Banda larga: più di 2 milioni di italiani sono privi dell’accesso

L’ultimo report dell’Agcom in materia di tlc segnala che attualmente circa il 4 per cento della popolazione italiana vivrebbe senza accesso alla banda larga, andando ad arricchire la platea di nostri connazionali che alimenta il “digital divide” tricolore.

L'UE insoddisfatta sulle condizioni del mercato della banda larga
L'UE insoddisfatta sulle condizioni del mercato della banda larga

In particolar modo, l’Agcom stima che nel corso dell’ultimo trimestre gli italiani privi di accesso alla banda larga sarebbero 2,37 milioni, con una quota vicina al già ricordato 4 per cento.

Tra coloro che sono la quota in digital divide da rete fissa (l’8,8 per cento), il 3,8 per cento lo è per mancanza assoluta di un servizio Adsl, il 3,2 per cento perchè accede all’Adsl con velocità inferiore ai 2 Mega al secondo in download, e il 2 per cento perchè la quota è coperta solo minimamente dalla banda larga, ma è effettivamente impossibilitato a raggiungere una reale velocità superiore ai 2 Mega.

Scopri le offerte in banda larga

Nonostante l’8,8 per cento del digital divide da rete fissa, il dato complessivo si comprime al 4 per cento poichè la copertura wireless da rete mobile riesce a compensare parte del malus italico, soprattutto in ambito rurale. Circa il 4,8 per cento della popolazione, conclude l’Agcom, riesce infatti ad accedere alla banda larga solo e unicamente grazie alle tecnologie wireless.

Commenti Facebook: