Banche, multicanalità e operazioni a distanza

Le banche sanno che per avere più clienti devono essere sempre più multicanale. Il modello distributivo cambia ed il cliente ne trae spesso vantaggi, come quello di usare il cellulare per controllare i l proprio conto bancario. Ecco qualche dato del rapporto AbiLab 2014, presentato a Milano il 18 e 19 Marzo.

Nei prossimi anni spariranno oltre 1.500 filiali bancarie
Nei prossimi anni spariranno oltre 1.500 filiali bancarie

Chi usa l’online banking sa quanto sia comodo. E le banche, soprattutto i piccoli istituti,  sanno anche quale sia il risparmio nel dotarsi di queste tecnologie. Infatti di 4,2 miliardi stanziati di euro in ICT (Information and Communication Technology) per l’anno 2014, la parte di investimento percentuale maggiore è dei piccoli istituti, che hanno aumentato il budget nel 62,5% dei casi contro il 40% delle grandi banche.

L’obiettivo principale è aumentare le operazioni a distanza attraverso la celebrata multicanalità, ovvero la possibilità tramite dispositivi mobili di gestire tramite 4 piattaforme diverse le operazioni bancarie:

–       gli sms

–       le app

–       i mobile site

–       le schede sim

Saldi e bonifici: l’home banking e il mobile banking

Si definisce Home Banking il servizio che consente ai clienti delle banche di operare sul proprio conto corrente mediante un collegamento internet. Le operazioni remote che possono essere eseguite sono tra le più varie e possono essere sia interrogazioni sul conto che operazioni dispositive.

Alcuni esempi dei servizi di home banking attualmente più diffusi sono:

  • visualizzazione dell’estratto conto;
  • esecuzione di bonifici bancari on-line;
  • operazioni di ricarica delle utenze prepagate (ad es. cellulare);
  • compravendita di titoli (trading online);
  • pagamenti on-line.

Confronta le tariffe per i conti correnti

Gli stessi servizi presenti connettendosi alla propria banca via computer sono accessibili anche da cellulare, anzi, secondo i dati AbiLab, l’uso del cellulare ha raggiunto quello tramite computer.

Conti Online

Ovviamente ci sono conti, che essendo di banche esclusivamente online o di banche tradizionale con una forte attenzione alle operazioni a distanza, sono adatti per chi vuole operazioni di online banking. I conti online più economici sono: Conto Che Banca Online, Conto Corrente Arancio di Ing Direct, Conto Corrente Fineco, Conto Banco Posta Click.

App di Mobile Banking

Il Mobile banking già esiste per quasi tutte le banche più importanti che hanno sviluppato un’applicazione per il mobile banking dedicata ai propri clienti. Attivare: installare sul telefonino un’ App a doc, accanto al classico home banking il mobile banking, permette di ricevere apposite notifiche che in tempo reale informano dei movimenti sul conto corrente

Per citarne alcune:

App di Fineco; l’applicazione di Fineco non si limita ai servizi di banking, ma si è posta l’obiettivo di rendere disponibili sull’iPhone l’intera gamma dei propri servizi, consentendo ad esempio ai clienti di investire e fare trading su tutti i mercati mondiali.

Scopri Conto Corrente Fineco

App di CheBanca: L’app di CheBanca! consente di effettuare, le principali operazioni su Conto Corrente, Conto Tascabile e Conto Deposito.

Scopri Conto CheBanca! Online

App di Ing Direct: per iOS e Android di ING Direct (ma ne esiste anche una versione per BlackBerry e Kindle) permette di operare «in punta di dita» sui propri strumenti finanziari, in tutta sicurezza. È possibile visualizzare il saldo e controllare i movimenti dei conti.

Scopri il Conto Corrente Arancio

App di Banca Intesa San Paolo:  “La tua banca”  mette a disposizione  servizi informativi, e si è  titolari del contratto “Servizi via internet, cellulare e telefono” e è stato attivato il canale internet, è possibile controllare il saldo e i movimenti dei conti in Euro e in altre divise, la spesa mensile e la disponibilità residua delle carte di pagamento, il patrimonio in tempo reale e le quotazioni dei titoli e degli indici dei principali mercati finanziari, ricaricare le carte prepagate e il credito telefonico, pagare bollettini postali bianchi e premarcati. Con un  iPad con fotocamera integrata, il pagamento dei bollettini premarcati può essere effettuato tramite lettura del QR code.

App di Poste Mobile: permette di effettuare la ricarica del credito SIM PosteMobile
, verificare saldo e lista movimenti Conto Bancoposta o Postepay associati alla SIM, avere notifiche SMS per le ricariche Postepay ricevute o effettuate;, pagare bollettini, bonifici, giroconti, money transfer con MoneyGram. Offre inoltre un servizio di geolocalizzazione, ovvero cerca Ufficii Postali, ATM, CAP e spedizioni.

App di UniCredit: unica ad avere il Mobile token, un generatore di password monuso da inserire per operazioni su Banca Multicanale.

Cellulare come carta di credito

Una delle evoluzioni in corso sono i pagamenti “a sfioro” con il proprio cellulare come se fosse una carta di credito. Dovrebbero iniziare in questo semestre le sperimentazioni iniziate con il gruppo Sia sui mobile payments con tecnologia Nfc. Mediolanum ha presentato un servizio mirato per i propri clienti nel corso del Mediolanum Innovation Forum.

 I casi innovativi di Intesa San Paolo e Unicredit

 Banca Estesa di Intesa San Paolo

Nel gennaio 2013 Banca intesa ha lanciato un progetto che prevede sportelli aperti fino alle 20 e anche il sabato mattina per le maggiori agenzie (530 ad oggi), consulenza a domicilio o sul posto di lavoro.

Videoroom di Unicredit

La video-chat sarà i modo con cui in futuro useremo il nostro home banking, parlando se vogliamo con un operatore bancario sia del contact center che della nostra filiale. Anche qui ci sono già casi di successo prevalentemente europei: mBank, la principale banca virtuale in Polonia e La Caixa, la principale banca spagnola sono i più significativi. In piazza Gae Aulenti a Milano, l’11 febbraio 2014 è stata inaugurata un’agenzia fornita di tuttopunto: area self service con sportelli più rapidi, wifi, videoroom accessibili fino alle 20 dove si può aprire un conto corrente sotto la guida di un operatore bancario collegato in remoto.

 

Commenti Facebook: