Banda larga: Obama stanzia 4 miliardi di dollari

Il governo americano ha stanziato i primi 4 miliardi di dollari, prima tranche dei 7,2 miliardi di dollari che intende investire nel settore, necessari all’ampliamento della copertura della banda larga nel Paese con l’obiettivo di portare l’ADSL anche nelle zone rurali o economicamente disagiate e con bassa densità di popolazione.

Il miglioramento della copertura a banda larga è infatti uno dei capisaldi del governo di Barack Obama, e l’obiettivo di rilanciare l’economia USA può avvenire solo investendo e favorendo la crescita delle imprese e dell’occupazione.

La cifra sarà stanziata sotto forma di prestiti e fondi ai quali le compagnie che intendono investire nelle infrastrutture potranno accedere dal 14 luglio al 14 agosto: queste agevolazioni economiche potrebbero essere da stimolo per la crescita dell’intero Paese.

In Italia l’intento del governo è di fornire una connessione con 2 megabit garantiti a tutti: cosi facendo il digital divide finalmente non sarebbe più un problema perchè la stragrande maggioranza dei servizi fondamentali del web sarebbe raggiungibile e fruibileSuperare il digital divide ‘costera’ 1.471 milioni di euro’ e il progetto del governo garantirà entro il 2012 agli italiani l’accesso alla banda larga.

Staremo a vedere se i buoni propositi riusciranno a concretizzarsi

americano ha stanziato i primi 4 miliardi di dollari, prima tranche dei 7,2 miliardi di dollari che intende investire nel settore, necessari all’ampliamento della copertura della banda larga nel Paese con l’obiettivo di portare l’ADSL anche nelle zone rurali o economicamente disagiate e con bassa densità di popolazione.

Il miglioramento della copertura a banda larga è infatti uno dei capisaldi del governo di Barack Obama, e l’obiettivo di rilanciare l’economia USA può avvenire solo investendo e favorendo la crescita delle imprese e dell’occupazione.

La cifra sarà stanziata sotto forma di prestiti e fondi ai quali le compagnie che intendono investire nelle infrastrutture potranno accedere dal 14 luglio al 14 agosto: queste agevolazioni economiche potrebbero essere da stimolo per la crescita dell’intero Paese.

In Italia l’intento del governo è di fornire una connessione con 2 megabit garantiti a tutti: cosi facendo il digital divide finalmente non sarebbe più un problema perchè la stragrande maggioranza dei servizi fondamentali del web sarebbe raggiungibile e fruibileSuperare il digital divide ‘costera’ 1.471 milioni di euro’ e il progetto del governo garantirà entro il 2012 agli italiani l’accesso alla banda larga.

Staremo a vedere se i buoni propositi riusciranno a concretizzarsi

Commenti Facebook: