BlackBerry PlayBook, flop annunciato?

Research In Motion lancia il BlackBerry PlayBook. Il nuovo tablet é stato presentato dal CEO Mike Lazaridis, nel corso del suo intervento in occasione della conferenza DevCon 2010.  Il PlayBook è piccolo e leggero, con uno schermo da 7 pollici ed un peso di 400 grammi, e può contare su due videocamere per videoconferenze e riprese in HD.

RIMtab-playbook

Il tablet di RIM é destinato ad un’utenza professionale, in piena politica BlackBerry, tuttavia fornendo il tablet di caratteristiche multimediali avanzate come la possibilità di riprodurre filmati a risoluzione Full HD e la presenza di una porta HDMI. Il segmento di riferimento diventa quindi “prosumer”, professional ma con un rislvolto consumer fuori dall’ambito lavorativo. 

La piattaforma software é made in Blackberry e garantisce il supporto al multitasking: da RIM dicono che é la migliore piattaforma flessibile mai costruita basata sulla architettura QNX Neutrino microkernel che garantisce la migliore robustezza e sicurezza. L’OS che equipaggerá il Tablet supporterá le nuove applicazioni annunciate da RIM costruite con la WebWorks app platform, che permetterá anche l’interoperabilitá delle apps tra tablet e smartphone smartphones based on BlackBerry 6.

Blackberry_PlayBook

PlayBook arriverá all’inizio del 2011 ed entro il secondo trimestre anche in Europa mentre l’SDK per il sistema operativo del tablet sará disponibile nelle prossime settimane per permettere lo sviluppo. Il prezzo del Playbook dovrebbe collocarsi in una forchetta compresa tra i 500 e 900 dollari.

Ecco le caratteristiche del PlayBook RIM

•Display LCD capacitivo da 7 pollici con risoluzione WSVGA (1024×600 pixel) multitouch
•sistema operativo BlackBerry Tablet OS multitasking;
•CPU dual core da 1 GHz;
•1 GB di memoria RAM;
•doppia fotocamera HD (3 MP sulla parte frontale e 5 MP sul retro), Possibilità di registrare filmati a risoluzione 1080p;
•compatibilità con la riproduzione di tutti i più diffusi formati video (H.264, MPEG, DivX, WMV) anche a 1080p e audio (MP3, AAC, WMA);
•uscita video HDMI;
•moduli WiFi 802.11 a/b/g/n e Bluetooth;
•connettori microHDMI, microUSB e per la ricarica;
•piattaforma che supporta WebKit/HTML5, Flash Player 10.1, Adobe Mobile AIR, Adobe Readfer, Posix, OpenGL e Java;
•dimensioni pari a 130×193×10 mm;
•peso di circa 400 grammi.

playbook-rim-ipad-galaxy-tab

Il nuovo tablet garantirà pieno supporto alla tecnologia Flash. Inoltre Playbook sará dotato di connettività Wi-Fi, ma 3G. Una pecca molto grave per tutto il pubblico business che lavora ormai in mobilitá. E’ vero che si potrà sfruttare la connessione del Blackberry ma vincolare l’uso di un terminale ad un altro risulta sempre molto limitativo. RIM ha comunque affermato che saranno disponibili in fguturo anche modelli 3G e 4G.

La borsa ha accolto negativamente l’annuncio con un ribasso da circa 49,75 dollari a 48,90 per poi scendere ancora fino a 47,50. Forse le mancanze soprattutto della connettivitá 3G (indispensabile per il business in mobilitá) fanno propendere gli analisti per un flop giá annunciato. Senza contare la mancanza di una suite di lavoro per Playbook che ha preferito implementare tante (forse troppe) caratteristiche multimediali a discapito della durata di batteria e dell’usabilitá business.

rim-borsa

Il Business Model di Apple é ancora invincibile sia a livello di tecnologia ma soprattutto il fattore design e brand, sottovalutato dai competitor.

Motion lancia il BlackBerry PlayBook. Il nuovo tablet é stato presentato dal CEO Mike Lazaridis, nel corso del suo intervento in occasione della conferenza DevCon 2010.  Il PlayBook è piccolo e leggero, con uno schermo da 7 pollici ed un peso di 400 grammi, e può contare su due videocamere per videoconferenze e riprese in HD.

RIMtab-playbook

Il tablet di RIM é destinato ad un’utenza professionale, in piena politica BlackBerry, tuttavia fornendo il tablet di caratteristiche multimediali avanzate come la possibilità di riprodurre filmati a risoluzione Full HD e la presenza di una porta HDMI. Il segmento di riferimento diventa quindi “prosumer”, professional ma con un rislvolto consumer fuori dall’ambito lavorativo. 

La piattaforma software é made in Blackberry e garantisce il supporto al multitasking: da RIM dicono che é la migliore piattaforma flessibile mai costruita basata sulla architettura QNX Neutrino microkernel che garantisce la migliore robustezza e sicurezza. L’OS che equipaggerá il Tablet supporterá le nuove applicazioni annunciate da RIM costruite con la WebWorks app platform, che permetterá anche l’interoperabilitá delle apps tra tablet e smartphone smartphones based on BlackBerry 6.

Blackberry_PlayBook

PlayBook arriverá all’inizio del 2011 ed entro il secondo trimestre anche in Europa mentre l’SDK per il sistema operativo del tablet sará disponibile nelle prossime settimane per permettere lo sviluppo. Il prezzo del Playbook dovrebbe collocarsi in una forchetta compresa tra i 500 e 900 dollari.

Ecco le caratteristiche del PlayBook RIM

•Display LCD capacitivo da 7 pollici con risoluzione WSVGA (1024×600 pixel) multitouch
•sistema operativo BlackBerry Tablet OS multitasking;
•CPU dual core da 1 GHz;
•1 GB di memoria RAM;
•doppia fotocamera HD (3 MP sulla parte frontale e 5 MP sul retro), Possibilità di registrare filmati a risoluzione 1080p;
•compatibilità con la riproduzione di tutti i più diffusi formati video (H.264, MPEG, DivX, WMV) anche a 1080p e audio (MP3, AAC, WMA);
•uscita video HDMI;
•moduli WiFi 802.11 a/b/g/n e Bluetooth;
•connettori microHDMI, microUSB e per la ricarica;
•piattaforma che supporta WebKit/HTML5, Flash Player 10.1, Adobe Mobile AIR, Adobe Readfer, Posix, OpenGL e Java;
•dimensioni pari a 130×193×10 mm;
•peso di circa 400 grammi.

playbook-rim-ipad-galaxy-tab

Il nuovo tablet garantirà pieno supporto alla tecnologia Flash. Inoltre Playbook sará dotato di connettività Wi-Fi, ma 3G. Una pecca molto grave per tutto il pubblico business che lavora ormai in mobilitá. E’ vero che si potrà sfruttare la connessione del Blackberry ma vincolare l’uso di un terminale ad un altro risulta sempre molto limitativo. RIM ha comunque affermato che saranno disponibili in fguturo anche modelli 3G e 4G.

La borsa ha accolto negativamente l’annuncio con un ribasso da circa 49,75 dollari a 48,90 per poi scendere ancora fino a 47,50. Forse le mancanze soprattutto della connettivitá 3G (indispensabile per il business in mobilitá) fanno propendere gli analisti per un flop giá annunciato. Senza contare la mancanza di una suite di lavoro per Playbook che ha preferito implementare tante (forse troppe) caratteristiche multimediali a discapito della durata di batteria e dell’usabilitá business.

rim-borsa

Il Business Model di Apple é ancora invincibile sia a livello di tecnologia ma soprattutto il fattore design e brand, sottovalutato dai competitor.

Commenti Facebook: