Aumenti Vodafone, nuovi rincari da dicembre 2019: ecco gli utenti colpiti dalle rimodulazioni

Brutte notizie in arrivo per alcuni clienti Vodafone che hanno un abbonamento di rete fissa attivo. L'operatore, infatti, ha iniziato ad inviare degli avvisi che preannunciato l'arrivo di nuove rimodulazioni a partire dal prossimo mese di dicembre 2019. Ecco, quindi, tutto quello che c'è da sapere sui nuovi aumenti Vodafone previsti per il prossimo mese di dicembre e quali saranno i clienti che saranno colpiti dalla rimodulazione del canone. 

Aumenti Vodafone, nuovi rincari da dicembre 2019: ecco gli utenti colpiti dalle rimodulazioni

Nuova rimodulazione in arrivo per i clienti Vodafone di rete fissa. L’operatore, infatti, ha iniziato ad inviare delle nuove comunicazioni in fattura ai suoi clienti preannunciando un imminente incremento del canone dell’abbonamento a partire dal primo rinnovo successivo al prossimo 8 dicembre 2019. Questa rimodulazione segue una lunga serie di rincari simili annunciati dall’operatore nel corso della scorsa estate.

La nuova rimodulazione Vodafone per clienti di rete fissa riguarda, per il momento, l’abbonamento Internet Unlimited+. Chi ha attivato quest’abbonamento e rientra tra i clienti colpiti dal rincaro, a partire dalla prima fattura successiva al prossimo 8 dicembre registrerà un incremento del canone mensile del proprio abbonamento pari a 2,99 Euro (con la fatturazione bimestrale, le bollette risulteranno più care di 5,98 Euro).

Vodafone giustifica la nuova rimodulazione tariffaria per alcuni suoi clienti di rete fissa con l’obiettivo di “continuare ad investire sulla rete ed offrirti sempre la massima qualità dei nostri servizi”.  Da notare che per i clienti coinvolti dalla rimodulazione non ci saranno bonus diretti per quanto riguarda il proprio abbonamento di rete fissa che continuerà a presentare le stesse caratteristiche attualmente disponibili.

Per tutti i clienti colpiti dai nuovi rincari di Vodafone, in ogni caso, ci sarà la possibilità di richiedere l’attivazione di un’opzione da 30 GB al mese per la SIM dati associata alla linea fissa di casa. Tale opzione non presenterà costi aggiuntivi rispetto al canone mensile dell’abbonamento ma non verrà attivata in automatico.

Come specificato nella comunicazione che l’operatore sta inviando ai suoi clienti colpiti dalla rimodulazione, infatti, l’utente dovrà espressamente richiedere l’attivazione di quest’opzione gratuita seguendo le modalità indicate dal provider. Per richiedere i 30 GB di traffico dati aggiuntivo sulla propria SIM ci sarà tempo sino al prossimo 31 di ottobre.

Una volta superato il termine ultimo di attivazione, non sarà più possibile richiedere gratuitamente questo bundle dati aggiuntivo per la SIM associata al numero di telefono fisso che, ricordiamo, può essere utilizzata per navigare in mobilità su tablet o chiavette.

Rincari Vodafone: come esercitare il diritto di recesso

Come previsto dalla normativa vigente, i clienti rimodulati hanno la possibilità di esercitare il diritto di recesso dal contratto, ottenendo la disattivazione della linea, oppure passare ad altro operatore mantenendo il proprio numero di telefono senza incorrere in penali o costi di disattivazione.

Per poter esercitare il diritto di recesso ed eventualmente passare ad altro operatore con la propria linea fissa c’è tempo sino all’ultimo giorno di validità delle precedenti condizioni contrattuali. Per quanto riguarda i clienti Vodafone coinvolti da questa nuova rimodulazione, il termine ultimo per l’esercizio del diritto di recesso senza penali è fissato, quindi, per il 7 dicembre 2019. 

Per poter esercitare il diritto di recesso dall’abbonamento Vodafone rimodulato è possibile seguire una delle opzioni riportate qui di seguito:

  • direttamente online dal sito variazioni.vodafone.it;
  • recandosi di persona in un negozio Vodafone e compilando l’apposito modulo di recesso;
  • inviando una raccomandata A/R all’indirizzo Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 10015 Ivrea (TO);
  • inviando una PEC a disdetta@vodafone.pec.it;
  • chiamando il servizio clienti Vodafone disponibile al numero 190;

Nella causale di recesso andrà specificato “modifica delle condizioni contrattuali”. 

Al momento della richiesta di recesso, il cliente dovrà specificare se desidera pagare in un’unica soluzione o con la stessa cadenza o con lo stesso metodo di pagamento scelto in precedenza le eventuali rate residue del costo di attivazione e/o dei dispositivi associali alla propria offerta.

Per evitare brutte sorprese e maxi-addebiti sul conto collegato all’abbonamento in una fase successiva al recesso, prima di procedere con la richiesta è consigliabile contattare il servizio clienti dell’operatore per richiedere tutte le informazioni relative ai costi eventuali da affrontare.

La rimodulazione, infatti, permette di effettuare il recesso senza penali o costi di disattivazione ma non annulla eventuali rate residue dell’attivazione o, ad esempio, del modem Wi-Fi. Pertanto, è consigliabile valutare con molta attenzione quest’aspetto prima di procedere con la richiesta di recesso da inviare all’operatore seguendo una delle modalità illustrate in precedenza.

Verifica la tua copertura Inserisci il tuo indirizzo e scopri se sei raggiunto da fibra o ADSL

Come risparmiare e passare subito ad altro operatore

I clienti Vodafone che registreranno la rimodulazione di 2,99 Euro al mese a partire dalla prima fattura successiva all’8 dicembre 2019 potranno cogliere l’occasione per passare subito ad altro operatore attivando una nuova offerta ADSL o fibra ottica e risparmiare.

Grazie alla possibilità di recedere senza penali, infatti, il passaggio ad altro operatore rappresenta un’occasione davvero da non perdere. Attualmente, il mercato di telefonia fissa propone tariffe con Internet illimitato da circa 25 Euro al mese e con la possibilità di sfruttare la rete in fibra ottica FTTH (fiber to the home) per navigare sino ad una velocità massima di 1000 Mega in download e 100 Mega in upload.

Dal comparatore di SosTariffe.it per offerte Internet casa, accessibile cliccando sul box qui di sotto, è possibile individuare, facilmente, le migliori offerte del momento e procedere con la sottoscrizione online, risparmiando tempo e denaro e annullando gli effetti della rimodulazione.

Scopri le migliori offerte Internet casa »

Ricordiamo che per portare il proprio numero di telefono fisso da Vodafone al nuovo operatore sarà necessario, in fase di attivazione online, inserire il codice di migrazione reperibile contattando il servizio clienti Vodafone oppure da una qualsiasi fattura inviata dall’operatore. Questo codice servirà al nuovo operatore per identificare la linea fissa Vodafone su cui attivare il nuovo abbonamento.

Commenti Facebook: