Bilancio familiare

Oggigiorno non si può rischiare ad avere brutte sorprese a fine mese, magari accorgendosi di non avere più liquidità per coprire un’eventuale spesa improvvisa e non. Per questo motivo, è fondamentale tenere traccia di tutte le spese familiari ordinarie e straordinarie. Di seguito vi proponiamo una semplice guida per gestire il bilancio familiare senza dimenticare nessuna voce importante.

bilancio familiare
Ecco come gestire il bilancio familiare in maniera semplice ma accurata

La gestione del bilancio familiare non è molto diversa da quella di un’azienda, dove i conti di ogni mese devono tornare per potere andare avanti. Come in ogni bilancio, anche in quello della famiglia ci sono entrate e spese da segnare, e il saldo – in un mondo ideale – dev’essere sempre positivo.

Il bilancio si può dividere in tre fasi: preventiva, di assestamento-riequilibrio e consuntiva. Di seguito, vediamo alcuni consigli per gestire il bilancio della famiglia nella maniera più accurata possibile.

Le entrate

Innanzitutto dobbiamo segnarci le entrate, prendendo in considerazione unicamente quelle certe, come ad esempio lo stipendio o pensione, lasciando in un secondo lato -inizialmente – quelle eventuali o non sicure.

Nella lista delle entrate, quindi, bisognerà registrare gli stipendi, le pensioni, le rendite seguenti alla gestione degli immobili di proprietà, e gli interessi maturati da eventuali investimenti come ad esempio un conto deposito.

bilancio familiare

Le uscite o spese

Il registro delle spese, purtroppo, è molto più impegnativo rispetto a quello delle entrate, purché esiste un’elevata quantità di categorie di costi da sostenere ogni mese. Il miglior modo per organizzarsi, quindi è categorizzare le spese.

Incominciamo semplicemente per segnare su un quaderno gli importi destinati a coprire il costo dei vari generi, senza dimenticare nemmeno le cose banali quali il caffè al bar o l’acquisto di un quotidiano. Può sembrare noioso ma dopo un po’ diventa un’abitudine molto semplice da eseguire.

Sicuramente il miglior ausilio è quello di conservare tutti gli scontrini, visto che dopo una lunga giornata non è una buona idea fare affidamento esclusivamente alla memoria.

Alcune delle voci più importanti che dovremo sempre registrare accuratamente tra le uscite del nostro bilancio sono:

  • le spese per carburante, trasporto pubblico, eventuali abbonamenti;
  • le utenze domestiche: energia elettrica, gas, acqua, telefono fisso e mobile, ADSL, Internet mobile, pay tv;
  • il costo dell’affitto e spese condominiali;
  • le spese alimentare: tutti gli scontrini di supermercato, fruttivendolo, macellaio, mercato, etc;
  • le spese di assicurazioni auto e/o moto, il bollo auto, l’eventuale tagliando;
  • le spese bancarie ovvero per conti correnti, deposito, carte di credito, titoli, etc;
  • eventuali debiti quali rate di mutuo o prestiti;
  • le spese di ristorazione e bar: tutte le uscite la sera, dalla pizzeria al semplice caffè al bar;
  • le spese per vestiti, scarpe e accessori;
  • le spese per associazioni, scuole, club, circoli sportivi, palestra ed altri abbonamenti;
  • le spese per elettrodomestici e dispositivi elettronici, siano nuovi o eventuali riparazioni;
  • eventuali altre spese come quelle per animali domestici, giardino o tempo libero.

Confronta le offerte Energia Elettrica

Una volta stilato un elenco completo e giornaliero delle spese sostenute, si potrà avere un quadro chiaro dei fabbisogni in ogni settore, così come proiezioni mensili e annuali. Alcune voci, naturalmente, potranno essere modificate nell’arco dell’anno, e quelle aree dove si può vedere che le spese sono troppo elevate dovranno essere ridotte finché non si arriverà a un saldo positivo o situazione di pareggio tra entrate e uscite.

Bilancio e budget familiare, l’aiuto delle banche

Come abbiamo visto, tenere traccia di tutte le spese e aggrupparle per categoria è necessario ma anche tedioso. Per fortuna, la maggior parte dei titolari di un conto corrente può contare oggi su una gran quantità di strumenti creati proprio per gestire il bilancio familiare.

In effetti, molte banche mettono a disposizione dei proprio clienti applicativi per la gestione del bilancio di casa molto utili, tra cui uno dei primi ad essere lanciato in Italia è stato MoneyMap di Fineco. L’applicazione, disponibile sia in versione desktop come mobile, consente di gestire il budget familiare e tenere tutte le spese sotto controllo in maniera molto più semplice, grazie alla comodità del raggruppamento in automatico delle spese in diverse categorie, che consente (attraverso delle semplice notifiche) di essere avvertiti quando con una determinata spesa si sta superando le soglie stabilite inizialmente.
Vedi le proposte di Fineco

I nuovi clienti Fineco possono usufruire dei servizi di MoneyMap gratis per due mesi, ma anche in seguito è possibile azzerare il suo costo mensile attraverso l’esecuzione di alcune operazioni con il proprio conto, limitando i prelievi di contante e pagando gli acquisti tramite carta di credito.

Uno strumento simile a MoneyMap, soprattutto perché dispone di un algoritmo che categorizza automaticamente tutte le spese è Hello! Personal, lo strumento pesato per i propri correntisti da Hello Bank!.

Hello! Personal è un applicativo piuttosto semplice ed intuitivo, che viene offerte gratuitamente ai clienti della banca e che consente l’accesso a uno schema sistematico e ben dettagliato della situazione finanziaria della propria famiglia, attraverso la registrazione automatica degli acquisti effettuati con la carta di credito di Hello Bank!. Si tratta quindi di una soluzione molto pratica per chi utilizza la carta per pagare le spese, magari acquistando online attraverso le piattaforme di e-commerce.
Scopri l’offerta di Hello bank!

Questi sono soltanto due esempi, ma ormai quasi tutte le banche offrono alcun strumento di gestione delle spese familiari ai propri clienti.

In ogni caso, a prescindere dalla banca con cui avete il conto corrente, esistono ormai moltissimi applicativi e software per la gestione del bilancio familiare, molti di essi sono gratuiti, sviluppati su piattaforme open source e disponibili sia per il suo utilizzo in PC (Windows, Mac e LINUX), come in mobilità su smartphone e tablet. Tra i famosi possiamo menzionare: Quicken, AceMoney, GNUcash, MoneyWiz, Grisbi, Money Manager Ex ed altri ancora.

Scopri i migliori conti correnti

Commenti Facebook: