energia
Renzi non ha parlato della copertura necessaria per questo taglio, né maggiori chiarimenti sono arrivati dal ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi. Secondo alcune indiscrezioni, l’idea è quella di una spending review sugli oneri impropri, con un’eventuale limatura degli incentivi e un maggior coinvolgimento di chi autoproduce energia elettrica. Sempre secondo Repubblica, altre ipotesi potrebbero essere i milioni di euro in sostegno alla rete ferroviaria o i fondi assegnati alle imprese che garantiscono il meccanismo dell’interrompibilità.

Se ne saprà di più nelle prossime settimane, ma è un dato di fatto che una simile riforma sia non più procrastinabile: proprio l’elevato costo dell’energia elettrica in Italia, raffrontato col resto dell’Europa e del mondo (soprattutto gli Stati Uniti e la Cina) è uno degli ostacoli più evidenti a una ripresa che coinvolga le piccole e medie imprese del tessuto produttivo italiano.

Commenti Facebook: