Banda larga in più di 200 comuni dell’Emilia Romagna entro l’estate 2015

Grazie a un intervento congiunto di NGI e Infratel Italia, entro l’estate 2015 l’Internet veloce sbarcherà in più di 200 Comuni dell’Emilia Romagna: un passo in avanti strutturale molto importante per la regione, che in tal modo auspica di abbattere il digital divide andando ad allinearsi con le best practices europee in materia.

NGI estenderà banda larga in Emilia Romagna
NGI estenderà banda larga in Emilia Romagna

In seguito al bando emesso da Infratel Italia, la NGI è stata selezionata per la realizzazione del progetto in Emilia Romagna. Stando a quanto afferma la nota della stessa società, in tale contesto, “a fronte di un investimento di 17 milioni di euro, la società potrà beneficiare di circa 8,9 milioni di euro quale incentivo previsto nel Piano Nazionale Banda Larga per la realizzazione dell’infrastruttura necessaria”.

Scopri tutte le offerte NGI»

Per comprendere il valore aggiunto apportato al territorio, NGI segnala che nell’area oggetto di investimento sono presenti 150 mila abitazioni e 2.500 imprese, che sono attualmente prive di collegamento veloce a Internet. Grazie alla rete wireless EOLO, invece, sottolinea NGI, i cittadini e le aziende dei territori interessati all’intervento potranno godere di connessioni con velocità fino a 20 Mbps, rispondendo quindi con qualità alle esigenze di natura professionale e residenziale.

Ancora, NGI ricorda come “l’accordo con Infratel permette ad EOLO, nata nel 2007 in provincia di Varese per far fronte al divario digitale, di espandere la copertura della rete in nuove regioni italiane, è di portare tutte le opportunità della banda larga anche nelle più remote aree del nostro Paese. Senza dimenticare che l’ampliamento della rete comporta, contestualmente, nuove opportunità di lavoro”.

Commenti Facebook: