Banche online, sono sicure?

Il successo dei conti correnti e dei conti deposito online è abbastanza recente. Solo da pochi anni gli italiani hanno scoperto i vantaggi delle banche online e hanno iniziato ad abbandonare i conti tradizionali in favore di una gestione più rapida e comoda del proprio denaro, una gestione multicanale che passa attraverso aree private e App mobili. Le banche online sono sicure? Ecco quali sono i protocolli di sicurezza applicati dalla maggior parte degli istituti di credito.

Sicurezza conti correnti e conti deposito. La protezione passa attraverso la tecnologia

Da qualche tempo i titolari di conti correnti tradizionali hanno scelto di passare alle banche online per il risparmio su spese di gestione, prelievi, bonifici e imposte varie. I conti correnti e i conti deposito online di istituti come CheBanca! HelloBank! e Widiba prevedono formule a zero spese molto convenienti, che permettono di gestire il denaro “a distanza” e in pochi click sfruttando App per dispositivi mobili collegate ad aree clienti private. La domanda sorge spontanea: le banche online sono sicure da attacchi hacker, violazioni della privacy, furto di dati personali e truffe?

La risposta è sì, vediamo perché.
Confronta conti correnti

Le banche online? Sicure da attacchi hacker, furto di dati e truffe

Ci sono accortezze che un correntista deve sempre adottare per proteggere il proprio denaro, e l’inosservanza delle buone regole della prudenza non pone differenze fra banche tradizionali e banche online. Se il titolare del conto digita la password allo sportello bancomat senza accorgersi che qualcuno trama alle sue spalle, ed è pronto a memorizzare i numeri digitati, la banca non ha alcuna responsabilità. Se il correntista trascrive username e password su un pezzo di carta, lo perde, e qualcuno ne entra in possesso, la banca non ha alcuna responsabilità.

Gli istituti di credito tradizionali od online, sono al contrario responsabili di tutte le operazioni compiute sfruttando i protocolli di sicurezza offerti al cliente, protocolli tecnologicamente avanzati, che utilizzati nel modo corretto garantiscono una tutela sicura, non infrangibile né accessibile a terzi.

Ecco perché i protocolli di sicurezza adottati dalle banche online mettono al riparo dal furto di dati personali, da attacchi hacker e da truffe di vario genere, permettendo al solo ed unico titolare del conto di avere accesso alle operazioni sul proprio denaro. Così, il denaro investito in un conto deposito e gli interessi maturati sono al sicuro, come lo è lo stipendio o la pensione versata sul conto corrente.
Soluzioni conto deposito online

Conti correnti e conti deposito online: i protocolli di sicurezza

Le soluzioni conto corrente zero spese online e conto deposito online non hanno niente da invidiare alle banche tradizionali in quanto a protezione del denaro dei clienti.

L’AREA PRIVATA UTENTE

In primo luogo c’è l’area riservata, cui ogni correntista ha accesso con le credenziali fornite dall’istituto all’apertura del rapporto. Le aree riservate sono luoghi sicuri e privati dove può autenticarsi solo chi è in possesso del codice cliente e della password.

In più, molte banche online forniscono chiavette monouso (i c.d. dispositivi token) che generano password provvisorie per ogni accesso e per ogni operazione di cui la banca chiede autorizzazione ad eseguire in nome e per conto del cliente, raggiungendo un terzo e più elevato livello di sicurezza. 

Grazie al Pin Pad che appare al log-in inoltre, nessun accesso e nessuna password rimangono memorizzate.

SMS ALERT

Ulteriore livello di sicurezza è l’invio sul cellulare del correntista degli sms altert, che avvisano il titolare del conto del compimento di operazioni. Quando ci si reca al bancomat per prelevare ad esempio, le banche online avvisano immediatamente il cliente che è stato scalato denaro dal conto con l’sms di notifica. Ciò avviene sempre quando il prelievo è effettuato su circuiti diversi dal solito: nella maggior parte dei casi il correntista sa che egli stesso ha prelevato somme, ma in caso contrario, lo stesso potrà contattare la banca per segnalare l’anomalia.

I PROGRAMMI DI CRIPTAGGIO

Le banche online sono sicure perché nascono sul web e conoscono i rischi di Internet. Per questo utilizzano speciali programmi di criptaggio che consentono l’accesso solo a siti sicuri, individuati con https, in luogo del semplice http.

CheBanca! Fineco ed HelloBank!, banche online sicure perché…

Per comprendere meglio il livello di sicurezza dei conti correnti e dei conti deposito online, vediamo i sistemi applicati da alcuni istituti, le cui offerte possono essere confrontate con il comparatore di SosTariffe.it:

CheBanca! fornisce ai correntisti un codice utente collegato alla data di nascita più un codice segreto per accedere all’area riservata. Per compiere operazioni sul conto è necessario inserire al log-in i dati riportati sulla tessera prestampata e non personalizzabile fornita dall’istituto, dove sono riportati dei codici composti da numeri e lettere: gli unici con i quali si possono autorizzare bonifici e pagamenti.
Scopri Conto CheBanca! online
Al conto personale Fineco si accede con la password e il codice utente fornito dalla banca, cui si può aggiungere un Pin monouso generato ogni volta e inviato tramite sms al titolare del conto, necessario per autorizzare ogni operazione. Il Pin monouso segue il sistema usa e getta che protegge il denaro in modo sicuro, proprio perché non esiste una sola password, ma solo la password conosciuta dal correntista quando autorizza la singola operazione.

Hello Bank, dal momento dell’apertura del conto genera dei codici temporanei (OTP) notificati via sms per ultimare l’attivazione, dopodiché occorre scaricare sul tablet o sullo smartphone l’App HelloBank per attivare il mobile token, generatore di codici monouso per gestire il denaro in modo sicuro anche dal cellulare.
Hello! Money il conto Hello Bank

Commenti Facebook: