Aumenti luce e gas autunno 2022: come tagliare i consumi e risparmiare 800 euro

I recenti aumenti su luce e gas si tradurranno in bollette elevate nel corso dell'autunno e del successivo inverno. Anche affidandosi alle migliori offerte luce e gas del Mercato Libero bisogna ugualmente mettere in conto un prezzo dell'energia più alto rispetto allo scorso anno a causa della crisi energetica in corso. Gli esperti di SOStariffe.it e Segugio.it hanno, quindi, stilato un elenco di consigli per consentire agli utenti di alleggerire le bollette arrivando a risparmiare fino a 800 euro l'anno. Ecco i dettagli:

Aumenti luce e gas autunno 2022: come tagliare i consumi e risparmiare 800 euro

L’energia elettrica e il gas naturale continuano a viaggiare su prezzi molto elevati. Per risparmiare, oltre ad attivare le migliori offerte del Mercato Libero, facilmente individuabili grazie al comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas, è importante utilizzare l’energia nel modo corretto.

Per questo motivo, il team di esperti di SOStariffe.it e Segugio.it hanno raccolto una serie di consigli per consentire agli utenti di razionalizzare i consumi domestici ed alleggerire le bollette. Con un po’ di attenzione è possibile ridurre in modo significativo l’energia utilizzata e, quindi, ottenere un notevole risparmio, arrivando a tagliare le bollette del periodo autunno-inverno fino a ben 800 euro.

Con le attuali condizioni del mercato energetico, con prezzi alle stelle per luce e gas, anche un piccolo risparmio di energia si traduce in un significativo risparmio in bolletta. Ecco, quindi, quali sono gli accorgimenti individuati dagli esperti di SOStariffe.it e Segugio.it per massimizzare il risparmio.

I consigli per ridurre i consumi di energia elettrica

I CONSIGLI DI RISPARMIO  COME METTERLI IN PRATICA
Ridurre i consumi per l’illuminazione Puntando su lampadine ad alta efficienza è possibile tagliare la spesa per illuminare casa
Puntare sulle tariffe multiorarie Concentrando i consumi di elettricità in una fascia oraria in cui l’energia costa meno è possibile alleggerire le bollette
Scegliere elettrodomestici ad alta efficienza Con elettrodomestici ad alta efficienza il risparmio, a parità di utilizzo, sarà garantito

Per tagliare i consumi di energia elettrica durante i mesi autunnali ed invernali è possibile intervenire in molti modi. Partiamo dall‘illuminazione. Durante il periodo “freddo” dell’anno, i sistemi di illuminazione restano accessi per un tempo maggiore. Oltre la possibilità di ridurre il tempo di utilizzo, per risparmiare sull’illuminazione è necessario passare a lampadine ad alta efficienza.

Nell’ipotesi di convertire il sistema di illuminazione di casa passando da lampadine da 20 W a lampadine da 10 W di media, sarà possibile ottenere un risparmio complessivo di circa 89 euro, considerando il consumo medio di una “famiglia tipo” per l’illuminazione e gli attuali costi dell’energia elettrica.

Per alleggerire le bollette è, inoltre, possibile puntare su tariffe multiorarie, caratterizzate da un prezzo dell’energia più basso nelle ore serali e nei week end. Queste tariffe, disponibili in versione bioraria o trioraria, possono fare una differenza significativa per quanto riguarda il risparmio in bolletta.

Spostando il 20% dei consumi stimati per il periodo ottobre – marzo nelle ore serali o nei week end, una famiglia tipo può ottenere un risparmio di circa 9 euro in bolletta. Incrementando tale percentuale, inoltre, è possibile risparmiare ancora di più. Bastano però piccoli accorgimenti per ottenere già un primo risparmio grazie alla possibilità di utilizzare tariffe multiorarie

Da non sottovalutare l’impatto dell’efficienza energetica. Puntando su elettrodomestici ad alta efficienza, infatti, è possibile alleggerire il consumo di energia elettrica in casa. Prendiamo il caso della lavasciuga, elettrodomestico molto utilizzato durante i mesi autunnali e invernali e che comporta un dispendio energetico notevole.

Il passaggio ad un apparecchio di classe energetica D ad un apparecchio di classe energetica A consente di risparmiare 60 kWh per ogni 100 cicli di lavaggio. Con le attuali condizioni del mercato energetico, questa soluzione consente di risparmiare 33 euro, contribuendo ad alleggerire la spesa per le bollette.

I consigli per ridurre i consumi di gas naturale

I CONSIGLI DI RISPARMIO  COME METTERLI IN PRATICA
Passare ad una caldaia ad alta efficienza Scegliendo una caldaia ad alta efficienza (acquistabile con incentivi fiscali) è possibile ridurre i consumi a parità di utilizzo
Regolare la temperatura del riscaldamento  Restando sotto i 20° C è possibile ottenere un notevole risparmio sui consumi
Affidarsi ad un termostato smart Il dispositivo consente di controllare da remoto il riscaldamento, evitando ore di utilizzo non necessario
Migliorare l’isolamento termico dell’abitazione In questo modo, il riscaldamento sarà più efficiente e il consumo di gas si ridurrà

Il gas registra una sostanziale crescita dei consumi nel corso dei mesi autunnali ed invernali, soprattutto quando viene utilizzato per alimentare il sistema di riscaldamento autonomo. A tal proposito, per risparmiare diventa fondamentale passare ad una caldaia più efficiente che può garantire un risparmio di gas naturale del 10% contribuendo a ridurre i consumi di gas per il riscaldamento di circa 100 Smc.

Con le condizioni attuali del mercato, il risparmio stimato ottenibile con una caldaia ad alta efficienza è di 192 euro all’anno. Grazie alle detrazioni fiscali, in pochi anni è possibile ammortizzare completamente l’investimento. Da segnalare, inoltre, l’importanza di regolare la temperatura in casa. Eccedere i 20° C comporta, infatti, un dispendio energetico notevole tanto che un solo grado centigrado in più oltre a questa soglia si traduce in un consumo extra di 80 Smc.

Fissare un limite alla temperatura da raggiungere in casa permette di risparmiare circa 153 euro all’anno con le attuali condizioni del mercato energetico. Per ammortizzare i consumi è utile anche affidarsi ad un termostato smart che può garantire anche un controllo da remoto del sistema di riscaldamento. Un dispositivo di questo tipo è un vero e proprio alleato del risparmio e consente di evitare gli sprechi per quanto riguarda il riscaldamento. Evitare 100 ore di utilizzo non necessario di riscaldamento garantisce un risparmio di circa 70 Smc ogni anno.

In questo modo, è possibile tagliare di circa 134 euro le bollette. Per ridurre i consumi di gas, inoltre, è fondamentale puntare sull’isolamento termico. Si tratta di una strada quasi obbligata per contenere i consumi energetici. Per migliorare l’isolamento termico è necessario effettuare investimenti significativi come la realizzazione del cappotto termico o la sostituzione degli infissi con soluzioni specifiche.

Da notare, però, che con piccoli accorgimenti (attenzione agli spifferi e alle fuoriuscite di aria calda dall’estero) è possibile risparmiare circa il 10% sui consumi per il riscaldamento. In questo modo, si possono risparmiare circa 100 Smc e, quindi, ottenere un risparmio in bolletta di 192 euro.