Aumenti bollette luce e gas: da Aprile incrementi fino a +3,9%

ARERA ha comunicato il nuovo aggiornamento trimestrale dei prezzi di luce e gas che entrerà in vigore a partire dal prossimo 1° aprile. L'aggiornamento in questione conferma il trend di crescita dei prezzi delle materie prime che si riflette in un incremento delle bollette di luce e gas. Rispetto al trimestre precedente, si registra un rincaro fino a +3.9% per la famiglia tipo. Ecco tutto quello che c'è da sapere sull'aggiornamento dei prezzi di luce e gas comunicato oggi da ARERA.

Aumenti bollette luce e gas: da Aprile incrementi fino a +3,9%

A partire dal prossimo 1° aprile 2021 si registrerà un incremento del +3.8% per le bollette dell’energia elettrica e del +3.9% per le bollette del gas per la famiglia tipo. La conferma di questi aumenti è arrivata in queste ore da parte di ARERA che ha ufficializzato l’aggiornamento trimestrale dei prezzi di luce e gas. L’aggiornamento comunicato dall’Autorità dell’energia coprirà tutto il secondo trimestre del 2021 (1° aprile – 30 giugno 2021).

Secondo i dati diffusi da ARERA, nell’anno scorrevole (1° luglio 2020 – 30 giugno 2021) la spesa per la famiglia  tipo (consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all’anno e una potenza impegnata di 3 kW; per il gas i consumi sono di 1.400 metri cubi annui) sarà di:

  • 517 euro per l’energia elettrica con una variazione del -0.7% rispetto ai 12 mesi precedenti; il calo rispetto al periodo precedente si traduce in un risparmio di 52 euro su base annua
  • 966 euro per il gas naturale con una variazione del -5.2% rispetto ai 12 mesi precedenti; il calo rispetto al periodo precedente si traduce in un risparmio di 52 euro su base annua

Con questo nuovo incremento, i prezzi di luce e gas tornano sui livelli pre-lockdown della scorsa primavera periodo che, per via del calo dei consumi, aveva fatto crollare l’importi delle bollette.

L’aumento dei prezzi si riferisce ai clienti in regime di Maggior Tutela, che ricordiamo resterà attivo fino alla fine del 2022. Per gli utenti domestici c’è la possibilità di ottenere un risparmio aggiuntivo passando alle migliori offerte luce e gas del Mercato Libero. Per un quadro completo sulle tariffe migliori da attivare è possibile consultare il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas, cliccando sul box qui di sotto oppure scaricando l’App di SOStariffe.it. Chi è ancora nel mercato tutelato, può passare direttamente alle migliori offerte del Mercato Libero senza costi aggiuntivi e senza alcuna interruzione della fornitura energetica.

Scopri le migliori offerte luce e gas »

Gli aumenti di luce e gas nel dettaglio

Dal prossimo 1° aprile 2021, il prezzo di riferimento dell’energia elettrica per il cliente tipo sarà di 20,83 centesimi di euro per kilowattora, tasse incluse. Il grafico qui di sotto riassume la composizione percentuale della spesa per le forniture di energia elettrica nel mercato tutelato per il secondo trimestre del 2021.

Per quanto riguarda il gas naturale, invece, il prezzo di riferimento del gas per il cliente tipo sarà di 73,42 centesimi di euro per metro cubo, tasse incluse. La composizione percentuale della spesa per la fornitura di gas naturale dell’utente tipo domestico in regime tutelato, per il secondo trimestre, è riassunta dal grafico qui di sotto.

 

Approvata la delibera per il “taglia bolletta” per le piccole imprese

Oltre all’aggiornamento trimestrale dei prezzi, ARERA ha annunciato anche l‘approvazione della delibera attuativa del decreto legge “Sostegni”. Il provvedimento permetterà di ridurre di 600 milioni di euro le bollette per le piccole imprese (utenti in bassa tensione non domestici come esercizi commerciali di piccole dimensioni, bar, ristoranti, artigiani, professionisti etc.).

Stando ai dati diffusi da ARERA, il provvedimento riguarderà circa 3.7 milioni di soggetti e permetterà di sfruttare uno sconto sulle bollette nei mesi di aprile, maggio e giugno. Da notare che lo sconto sarà percentualmente maggiore per gli esercizi commerciali costretti alla chiusura dalle misure di contrasto all’epidemia.

Per un cliente con contratto con potenza di 15 kW si registrerà uno sconto di circa 70 euro al mese. Secondo ARERA, per gli esercizi costretti alla chiusura è prevista una riduzione sulla spesa totale della bolletta del 70% mentre per le attività che possono restare aperte è previsto uno sconto del 20-30%. A finanziare gli sconti sono stanziamenti specifici del Bilancio dello Stato.

Il commento di ARERA

Con l’aggiornamento trimestrale dei prezzi arriva anche il consueto commento del Presidente  di ARERA, Stefano Besseghini, che dichiara: “L’aumento è guidato dal forte apprezzamento delle materie prime influenzato anche dalle attese per una prossima ripresa economica, sulla quale i mercati stanno scommettendo, ora che i piani vaccinali rendono più concreta l’uscita dalla pandemia”.

Continua Besseghini: “Supportare le imprese in questi mesi è quindi una scelta prioritaria, dal forte valore sociale anche per le famiglie, per questo l’Autorità ha dato immediata esecuzione anche al provvedimento del Decreto Sostegni e rinviato il previsto aumento degli oneri generali di sistema, grazie alla residua flessibilità offerta dalle disponibilità finanziarie dei conti gestiti dalla CSEA”

Commenti Facebook: