Banda Larga: Europa il perde il passo della Cina e del Giappone

Giappone, Cina e Corea stanno insidiando il primato nelle comunicazioni di Europa e Stati Uniti, che sono alle prese con l’eccessiva regolamentazione, i prezzi troppo alti e la mancanza di piani pubblici di sviluppo delle infrastrutture.

In Giappone e in Corea del Sud con 32 euro al mese si può avere una connessione a Internet di 100 megabit al secondo (Mbps), una cifra con cui in Italia si ottengono appena 7 mega.

banda-larga-cina

In Cina, il tasso di crescita del mercato supera i 30 milioni di utenti ogni 6 mesi. In Europa il mercato già saturo invece costringe gli operatori a promuovere azioni promozionali rubarsi e trattenere i clienti.

Gli Stati Uniti, negli ultimi cinque anni hanno perso il loro primato nelle tecnologie d’informazione e comunicazione perche’ gli operatori hanno ridotto gli investimenti per creare profitti e di soddisfare gli azionisti.

ina e Corea stanno insidiando il primato nelle comunicazioni di Europa e Stati Uniti, che sono alle prese con l’eccessiva regolamentazione, i prezzi troppo alti e la mancanza di piani pubblici di sviluppo delle infrastrutture.

In Giappone e in Corea del Sud con 32 euro al mese si può avere una connessione a Internet di 100 megabit al secondo (Mbps), una cifra con cui in Italia si ottengono appena 7 mega.

banda-larga-cina

In Cina, il tasso di crescita del mercato supera i 30 milioni di utenti ogni 6 mesi. In Europa il mercato già saturo invece costringe gli operatori a promuovere azioni promozionali rubarsi e trattenere i clienti.

Gli Stati Uniti, negli ultimi cinque anni hanno perso il loro primato nelle tecnologie d’informazione e comunicazione perche’ gli operatori hanno ridotto gli investimenti per creare profitti e di soddisfare gli azionisti.

Commenti Facebook: