Aumento bolletta luce inarrestabile: nuovi incrementi nel 2019

Crescono sempre di più i costi delle bollette dell’energia. In questi ultimi mesi, infatti, si è registrata una crescita costante e davvero molto marcata che, di fatto, si traduce in una vera e propria stangata per i consumatori. Nel corso del 2019 si dovrebbe registrare un ulteriore incremento delle bollette della luce. Ecco tutti i dettagli. 

Continuano a salire i prezzi dell'energia elettrica

Non si fermano i rincari dei costi dell’energia elettrica in Italia

Le bollette dell’energia elettrica hanno fatto registrare un considerevole incremento nel corso degli ultimi mesi. L’ultimo aggiornamento delle tariffe per gli utenti del mercato tutelato ha portato ad una crescita del +7.6% per i costi dell’energia elettrica. A rendere ancora più complicata questa situazione troviamo gli incrementi del costo del gas che registra un rincaro del +6.1%.

Dopo questo aggiornamento, il 2018 si concluderà, per una famiglia tipo, con una spesa al lordo delle tasse pari a 552 Euro per l’energia elettrica e 1.096 per il gas naturale e con un rincaro di quasi 100 Euro rispetto allo scorso anno. Per il futuro, inoltre, sono previsti ulteriori incrementi.
Scopri le migliori offerte per l’energia elettrica

Per contenere la crescita dei costi dell’energia elettrica, nel corso del terzo e del quarto trimestre, l’Arera (l’Autorità dell’Energia) è intervenuta andando a congelare il previsto e necessario incremento degli oneri di sistema che presentano un peso complessivo pari a circa il 25% dell’intera bolletta. Senza il blocco della crescita degli oneri di sistema, l’incremento delle bollette della luce sarebbe stato superiore al 10% con evidenti effetti negativi per le tasche dei consumatori.

Da notare, inoltre, che a partire dal prossimo mese di gennaio 2019 gli utenti potrebbero essere costretti a pagare un costo extra legato alla parte degli oneri di sistema lasciati insolventi da alcuni operatori del mercato libero nei confronti dei distributori di rete. Questa spesa extra potrebbe tradursi in un costo extra di 2 Euro annui per cliente.

I rincari futuri non finiscono qui. A gravare sulle famiglie italiane c’è anche il completamento della riforma tariffaria dell’energia elettrica che, come evidenziato da Arera, comporterà un incremento della spesa annua per larghe fasce della popolazione, con rincari che arriveranno sino a 46% per chi presenta un consumo inferiore ai 1.500 kWh all’anno.

Commenti Facebook: