Banda larga in Sicilia, pronti oltre 400 milioni di investimenti

Secondo quanto intuibile all’interno della programmazione europea 2014/2020, la Sicilia disporrà presto di oltre 290 milioni di euro da utilizzarsi per la realizzazione delle reti a banda larga e ultralarga e per la crescita digitale, su un totale di finanziamenti per l’Italia pari a 11 miliardi di euro.

Nuovi investimenti siciliani per la banda larga
Nuovi investimenti siciliani per la banda larga

Tuttavia, se all’ammontare di cui sopra si aggiungono 75 milioni di euro della vecchia programmazione, 35 milioni di euro per il superamento del digital divide e 36 milioni di euro per la rete a servizio della pubblica amministrazione, la cifra arriva rapidamente a superare i 400 milioni di euro, garantendo al territorio regionale una maggiore diffusione della banda larga e, in sintesi, una piena crescita digitale.

Confronta offerte Internet

Ad aggiudicarsi i primi bandi è stata Telecom Italia, unico partecipante alla gara e, pertanto, in grado di tradurre in realtà le opere supportate da un primo finanziamento pubblico da 75 milioni di euro (destinato a portare la banda ultra larga in 142 comuni siciliani, ben 82 in più rispetto ai 60 che erano stati inizialmente previsti dall’Accordo di programma Regione – Mise) e da un secondo finanziamento pubblico di quasi 10 milioni (oltre 6 milioni di euro privati), destinato al superamento del digital divide.

Commenti Facebook: