Aumenti tariffe telefoniche e bollette luce e gas: tutti i rincari di luglio

Il biglietto dell’autobus, le tasse sui rifiuti, il costo dell’energia elettrica e le tariffe telefoniche, questi sono i rincari che gli italiani dovranno affrontare nel mese di Luglio. Bollette in rialzo quindi e proprio nel periodo più caldo dell’anno. Ecco tutti i dettagli degli aumenti previsti e qualche consiglio per risparmiare laddove possibile

Rincaro bollette

Giugno è stato il più caldo di sempre. Almeno questi sono stati i dati raccolti dal servizio Copernicus (C3S) per il cambiamento climatico, gestito dall’Esa e dalla Commissione europea.  Le temperature in Italia sono state fino a 10 gradi sopra la media rispetto agli ultimi 30 anni.

Proprio in periodo del genere e con i mesi estivi che si prospettano altrettanto roventi dal primo Luglio sono partiti una serie di rincari in bolletta. Il Codacons ha sottolineato come “L’aumento delle tariffe riguardanti l’elettricità avviene nel momento di maggior consumo di elettricità, per l’uso di condizionatori e sistemi di climatizzazione, che avrà un forte impatto sulla spesa energetica”.

Non un’ottima notizia per i consumatori che subiranno dei rincari nelle bollette dell’1,9%, questo l’aumento stabilito dall’ARERA. Un vero e proprio salasso per i clienti che sono ancora rimasti legati al Servizio di Tutela. Dal 2007 infatti i cittadini infatti possono scegliere tra il mercato libero e quello tutelato, nel secondo caso i prezzi della materia prima (l’energia elettrica in questo caso) vengono decisi dall’ARERA.

Le offerte delle altre società invece si basano su dei prezzi bloccati per uno o 2 anni oppure sono indicizzati sulle tariffe dell’ARERA. Dal 1 Luglio 2020 tutti i clienti del mercato tutelato dovranno passare al libero.

Se volete scoprire quanto potrete risparmiare passando ad una delle offerte delle compagnie libere potete usare il comparatore di SosTariffe.it per confrontare le promozioni attivabili a Luglio 2019.

Impostate il vostro stile di consumo, la potenza, se vi interessa una tariffa mono o bioraria, quante persone vivono in casa con voi, quali elettrodomestici usate. Lo strumento vi restituirà quindi una classifica delle offerte con tutti i dettagli e gli extra proposti.

Confronta le offerte energia più convenienti »

Le tariffe a prezzo bloccato per risparmiare

Una famiglia di 3 persone che in casa usa per lo più il forno elettrico, il frigorifero, la lavatrice e la lavastoviglie e che concentra i suoi le proprie attività nel weekend e nelle ore serali in genere in un anno arriva a consumare 2900 kWh impiegando una potenza di 3 KW. Il costo della bolletta della luce con il servizio di Maggior tutela si aggirerebbe intorno ai 630 € all’anno considerando il rincarto dell’1,9% previsto.

Con una delle offerte del libero mercato invece la spesa annua potrebbe arrivare a scendere sotto quota 555€. Ecco alcune delle tariffe proposte a Luglio 2019.

1. Illumia Super Web LUCE a 46.14 € al mese

In assoluto il risparmio annuo maggiore che potrete ottenere è quello proposto da Illumia.  Con un prezzo della materia prima di 0.0380 €/kWh e facendo un calcolo sui consumi appena citati in un anno si spenderebbero 553 €, 66.73 € in meno in 12 mesi rispetto a quanto stimato per il mercato libero. Una riduzione dei costi che può aumentare se si sceglie di pagare in RID.

La promozione vi fornisce 50 kWh in omaggio. La tariffa di è monoraria e blocca il prezzo dell’energia elettrica per 1 anno, questo vuol dire che l’energia elettrica avrà lo stesso prezzo a qualsiasi orario la userete. Incluso nel prezzo la certificazione che l’energia che consumate proviene da fonti rinnovabili.

Attiva Illumia Super Web Luce »

2. E.On Luce Blu a 46.26 €  al mese

Questa offerta vi permette di contribuire al Energy4Blue in cui E.OnLegambiente sono impegnate nella pulizia del mare dalla plastica. Come funzione?  Il fornitore di energia sostiene tre iniziative di prevenzione, di pulizia dei rifiuti e di tutela delle specie marine.

Il costo annuo stimato con questa promozione si aggira intorno ai 555 €, ben 65 € in meno rispetto alle proposte del mercato di Tutela. I clienti che passeranno a E.On avranno uno sconto del 20% sulla fornitura di energia elettrica e si tratta di un’offerta a energia verde (da fonti rinnovabili).

I prezzi praticati da questa compagnia sono 0.0407 €/kWh per chi sceglie la tariffa monoraria. Per i consumatori che optano per l’offerta bioraria il prezzo dell’energia elettrica praticato sarà 0.0588 €/kWh nelle ore di punta, mentre nei weekend e nelle ore serali la tariffa sarà 0.0296€/kWh.

Scopri E.On Luce Blu »

3. Wekiwi Energia Prezzo Fisso a 12 mesi a 46.93€ al mese

Altra tariffa monoraria quella proposta da Wekiwi rispetto a quella del servizio di tutela si possono risparmiare 57.27€ l’anno, il costo totale stimato per una famiglia di 3 persone è di 563 € circa. Il fornitore propone anche dei benefici accessori per i clienti:

  • la certificazione di energia 100% rinnovabile
  • per chi è già cliente Wekiwi o se si attiva un secondo contratto (luce o gas) ottieni 30 € di buono da spendere su e-shop online di Wekiwi
  • assicurazione salute per chi stipula un contratto luce e gas

Il sistema di pagamento di Wekiwi è differente da quello di altre compagnie, il consumatore sceglie un importo fisso per la sua bolletta facendo una stima approssimativa di quanto crede di consumare.  La “Carica mensile” sarà poi integrata una volta effettuata la lettura dei consumi reali.

Attiva Energia Prezzo Fisso 12 Mesi di Wekiwi »

4. Next Energy Luce a 46.97€ al mese

La soluzione di Sorgenia vi propone una riduzione dei costi sensibilmente minore della precedente, con questa promozione la stima del risparmio (sempre considerando le stesse condizioni di utilizzo) scenderebbe poco sotto i 57 €. La tariffa proposta è monoraria, quindi come detto ha un unico prezzo dell’energia elettrica a tutte le ore e tutti i giorni. Anche questa è un’offerta che prevede il blocco del costo dell’energia per 12 mesi.

Si può scegliere di pagare con addebito su conto corrente o su carta di credito.

Tra i benefit ci sono:

  • uno sconto di 30 € sul prezzo base dell’offerta se si aderisce a “Porta i tuoi amici in Sorgenia”. Il bonus sarà ottenuto sia da chi invita che dall’invitato
  • per i possessori della carta fedeltà Italo + ottengono 1800 punti Italo se attivano la doppia fornitura (gas e luce) con la società
  • scegliendo di servirsi di Sorgenia sia per il gas che per l’energia elettrica si può richiedere un buono UberEats
  • infine si può partecipare al programma PAYBACK, il principale programma fedeltà multipartners italiano

Scopri Next Energy Luce »

5. Energia 3.0 Light Monoraria a 47.30€ al mese

Il risparmio annuo con questa promozione di Engie rispetto ai regimi di Tutela supera i 52 €. La stima è sempre calcolata sui criteri spiegati prima.

La promozione blocca il prezzo della fornitura di energia per 2 anni. E se si attiva la fornitura di gas naturale e luce si può avere una bolletta unificata. La società inoltre certifica la sostenibilità dell’energia che consumate.

C’è anche la versione Trioraria e i prezzi applicati alla materia prima sono:

  • 051€/kWh  in F1 (lun-ven dalle 8 alle 19, esclusi festivi);
  • 048€/kWh in F2 (lun-ven dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00, sabato dalle 7.00 alle 23.00 ed escluse le festività nazionali);
  • 037€/kWh in F3 (ore serali e nel weekend)

Attiva Energia 3.0 light di Engie »

Gli altri aumenti: telefono, tasse e biglietti autobus

Il Codacons nel comunicato citato ha anche sottolineato come quello dell’aumento delle bollette dell’energia elettrica non sarà l’unico a cui andranno incontro i contribuenti italiani, dal 1 luglio 2019 sono stati annunciati rincari anche negli abbonamenti telefonici sulle tasse dei rifiuti e sui titoli di trasporto pubblico in alcune città.  A Milano ad esempio entrerà in vigore l’aumento del prezzo del biglietto urbano dei mezzi di trasporto che passerà da 1.50 € a 2 €, con un allargamento però dell’area di validità.

Le tariffe telefoniche hanno fatto registrare i primi aumenti già a Giugno e per Luglio sono previste altre rimodulazioni dei piani tariffari da parte degli operatori di telefonia fissa e mobile. Ad essere interessati dai rincari sono sia le tariffe di entrambe i servizi. L’associazione in difesa dei consumatori ha calcolato che gli italiani potranno arrivare a pagare anche 3 € in più al mese. Tim ha già introdotto aumenti di 1.99 € al mese su alcuni piani telefonici e ulteriori rimodulazioni sono in corso per altri utenti. Vodafone ha aumentato di 1.98 € mensili, la maggior parte dei propri abbonamenti, mentre Wind 3 ha rimodulato alcune tariffe con incrementi da 2 a 3 € al mese, a seconda del tipo di piano stipulato.

Per cercare le offerte più economiche o se state valutando un passaggio da un operatore classico a uno virtuale usate in comparatore di SosTariffe.it e confrontate quanto potreste risparmiare cambiando operatore.

Scopri le promozioni di telefonia mobile »

Commenti Facebook: