Aumenti luce e gas: il Governo valuta un nuovo intervento per ridurre i prezzi

Il recente decreto che ha esteso le misure di contrasto al caro bollette potrebbe non essere l'ultimo intervento del Governo in merito alla crescita dei prezzi di luce e gas. La conferma è arrivata direttamente da Daniele Franco, ministro dell'economia. Per il momento, il Governo resta vigile sulla situazione ma nel corso del prossimo futuro potrebbero arrivare diversi nuovi provvedimenti. Vediamo i dettagli:

Aumenti luce e gas: il Governo valuta un nuovo intervento per ridurre i prezzi

Il ministro dell’economia, Daniele Franco, ha anticipato le mosse future del Governo in merito alla crisi energetica ed al caro bollette nel corso di un’audizione in Parlamento sul Documento di Economia e Finanza. Secondo quanto rivelato dal ministro, è in arrivo un nuovo decreto che potrebbe contribuire ad arricchire le misure di contenimento dei prezzi di luce e gas nel corso del prossimo futuro. L’entità delle risorse stanziate dal Governo sarà legata anche all’evoluzione della guerra in Ucraina e della situazione energetica internazionale. Ecco gli ultimi aggiornamenti.

Nuove misure di contratto al caro bollette luce e gas: il Governo attende i prossimi sviluppi

La posizione del Governo, anticipata dal ministro Franco, è stata chiara. Secondo il ministro dell’economia, infatti, il Governo è pronto a nuovi interventi per contrastare il caro bollette (oltre che il carco carburanti). Sottolinea Franco: “vedremo se il caso di fare di più. C’è la massima determinazione ad agire con tempestività“. Il ministro ha anticipato l’arrivo, in tempi brevi, di un nuovo decreto su luce, gas e carburanti con l’obiettivo di contrastare i rincari che alimentano l’inflazione e rischiano di trasformarsi in una vera e propria stangata per le famiglie. Le caratteristiche del prossimo decreto sono ancora da definire.

L’obiettivo è quello di non compromettere la crescita futura dell’economia italiana. Per valutare l’entità dei provvedimenti, però, sarà necessario verificare l’evoluzione dei mercati energetici nel corso dei prossimi mesi. Per ora, in ogni caso, Franco ha confermato che, per il momento, non è previsto un nuovo scostamento di bilancio. Tale provvedimento potrebbe essere attuato in futuro, se la situazione dovesse renderlo necessario. Nel breve periodo, però, l’intenzione del Governo è non ricorrere a nuovo debito ma valutare tutte le misure possibili per contrastare il caro bollette e carburanti.

Nel frattempo, continueranno i lavori per la riduzione della dipendenza dal gas russo. Si tratta di una procedura che andrà avanti a livello europeo con la definizione di un piano generale per affrontare, sia nel breve che nel lungo periodo, la crisi causata dal conflitto in Ucraina. Franco ha sottolineato l’importanza di definire politiche comuni per contenere i prezzi dell’energia (come fatto durante la pandemia per le misure di contrasto al Covid). Serviranno, inoltre, regole di bilancio meno rigide per consentire alle economie nazionali di poter affrontare al meglio l’emergenza.

Come affrontare la crisi e risparmiare sulle bollette di luce e gas

In attesa dei nuovi provvedimenti del Governo è fondamentale mettere in pratica tutti gli strumenti a propria disposizione per contrastare la crisi energetica e tagliare le bollette. Il Governo, fino al prossimo giugno, ha tagliato gli oneri di sistemi su luce e gas e ridotto al 5% l’IVA sul gas naturale. Questi provvedimenti consentono di ottenere un risparmio in bolletta che, per le famiglie in condizioni di disagio economico, aumenta grazie al potenziamento dei Bonus Luce e Gas (che da aprile presentano un tetto ISEE più alto, 12 mila euro, con riconoscimento automatico in bolletta, senza la necessità di una richiesta).

In attesa dell’arrivo di nuovi provvedimenti del Governo, la possibilità di tagliare le bollette passa per le migliori offerte luce e gas del Mercato Libero. Per chi è ancora nel mercato tutelato, in particolare, in questo momento il passaggio alle migliori tariffe del Mercato Libero è fondamentale per poter massimizzare il risparmio e tagliare gli importi per le bollette di luce e gas. La scelta di queste offerte può avvenire, in modo molto semplice, affidandosi al comparatore di SOStariffe.it, disponibile al link qui di sotto:

Scopri qui le migliori offerte luce e gas»

Per le forniture già passate al Mercato Libero, invece, il risparmio va valutato di volta in volta, confrontando il costo di luce e gas praticato dal proprio fornitore con i costi accessibili grazie alle offerte disponibili sul mercato. Per ottenere supporto in questa valutazione è possibile affidarsi al servizio di consulenza di SOStariffe.it, disponibile in modo gratuito e senza impegno, chiamando al numero 02 5005 222.