Banda larga, nuovi investimenti dal Veneto per internet veloce

Sono 16 i milioni di euro che la Regione Veneto ha ufficializzato per supportare la realizzazione di progetti di investimento sulla banda larga. Lo stanziamento – che si basa per metà sui fondi Fesr e per metà su quelli del Mise – giunge in contemporanea con una convenzione operativa per lo sviluppo della banda larga, in attuazione dell’intesa con lo stesso Mise.

Dal Veneto altri 16 milioni di euro per la banda larga
Dal Veneto altri 16 milioni di euro per la banda larga

Stando a quanto sottolineato da Marino Zorzato, assessore regionale all’informatizzazione, il provvedimento permetterà di dare concreta attuazione alle previsioni dell’Agenda Digitale del Veneto, contribuendo a rendere le strutture regionali più moderne e tecnologicamente avanzate.

Scopri le migliori offerte ADSL »

Per quanto concerne l’utilizzo dello stanziamento di 16 milioni di euro, l’assessore ha spiegato come tali fondi saranno utilizzati per progetti di investimento effettuati dagli operatori delle telecomunicazioni per poter offrire servizi a banda larga in tutti quei territori che continuano a soffrire del digital divide, e contribuendo quindi – mediante il c.d. “last mile” – a ridurre il loro isolamento fisico e geografico.

Un passaggio definito “importante” – ha poi concluso Zorzato – poiché permette di porre un tassello fondamentale nell’obiettivo di assicurare la totale copertura del territorio regionale, coprendo una parte di investimenti che, per la loro natura, erano evidentemente ritenuti poco appetibili da parte degli operatori privati.

Commenti Facebook: