Bolletta del gas, ogni quanto arriva?

Per sapere, relativamente alla bolletta del gas, ogni quanto arriva è necessario prima di tutto distinguere tra le utenze nel mercato di maggior tutela (dove le condizioni vengono stabilite dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico) e quelle nel mercato libero, dove la periodicità è indicata direttamente nel contratto di fornitura.

Gas
La periodicità può cambiare dal mercato libero a quello tutelato

Prima di procedere con l’articolo, ricordiamo che tramite il comparatore di SosTariffe.it per pannelli fotovoltaici è possibile confrontare diversi preventivi proposti dalle principali aziende di settore che permettono di avere un’idea precisa sui costi reali da affrontare per puntare sul fotovoltaico e ridurre la spesa per l’energia elettrica. Clicca sul box qui di sotto per confrontare subito i preventivi.
Confronta i preventivi per pannelli fotovoltaici

Quando arrivano le bollette nel mercato di maggior tutela

Per quanto riguarda il mercato tutelato, la bolletta del gas viene inviata secondo queste regole:

  • Almeno ogni mese per consumi che sono superiori ai 5.000 standard metri cubi annui;
  • Almeno ogni due mesi per consumi fino ai 5.000 standard metri cubi annui;
  • Almeno ogni quattro mesi per i consumi fino a 100 standard metri cubi annui.

In più ci sono le bollette di conguaglio, che arrivano almeno una volta l’anno per consumi fino a 500 smc all’anno e almeno una volta a semestre per consumi tra i 500 e i 5.000 smc all’anno; chi supera anche questa soglia non riceve bollette di conguaglio perché, mensilmente, devono pagare quella relativa ai consumi effettivi.

Per evitare un importo troppo elevato delle bollette di conguaglio, è possibile, per chi non ha contatori telegestiti, comunicare l’autolettura della propria fornitura gas direttamente all’operatore, secondo modalità che variano da azienda ad azienda (tra le più utilizzate, l’area clienti del sito Internet, il numero verde, l’SMS con particolari regole di composizione: qui trovate maggiori informazioni).

Quando arrivano le bollette del gas nel mercato libero

Come detto, c’è maggiore libertà al di fuori dal mercato tutelato, e la periodicità di invio delle bollette viene indicata direttamente sulla bolletta o nel contratto di fornitura. Di norma, comunque, la regola rimane quella dell’invio bimestrale più il conguaglio due volte l’anno.

Nel caso in cui le fatture del gas non vengano emesse con la dovuta periodicità, è previsto un indennizzo per il cliente, con condizioni economiche e normative stabilite dall’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico.

L’accesso all’area riservata dei siti per i vari operatori consente di consultare online le bollette, che possono essere pagate in modi diversi a seconda della tipologia di contratto. Oltre alla domiciliazione bancaria, di solito è previsto il pagamento con carta di credito (ma spesso c’è un limite sull’importo massimo delle fatture), gli sportelli bancari, gli uffici postali e soluzioni alternative come i servizi Lottomatica e Sisal.

E le bollette della luce?

Per quanto riguarda invece le bollette della luce, queste sono di solito bimestrali nel caso di clienti domestici con potenza contrattualmente impegnata non superiore ai 30 kW, mentre quelli che superano questa soglia ricevono fatture ogni mese. La fatturazione per i condomini o i clienti con uso diverso da quello domestico avviene normalmente ogni mese ma non per i clienti alimentati in bassa tensione, con potenza contrattualmente impegnata non superiore a 30 kW e consumi inferiori a 5.000 kWh annui, per i quali la fatturazione invece avviene bimestralmente.

Quando l’offerta è dual fuel – riguarda cioè sia la fornitura del gas che quella della luce – spesso si riceve una sola bolletta riferita a entrambe le forniture.

Risparmiare con la domiciliazione bancaria ed eliminando la carta

Molti operatori permettono di risparmiare sulla fornitura attivando la domiciliazione bancaria, che permette di collegare le bollette del gas direttamente al proprio conto corrente e quindi rendono impossibile dimenticarsi il pagamento; in più, tariffe più convenienti attendono chi rinuncia all’invio della bolletta cartacea e opta invece per la bolletta elettronica, più facile da archiviare, da consultare in futuro e sempre disponibile sul proprio PC, oltre che sull’area clienti dei fornitori.

Una volta capito, per la bolletta del gas, ogni quanto arriva, per trovare gli operatori gas più convenienti basta cliccare sul pulsante qui sotto e comparare tra di loro le diverse tariffe.
Confronta offerte gas

Commenti Facebook: