Aumenti Tim, Vodafone, Wind e Tre: rimodulazioni alle offerte telefoniche da giugno 2019

I primi giorni d’estate non saranno particolarmente felici per molti utenti di telefonia mobile italiani. I grandi operatori preparano la rimodulazione di alcune loro offerte e per i clienti significa un spesa mensile maggiore per accedere ai servizi di cui hanno usufruito fino ad oggi. Ecco tutti i rumors sulle rimodulazioni di giugno di Vodafone, Tim, Wind e Tre

Aumenti Tim, Vodafone, Wind e Tre: rimodulazioni alle offerte telefoniche da giugno 2019

Il momento più temuto dagli operatori di telefonia mobile italiani purtroppo si sta avvicinando. I principali operatori si preparano infatti a rimodulare alcune delle proprie offerte. Questa pratica, che prevede il cambiamento in corsa delle tariffe in termini di prezzi, ovviamente al rialzo, sta ormai acquisendo una cadenza piuttosto regolare con buona pace degli utenti. Tutti i gestori più importanti, da Vodafone a Tim fino a Wind e Tre Italia, sono coinvolti dalle rimodulazioni, che diventeranno operative per tutti nel mese di giugno anche se in date diverse.

Gli unici che possono stare tranquilli sono gli utenti di Iliad. L’operatore francese, proprio per differenziarsi dalla concorrenza, ha infatti scelto di puntare sulla trasparenza e su offerte che rimangono identiche per sempre. I suoi clienti quindi non dovranno mai affrontare aumenti spesso mal motivati nell’addebito mensile delle promozioni o un taglio dei servizi a loro disposizione. Altri provider virtuali come ho. Mobile e Kena Mobile, rispettivamente riconducibili a Vodafone e Tim, non prevedono infatti che le tariffe presentino nel corso del tempo le stesse caratteristiche di quelle proposte al momento del lancio sul mercato, sebbene puntino comunque su trasparenza e assenza di costi e servizi nascosti. Proprio Iliad potrebbe approfittare delle rimodulazioni dei grandi operatori per rubargli qualche cliente, stufo di modifiche nella maggior parte dei casi svantaggiose e motivate da scelte di marketing non meglio precisate.

Di seguito abbiamo raccolto gli ultimi rumors sulle rimodulazioni previste da Vodafone, Tim, Wind e Tre in modo da avere una panoramica completa di ciò che sta per avvenire. Si ricorda che fino a quando non verranno inviati gli SMS informativi da parte dei singoli provider si può parlare solo di voci, quindi al momento non c’è ancora nulla di ufficiale.

Le rimodulazioni di Tim

A partire dal prossimo 13 giugno alcuni utenti di Tim subiranno un aumento sul costo mensile delle tariffe sottoscritte pari a 1,99 euro. Al momento non è chiaro quali promozioni verranno rimodulate ma per quanto riguarda la telefonia mobile c’è una discreta certezza che il cambiamento riguarderà Tim Ten Go, Tim Planet Go e Tim Special Old. E’ comunque possibile che nel corso del tempo si aggiungano alla lista anche altre promozioni ma solitamente si tratta di proposte molto vecchie e con poco appeal sul pubblico.

L’operatore italiano a tutti coloro che subiranno un incremento dell’addebito mensile dovrebbe consentire di sottoscrivere l’opzione per avere minuti illimitati per le chiamate o 20 GB di traffico aggiuntivo per un anno. Le due opzioni potranno essere attivate chiamando il numero 409168, dalla sezione dell’Area Clienti sul sito di Tim o dall’app MyTim.

Per quanto riguarda la linea fissa, a partire dal 1 luglio i clienti che hanno sottoscritto le offerte Tutto Voce e Voce Senza Limiti subiranno un aumento di 1,90 euro sul costo mensile.

Senza Limiti Gold. La promozione prevede minuti illimitati per chiamare, SMS a 19 cent e 18 GB di traffico per navigare. Il tutto è offerto a 18 euro al mese Tim Pay, carta di credito o conto corrente e il primo mese è gratuito. L’offerta non prevede costi di attivazione e permette di navigare su app social, chat e piattaforme di streaming musicale senza consumare traffico. Chi possiede una linea fissa di Tim ottiene 5 GB aggiuntivi gratuiti.

Attiva Senza Limiti Gold di Tim

In alternativa, al seguente link potete trovare la panoramica dell’intero listino di Tim:

Confronta le offerte di Tim

Le rimodulazioni di Vodafone

Vodafone è tra quegli operatori particolarmente avvezzi alle rimodulazioni e per quest’estate sembra preparare rincari sul costo del servizio che consente di ottenere il credito necessario per ottenere il rinnovo della promozione quando il denaro associato alla SIM non è sufficiente. Nello stesso tempo, si parla di aumenti per l’addebito mensile di offerte anche molto popolari. A partire dal 15 luglio infatti si prevede un ulteriore esborso fino a 1,99 euro ogni 30 giorni per Special minuti 50 GB e Special 1000 4 GB. I rincari dovrebbero riguardare anche il piano Internet Abbonamento, che dal 14 luglio costerà 5 euro in più al mese ed offrirà 5 GB di traffico dati. Anche in questo caso è possibile che altre tariffe subiscano rimodulazioni. I clienti di Vodafone a titolo di “rimborso” potranno però usufruire di 20 GB aggiuntivi e gratuiti ogni mese per il periodo di un anno.

Per avere maggiori certezze se l’aumento di prezzo riguarderà la propria linea, è consigliabile chiamare l’IVR 42593 dal proprio numero Vodafone e verificare se effettivamente l’offerta attiva subirà una rimodulazione.

Gli aumenti riguarderanno non solo la telefonia mobile ma anche la linea fissa. Vodafone dal 7 luglio dovrebbe incrementare di 2,99 euro il costo mensile delle promozioni Internet Unlimited, Internet Unlimited+, Internet & TV Sport, Vodafone One e Vodafone One Pro TV per coloro che le hanno attivate dal 25 marzo al 30 novembre 2018. Questi clienti potranno consolarsi con una SIM abbinata all’offerta Extra 30 GB gratuita a tempo indeterminato.

Anche chi ha sottoscritto l’offerta TeleTu dovrà affrontare un aumento mensile di 2,99 euro ma a partire dal 15 luglio. Dalla rimodulazione saranno esclusi la Pubblica Amministrazione, i piani “per sempre” e a consumo.

Gli utenti Vodafone che non accettano la rimodulazione possono scegliere Unlimited X4 Pro. La tariffa prevede minuti illimitati per chiamare, SMS a 29 cent, 10 GB di traffico in 4.5G al costo di 14,99 euro al mese. La spesa per l’attivazione per chi è già cliente dell’operatore britannico è di 29 euro. L’utente ha comunque la possibilità di utilizzare social network, app di messaggistica, mappe e servizi di streaming senza consumare il traffico dati.

Attiva Unlimited X4 Pro di Vodafone

In alternativa, al seguente link potete trovare la panoramica dell’intero listino di Vodafone:

Confronta le offerte di Vodafone

Le rimodulazioni di Wind

Per quanto riguarda Wind le informazioni in merito alle rimodulazioni sono più frammentarie ma comunque anche l’operatore fusosi con Tre nel 2016 dovrebbe presentare un conto più salato ai clienti che hanno sottoscritto determinate offerte. I principali aumenti dovrebbero riguardare il sistema di ricarica automatica in caso di esaurimento del credito (si attiva quando scende al di sotto di 5, 3 o 1 euro a seconda delle esigenze), alcune promozioni che prevedono la possibilità di navigare illimitatamente alla velocità di 128 Kb/s al superamento di una determinata soglia e Wind Smart. Il costo mensile di quest’ultima a partire dal 17 giugno o dai primi giorni di luglio dovrebbero subire un aumento dell’addebito mensile di 2 euro.

I clienti coinvolti dalla rimodulazione potranno attivare l’opzione con minuti illimitati per chiamate o 50 GB di traffico extra al mese gratuito per un anno. Per confermare la propria scelta sarà sufficiente inviare un SMS al numero 40400 con OKVU per attivare l’opzione voce o OK50 per quella Internet.

Anche gli utente di rete fissa di Wind non potranno dormire sonni tranquilli. Chi ha sottoscritto l’offerta Noi Unlimited+ subirà un aumento della tariffazione mensile di 2 euro a partire dal 5 giugno.

Wind comunque ha messo a disposizione una pagina dedicata sul proprio sito per consentire ai suoi clienti di ricevere informazioni su eventuali modifiche delle condizioni contrattuali. Se ci si collega da rete mobile Wind si viene reindirizzati direttamente alla lista delle tariffe che subiranno una rimodulazione altrimenti l’utente dovrà inserire il proprio numero di telefono e confermare la propria identità inserendo un codice di sicurezza che l’operatore gli invierà tramite SMS. In alternativa, è possibile consultare la pagina Wind Informa sul sito dell’operatore (https://www.wind.it/wind-informa/).

Se siete tra coloro che alla luce degli aumenti di prezzo preferite cambiare tariffa, All Digital è tra le più convenienti nel listino dell’operatore italiano. La promozione prevede minuti illimitati e 40 GB di traffico in 4G o 4G+ al costo di 13,99 euro al mese. Tale offerta può però essere sottoscritta solo online e non prevede costi di attivazione.

Attiva All Digital di Wind

In alternativa, al seguente link potete trovare la panoramica dell’intero listino di Wind:

Confronta le offerte di Wind

Le rimodulazioni di Tre

Tre non è tra quegli operatori che è solito rimodulare le proprie tariffe e infatti da diversi mesi non ha provveduto a modificare i termini contrattuali stretti con i propri clienti. Quest’estate, però, l’operatore sembra deciso ad aumentare i prezzi di alcune sue proposte. Stando alle informazioni oggi disponibili, a partire dal 16 giugno coloro che hanno sottoscritto le offerte Play 30 PlusAll-In Teen Limited Edition e Play 30 Unlimited potrebbero veder crescere l’addebito mensile di 3 euro. Per quanto riguarda specificatamente quest’ultima promozione, il rischio è che si arrivi a pagare 9,99 euro in totale. Non è comunque da escludere che anche altre tariffa possano subire rincari da giugno in poi.

Come compenso, i clienti che subiranno la rimodulazione potranno accedere a 50 GB di traffico aggiuntivo ogni mese a costo zero. In questo modo i clienti Play 30 Unlimited e Play 30 Plus avranno fino a 80 GB mensili. Per poterli ricevere l’utente dovrà inviare un SMS al numero 40100 entro il 31/6/19 con scritto OKGIGA. Le voci che corrono online sembrano confermare che anche le offerte solo dati Super Internet 5 GB, Super Internet Summer, Super Internet 10 GB e Super Internet 20 GB vedranno aumentare il costo mensile di 2 euro a partire dal prossimo 1 giugno. L’operatore dovrebbe scusarsi per l’inconveniente offrendo ai suoi clienti la possibilità di ottenere 30 GB di traffico mensile extra gratis.

In alternativa, è possibile richiedere gratuitamente il recesso della promozione dal sito dell’operatore tramite l’Area Clienti, dall’app My3, chiamando il numero di assistenza 113, in un negozio autorizzato dal provider o tramite PECraccomandata A/R all’indirizzo Wind Tre S.p.A. Casella Postale 133 – 00173 Roma Cinecittà con la causale  “modifica delle condizioni contrattuali”. La richiesta può essere effettuata fino al giorno prima della variazione di prezzo.

Per avere la certezza di essere coinvolti dalle rimodulazioni, si consiglia di verificarlo sul sito ufficiale del provider nella pagina dedicata (tre.it/info) dalla propria SIM Tre.

Dati i rincari previsti dall’operatore potrebbe essere utile sapere qual è la migliore alternativa offerta da Tre. Play Power 60 offre minuti illimitati, 200 SMS, 60 GB di traffico in 4G o 4.5G al costo di 11,99 euro al mese. La sottoscrizione online permette di azzerare la spesa per l’attivazione. Nel pacchetto sono compresi anche un abbonamento di 6 mesi ad Apple Music e la Card Grande Cinema 3 (operazione a premi valida fino al 31/12/2019).

Attiva Play Power 60 di Tre

In alternativa, al seguente link potete trovare la panoramica dell’intero listino di Tre:

Confronta le offerte di Tre

Coloro che sono stati colpiti dalle rimodulazioni, a prescindere con quale operatore sono sotto contratto, non devono comunque subire i rincari senza colpo ferire. Le aziende di telefonia mobile infatti come previsto dall’articolo 70, comma 4, del Codice delle Comunicazioni Elettroniche hanno l’obbligo di permettere la richiesta di recesso o il passaggio ad altro gestore senza alcun costo aggiuntivo per la disattivazione o penale fino al giorno di applicazione della prima rimodulazione.

Solitamente, però, gli operatori pur di non perdere i propri clienti propongono una promozione alternativa a quella rimodulata o opzioni vantaggiose da attivare ma a scadenza. E’ inoltre importante ricordare che nel caso si sia associato la propria tariffa all’acquisto di uno smartphone, un tablet, un modem portatile o altri dispositivi dilazionandone il pagamento sarà necessario scegliere se pagare le rate residue in un’unica soluzione oppure continuare con la rateizzazione. La propria decisione dovrà essere comunicata nella richiesta di recesso.

In ogni caso prima di disperare bisognerà attendere l’SMS di conferma da parte dei provider per avere la certezza che la propria linea subirà degli aumenti in termini di addebito mensile.

Se pur di non pagare di più per la propria tariffa state pensando di cambiarla se non addirittura di passare ad un altro operatore, il comparatore di SosTariffe.it è lo strumento professionale per confrontare le diverse proposte dei maggiori provider reali e MVNO (Mobile Virtual Network Operator) e trovare quella che meglio si adatta alla proprie esigenze in termini di consumi e costi.

Si ricorda che se il passaggio ad altro operatore o il cambio di promozione avvengono prima della data effettiva della rimodulazione tali operazioni non prevedono alcun addebito o penale per l’utente.

Commenti Facebook: