Bancomat Pay: come pagare online senza carta di credito

Importanti novità in arrivo per il circuito Bancomat. A partire dal prossimo 1 gennaio 2019, infatti, le carte del circuito potranno essere utilizzate per effettuare acquisti online, un servizio sempre più richiesto dagli utenti, grazie all’introduzione della nuova applicazione Bancomat Pay che permetterà di pagare online senza utilizzare la carta di credito o il proprio account PayPal. Ecco tutti i dettagli sul funzionamento di Bancomat Pay.

Ecco le novità in arrivo per il circuito Bancomat

Gli acquisti online sono sempre più diffusi e rappresentano una parte considerevole delle spese mensili di tante famiglie italiane. Per molti utenti, l’impossibilità di poter utilizzare la propria carta Bancomat per effettuare acquisti online rappresenta un vero e proprio ostacolo che spesso comporta la necessità di dover gestire più carte di pagamento con tutte le difficoltà correlate.

A partire dal prossimo 1 gennaio 2019, però, le carte del circuito Bancomat potranno essere utilizzate per pagare alcuni acquisti online grazie all’introduzione della nuova applicazione Bancomat Pay che andrò ad arricchire, in misura considerevole, le possibilità di utilizzo delle carte stesse. Grazie a quest’app sarà possibile fare acquisti presso tutti i negozi convenzionati ed anche pagare i tributi tramite il servizio PagoPA.Scopri il miglior conto corrente da attivare online

Bancomat Pay: ecco come funziona

Il nuovo servizio Bancomat Pay utilizza l’innovativa tecnologia Jiffy che permette di effettuare acquisti senza dover memorizzare altri codici o password. Per completare la transizione, in modo del tutto sicuro, sarà sufficiente il proprio numero di cellulare. Con Bancomat Pay sarà possibile pagare negli store online e negli e-commerce ed inviare e ricevere denaro in tempo reale.

Tutte le funzionalità di Bancomat Pay saranno completamente sicure ed accessibili utilizzando il proprio smartphone. Una volta registrati al servizio, per completare i pagamenti ed inviare denaro in tempo reale basterà il proprio numero di telefono. Il cliente dovrà scaricare l’app Bancomat Pay e associare il numero di cellulare all’IBAN fornendo tutte le autorizzazioni necessarie per eseguire le operazioni.

La propria carta Bancomat potrà essere utilizzata, tramite il servizio Bancomat Pay, per effettuare acquisti online per beni e servizi nei punti vendita, fisici ed online, che sono convenzionati con il circuito PagoBANCOMAT. Per ora, quindi, il nuovo servizio Bancomat Pay non potrà essere utilizzato su Amazon, vero e proprio punto di riferimento del commercio online, che, ad oggi, accetta solo carte di pagamento del circuito Visa, Mastercard, American Express, CartaSi e PostePay. Su Amazon, ad esempio, non è possibile pagare con PayPal.

Da notare, inoltre, che il servizio Bancomat Pay potrà essere utilizzato anche per il pagamento dei tributi effettuando pagamenti a favore della Pubblica Amministrazione, sia locale che centrale, tramite la piattaforma PagoPA. In questo modo diventerà molto più semplice gestire il pagamento dei propri tributi, velocizzando di molto un processo che, in passato, si è spesso rivelato lento e contorto.

Grazie a Bancomat Pay, secondo i vertici di Bancomat Spa, si avrà una decisa spinta per le statistiche italiane legate all’utilizzo di strumenti di pagamento digitali. Nel nostro Paese, infatti, ad oggi le transizioni di denaro avvengono ancora per l’80% tramite scambio di contati. Si tratta di un valore decisamente superiore alla media europea pari al 60%.

Il debutto di Bancomat Pay, come confermato da  Alessandro Zollo, amministratore delegato di Bancomat, è nato dalla decisione di “accelerare il rinnovamento strategico attraverso importanti investimenti nel mercato dei pagamenti e consolidando le relazioni con le banche in un percorso condiviso di modernizzazione del Paese”.

Commenti Facebook: