Aumenti luce e gas 2022: cause e possibili soluzioni a Maggio 2022

Contro l’impennata dei prezzi di luce e gas di inizio anno, ecco la bussola di SOStariffe.it per orientarsi nella scelta delle promozioni più convenienti di energia elettrica e gas disponibili a Maggio 2022 sul mercato e proteggersi dai rincari.

Aumenti luce e gas 2022: cause e possibili soluzioni a Maggio 2022

Bollette di luce e gas “roventi” hanno accompagnato l’inverno delle famiglie italiane. L’impennata dei prezzi di energia elettrica e gas, a cavallo tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022, hanno avuto un impatto pesante sui bilanci familiari, non solo per gli utenti con in vigore un contratto di Tutela, ma anche per quanti hanno già scelto il Mercato Libero. Una stangata che ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha tradotto in cifre nel suo aggiornamento trimestrale dei prezzi dell’energia, datato 30 marzo.

Secondo ARERA, una “famiglia tipo” con contratto di Maggior Tutela (con consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all’anno e di 1.400 metri cubi annui di gas) spenderà circa 948 euro nel periodo compreso tra il 1° luglio 2021 e il 30 giugno 2022, con un rialzo del +83% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° luglio 2020 – 30 giugno 2021). Nello stesso periodo, la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 1.652 euro, con un aumento del +71% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente.

Di seguito vediamo nel dettaglio le cause di tali aumenti e quali sono le soluzioni che i consumatori possono mettere in pratica per alleggerire l’impatto delle bollette sui bilanci del proprio nucleo familiare. Dalla scelta del Mercato libero alla valutazione delle offerte più in linea con i propri bisogni, il comparatore online e gratuito di SOStariffe.it per luce e gas (disponibile anche tramite l’App di SOStariffe.it per Android e iOS) rappresenta un alleato efficace contro i prezzi “roventi” in bolletta.

Per individuare le migliori offerte del Mercato Libero disponibili a maggio 2022 è, quindi, possibile affidarsi al confronto online, accessibile dal link qui di sotto. Basterà indicare una stima del proprio consumo annuo di luce o di gas per poter ottenere delle stime precise in merito alla convenienza di tutte le principali offerte sul mercato. In questo modo, individuare le tariffe migliori sarà davvero semplice:

Scopri qui le migliori offerte luce e gas » 

Stangata in bolletta: le cause della “tempesta perfetta”

LE CAUSE DELLA CRISI ENERGETICA GLI EFFETTI DELLA CRISI ENERGETICA
  • instabilità geopolitica
  • difficoltà nelle filiere di approvvigionamento di energia
  • ripresa dell’economia e dei consumi dopo la pandemia
  • aumento dei prezzi al dettaglio di luce e gas
  • aumento delle bollette per i consumatori finali rispetto allo scorso anno (a parità di consumi)

È la concomitanza di più fattori che ha scatenato la “tempesta perfetta” dei rialzi dei prezzi delle materie prime verso i massimi storici nei primi mesi del 2022. In particolare, sono queste le tre principali cause:

  • instabilità geopolitica per lo scoppio della guerra in Ucraina;
  • difficoltà nelle filiere di approvvigionamento di energia elettrica e gas;
  • ripresa dell’economia dopo i ribassi dovuti alla pandemia.

Già alla fine del 2021, prima dell’invasione Russa dell’Ucraina, ARERA aveva segnalato un «trend di forte crescita delle quotazioni internazionali delle materie prime energetiche e del prezzo della CO2». In particolare, come riferisce una nota ufficiale di ARERA datata 30 dicembre 2021, «il prezzo spot del gas naturale al TTF (il mercato di riferimento europeo per il gas naturale) è aumentato, da gennaio a dicembre di quest’anno, di quasi il 500% (da 21 a 120 €/MWh nei valori medi mensili); nello stesso periodo, il prezzo della CO2 è più che raddoppiato (da 33 a 79 €/tCO2)».

Di conseguenza, «la crescita marcata dei costi del combustibile e della CO2 si è riflessa nel prezzo dell’energia elettrica all’ingrosso (PUN) che, nello stesso periodo, è aumentato di quasi il 400% (da 61 a 288 €/MWh nei valori medi mensili)», si legge ancora nella nota ufficiale di ARERA.

Prezzi alle stelle dettati anche, secondo ARERA, da un aumento della domanda di materia prima dato che temperature inferiori alle medie stagionali hanno alimentato la domanda di gas naturale per riscaldamento. Così come la domanda di gas naturale per uso termoelettrico è stata particolarmente vivace in alcuni Paesi europei, sia per far fronte alla ridotta produzione delle fonti rinnovabili (soprattutto di quella eolica) sia per compensare la minore disponibilità di capacità nucleare.

Una “tempesta perfetta” che si è abbattuta sulle famiglie italiane con un impatto devastante sui bilanci. E che ha spinto l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, di concerto con il Governo, a mettere in campo una serie di misure straordinarie per attenuare l’impatto di tali rialzi.

Come proteggersi dai rincari in bolletta

SOLUZIONI PER RISPARMIARE QUALI SONO I BENEFICI
Scegliere il Mercato Libero Il costo della materia prima di energia elettrica e gas è inferiore rispetto al prezzo nel mercato Tutelato
Confrontare con frequenza le offerte Con il comparatore di SOStariffe.it (online gratuito) trovi l’offerta su misura per tutti i portafogli e in linea con tutti i fabbisogni
Valutare l’opzione Dual Fuel Tanti fornitori offrono sconti all’attivazione di un unico contratto di fornitura per entrambe le utenze

In questo contesto di emergenza del comparto energetico, è possibile ricevere bollette di luce e gas più leggere? La risposta è sì, a patto che si adottino tre soluzioni:

  • scegliere il Mercato Libero;
  • confrontare con frequenza le offerte disponibili (almeno una volta all’anno);
  • valutare l’attivazione di un unico contratto di fornitura per luce e gas (Dual Fuel).

Ecco le indicazioni suggerite dagli esperti di SOStariffe.it per recuperare margini di risparmio in bolletta.

Come risparmiare passando al Mercato Libero

Per chi è ancora in un regime di Maggior Tutela, scegliere il Mercato Libero è un passaggio essenziale per poter minimizzare le spese di luce e gas, sia nel breve che nel lungo periodo. Passando alle migliori offerte del Mercato Libero, gli utenti potranno accedere a un costo più basso della materia prima e, quindi, a un risparmio in bolletta.

Ma come individuare le migliori offerte? Facendo un confronto tra le stesse con il comparatore di SOStariffe.it. Per la scelta delle offerte luce e gas più convenienti è sufficiente effettuare il confronto online indicando il proprio consumo annuo. Questi dati sono sempre riportati in bolletta, nella sezione consumi. In alternativa, è possibile stimare il consumo con il sistema di calcolo integrato nel comparatore.

A questo punto, il comparatore di SOStariffe.it effettuerà delle simulazioni di spesa mettendo a disposizione dell’utente tutte le migliori tariffe da attivare per tagliare la bolletta. Tra le informazioni riportate, per ogni tariffa, c’è la spesa annuale stimata e il risparmio annuale stimato rispetto al mercato tutelato. Scelta la tariffa sarà possibile richiederne l’attivazione online, raggiungendo il sito del fornitore. Per l’attivazione di un nuovo contratto di fornitura servono solo i dati anagrafici dell’intestatario e il codice POD (per la luce) e il codice PDR (per il gas) riportati in bolletta.

Qui è possibile individuare le offerte luce più convenienti del momento sul Mercato Libero, verificando i margini di risparmio a disposizione. Per una “famiglia tipo” (consumo annuo di 2700 kWh, potenza impegnata di 3 kW) il risparmio annuale nel passaggio dalla Maggior Tutela al Mercato Libero è di circa 290 euro.

Scopri qui le migliori offerte luce più convenienti di Maggio 2022 » 

Qui, invece, si possono scegliere le offerte gas più convenienti. Una “famiglia tipo” (consumo annuo di 1.400 Smc e fornitura attiva a Milano) può risparmiare circa 220 euro all’anno passando dal servizio di Maggior Tutela al Mercato Libero.

Scopri qui le migliori offerte gas più convenienti di Maggio 2022 » 

Come individuare le migliori offerte di Maggio 2022

TIPOLOGIE DI TARIFFE CARATTERISTICHE PUNTI DI FORZA SVANTAGGI
Tariffe a prezzo bloccato Il prezzo è fisso per un determinato periodo a partire dalla sottoscrizione del contratto, generalmente 12 o 24 mesi Se i prezzi del mercato dell’energia e del gas salgono, si è protetti dalle oscillazioni del mercato Se i prezzi del mercato dell’energia e del gas scendono, non si può godere di tali diminuzioni in bolletta
Tariffe a prezzo variabile (o indicizzate) Il prezzo dell’energia è all’ingrosso; questo varia in base all’andamento dell’indice di riferimento (solitamente il PUN) con aggiornamenti mensili Se i prezzi del mercato dell’energia e del gas scendono, si paga meno in bolletta Se i prezzi del mercato dell’energia e del gas salgono, si paga di più in bolletta
Tariffe Dual Fuel Includono sia la fornitura dell’energia elettrica che quella del gas In genere sono più economiche delle offerte singole In caso di problemi, essi coinvolgono entrambe le forniture

Anche chi ha già optato per il Mercato Libero ha la possibilità di tenere d’occhio i costi, con la possibilità di cambiare fornitore e passare a una tariffa più conveniente. Consultare periodicamente le tariffe, confrontandole con il costo di energia e gas applicato dall’attuale fornitore o gestore, permette di individuare le soluzioni più vantaggiose.

In generale, il Mercato Libero propone due tipologie di offerte: tariffe a prezzo bloccato e quelle a prezzo indicizzato. Nel caso delle tariffe a prezzo bloccato, il costo dell’elettricità al kWh e del gas a Smc è fissato per un certo periodo (pari ad almeno 12 mesi), garantendo così una protezione contro i rincari del mercato. Durante tale periodo, i fornitori non potranno modificare in alcun modo tale prezzo, pur nel caso di un’impennata dei costi delle materie prime.

Per quanto riguarda le offerte a prezzo indicizzato (o variabile), esse consentono l’accesso al prezzo all’ingrosso (a fronte del pagamento di un canone mensile o di un piccolo contributo aggiuntivo su tale prezzo) oppure al prezzo ARERA ma con uno sconto fisso applicato a tempo indeterminato. Le tariffe legate al mercato all’ingrosso registrano, invece, aggiornamenti mensili, con un’esposizione dunque maggiore alle oscillazioni del mercato.

La via del risparmio passa anche dall’attivazione di una tariffa di tipo Dual Fuel, che consiste in un’offerta luce e gas con lo stesso fornitore. Le tariffe “a doppio carburante” possono essere un’opzione economica: diversi gestori di energia offrono sconti all’attivazione di entrambe le utenze. Questo tipo di offerte può essere adatto a molti utenti, ma non a tutti: ecco perché, di fronte a questo ventaglio di opzioni, la comparazione online aiuta a individuare le offerte più vantaggiose a disposizione, in base ai propri consumi.

Per assistenza nella scelta e per verificare l’effettiva convenienza delle migliori offerte luce e gas rispetto alle tariffe già attive è possibile affidarsi al servizio di consulenza di SOStariffe.it, gratuito e senza impegno. Il servizio è disponibile chiamando al numero 02 5005 111. In questo modo, è possibile ottenere supporto qualificato da un consulente specializzato nel settore energia in grado di indirizzare l’utente nella scelta della tariffa migliore.