Aumenti luce e gas: cause e possibili soluzioni di Giugno 2022

Come tenere sotto controllo le bollette di luce e gas senza rinunciare alle proprie abitudini di consumo a Giugno 2022? Dagli esperti di SOStariffe.it le soluzioni per aiutare le famiglie a risparmiare nonostante i rialzi dei prezzi della materia prima.

Aumenti luce e gas: cause e possibili soluzioni di Giugno 2022

Reduci da un inverno all’insegna dei prezzi della materia prima alle stelle, le bollette di luce e gas continuano anche a Giugno 2022 ad appesantire i bilanci delle famiglie italiane. Nonostante il trimestre aprile-giugno 2022 abbia fatto segnare un trend in discesa dei prezzi di energia elettrica e gas, luce e metano restano voci di spesa cospicue.

Secondo ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, una “famiglia tipo” con contratto di Tutela (con 2.700 kWh di energia e 1.400 metri cubi di gas consumati all’anno) spenderà circa 948 euro tra il 1° luglio 2021 e il 30 giugno 2022, con un +83% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° luglio 2020 – 30 giugno 2021). Nello stesso periodo, la spesa della “famiglia tipo” per il gas sarà pari a 1.652 euro, con un +71% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente.

Una stangata provocata da un mix di cause, tra cui:

  • la ripresa dell’economia dopo i ribassi dovuti alla pandemia;
  • l’instabilità geopolitica per lo scoppio della guerra in Ucraina;
  • la difficoltà nelle filiere di approvvigionamento di energia elettrica e gas.

Una “tempesta perfetta” che si è abbattuta sulle famiglie italiane con un impatto devastante sui bilanci. Ecco perché la corsa alla convenienza non accenna a ridurre il suo passo.

Cosa fare per abbattere le spese in bolletta?

LE SOLUZIONI PER PROTEGGERSI DAI RINCARI QUALI SONO I BENEFICI IN BOLLETTA?
Passare al Mercato Libero La sua ampia scelta di tariffe garantisce prezzi di energia e gas ridotti al minimo, contenendo così le voci in bolletta legate ai consumi
Conoscere i propri consumi (annuali e nell’arco della giornata) Essere aggiornati sul consumo annuale di luce e gas della propria famiglia apre le porte alla scelta di un’offerta su misura per il proprio portafogli e cucita sui propri stili di vita
Confrontare le offerte con il comparatore online di SOStariffe.it Grazie al tool gratuito di SOStariffe.it, i titolari di utenze domestiche possono contare su un quadro chiaro e dettagliato delle offerte più convenienti sulla base del proprio profilo di consumo
Considerare l’opzione Dual Fuel Attivando una fornitura di luce e gas con lo stesso fornitore, è solitamente possibile ottenere sconti e agevolazioni in bolletta

Contro le stangate in bolletta, è possibile ridurre al minimo le spese di luce e gas. Come? Incamminandosi lungo quattro direttrici che permetteranno ai titolari di utenze domestiche di centrare l’obiettivo del risparmio anche in tempi di rialzi dei prezzi della materia prima.

Di seguito, gli esperti di SOStariffe.it propongono una mappa dettagliata che contiene le coordinate per orientare gli utenti in questo “viaggio” verso la convenienza. Ecco, dunque, cosa fare per abbattere le spese di luce e gas in bolletta:

  • affidarsi al Mercato Libero;
  • conoscere i propri consumi;
  • confrontare e offerte con il comparatore di SOStariffe.it;
  • considerare l’opzione Dual Fuel.

Luce e gas: i vantaggi che offre il Mercato Libero

I PUNTI DI FORZA DEL MERCATO LIBERO
Il prezzo della componente energia della bolletta è stabilito dal fornitore di luce e gas e non da ARERA, come avviene nei contratti di Maggior Tutela
Di fronte a una vasta gamma di opzioni, i titolari di utenze domestiche possono scegliere la tariffa in linea con i propri portafogli e i propri fabbisogni energetici
È possibile scegliere fra tariffe a prezzo bloccato e a prezzo variabile: le prime proteggono dai rincari, le altre garantiscono l’accesso al prezzo di energia e gas all’ingrosso

Uno “scudo” contro il caro-bolletta è il Mercato Libero, in quanto permette di minimizzare le spese di luce e gas in bolletta nel breve e lungo periodo. Perché?

In primo luogo, perché i fornitori del Mercato Libero (obbligatorio, a meno di rinvii, dal 1° gennaio 2024) propongono tariffe con un prezzo dell’energia (indicato in bolletta come “prezzo della componente energia” oppure “corrispettivo luce”) più basso rispetto al corrispettivo applicato dal regime di Tutela.

In secondo luogo, il Mercato libero è vantaggioso perché garantisce ai titolari di utenze domestiche la libertà di scegliere tariffe non solo “cucite” sul proprio portafogli, ma anche in linea con le abitudini di consumo del proprio nucleo familiare. Questo è possibile perché nel Mercato Libero è il fornitore di luce e gas a scegliere il prezzo della componente energia o del gas, quella che è direttamente collegata al consumo di elettricità e, quindi, alla porzione più cospicua della bolletta.

Nel mercato Tutelato, invece, è ARERA (Autorità di regolazione per Energia Reti Ambiente) a stabilire tutte le condizioni di fornitura, compreso il prezzo della componente dell’energia e del gas, che sono aggiornate ogni tre mesi (inizio gennaio, aprile, luglio e ottobre). Il cliente, quindi, non ha alcun controllo sulle condizioni tariffarie della fornitura.

Nel Mercato Libero, infine, i titolari di utenze domestiche possono scegliere tra promozioni con tariffe a prezzo bloccato e soluzioni a prezzo indicizzato o variabile. Puntando sulle prime, il prezzo della materia prima è fisso per un determinato periodo a partire dalla sottoscrizione del contratto (generalmente 12 o 24 mesi). Le tariffe a prezzo variabile garantiscono, invece, l’accesso al prezzo dell’energia e del gas all’ingrosso con aggiornamenti mensili. Mentre le prime proteggono da eventuali impennate dei prezzi dell’energia e del gas, le ultime subiscono maggiormente l’andamento del mercato.

Luce e gas: scegliere le offerte sulla base dei propri consumi 

COME CONOSCERE I PROPRI CONSUMI DOVE TROVARE LE INFORMAZIONI
Consultandoli nella bolletta della luce o del gas Questi dati sono riportati nella sezione con i dettagli relativi al consumo
Stimandoli attraverso l’apposito calcolatore per il consumo di elettricità e gas di SOStariffe.it Impostare le categorie di filtri sulla base di:

  • numero dei componenti della propria famiglia
  • metratura della casa
  • ubicazione della fornitura
  • tipologia di elettrodomestici utilizzati
  • distribuzione d’uso degli elettrodomestici nell’arco della giornata

Come ribadiscono gli esperti di SOStariffe.it, non esistono tariffe di luce e gas più convenienti in assoluto. Per attivare nuove offerte e assicurarsi risparmi in bolletta è necessario confrontare le offerte a partire dai dati reali di consumo di ciascuna utenza. Ecco perché il tool digitale di comparazione di tariffe di luce e gas di SOStariffe.it (disponibile anche tramite l’App di SOStariffe.it per Android ed iOS) rappresenta un alleato efficace per chi è alla ricerca di convenienza.

SCOPRI MIGLIORI OFFERTE LUCE E GAS »

Semplice e gratuita, la comparazione delle offerte avviene attraverso il comparatore di SOStariffe.it. Il primo passaggio consiste nell’inserire una stima del proprio consumo annuo di energia elettrica o gas. Queste informazioni sono sempre riportate in bolletta, nella sezione consumi. In alternativa, è possibile stimare il consumo con il sistema di calcolo integrato nel comparatore di SOStariffe.it.

In particolare, ci sono alcune categorie di filtri che possono essere impostate nel comparatore per ottenere il consumo annuo in kWh. Tra queste, ci sono:

  • il numero di persone in famiglia;
  • gli elettrodomestici utilizzati in casa (come forno, lavatrice, lavastoviglie, scaldabagno, frigorifero e condizionatore);
  • la distribuzione d’uso degli elettrodomestici nell’arco della giornata;
  • le dimensioni dell’appartamento;
  • l’ubicazione della fornitura.

Una volta inseriti (o stimati) i dati richiesti, il comparatore restituirà all’utente un elenco delle offerte in base alla convenienza e, per ciascuna tariffa, saranno evidenziati una stima della spesa annuale e il possibile risparmio ottenibile rispetto al mercato Tutelato.

Tariffe Dual Fuel per massimizzare il risparmio

Le tariffe Dual Fuel (o “a doppio carburante” nella traduzione italiana) offrono elettricità e gas con lo stesso gestore: esistono sia tariffe luce e gas a costo fisso che a costo variabile. Attivare tale opzione può rappresentare una soluzione vantaggiosa: diversi gestori di energia, infatti, offrono sconti in fase di sottoscrizione di un unico contratto per entrambe le utenze.

Da notare, inoltre, che per ottenere un supporto (gratuito e senza impegno) nella scelta delle migliori tariffe luce e gas è possibile affidarsi al servizio di consulenza di SOStariffe.it chiamando al numero 02 5005 222. Un esperto fornirà tutte le indicazioni utili per scegliere le offerte più vantaggiose e, su richiesta del cliente, potrà assistere anche nella procedura di attivazione.