Aumenta ancora la benzina: verde a oltre 2 euro al litro nel Centro Italia

Prosegue il record negativo della benzina: il carburante ha già toccato e superato in alcune aree dell’Italia la soglia (non solo psicologica) dei 2 euro al litro, riaccendendo le polemiche e lo scontro tra consumatori e compagnie petrolifere. Qualche giorno fa nel Centro Italia (ma anche in alcune zone della Liguria) la verde è arrivata a 2,013 euro al litro, il prezzo più alto di tutta la penisola. Il prezzo massimo del diesel, invece, è stato registrato nel Sud Italia, con 1,850 euro al litro.

In vista della fine delle promozioni sul weekend prevista per settembre (in particolare quella di Eni), quindi, la situazione si fa decisamente più preoccupante per le tasche degli automobilisti e si preannuncia un autunno molto caldo per il settore.

I prezzi di benzina verde e diesel monitorati proprio oggi dal sito Quotidiano Energia sono i seguenti:

  • Eni: verde a 1,923 euro al litro, diesel a 1,805 euro al litro;
  • TotalErg: verde a 1,924 euro al litro, diesel a 1,808 euro al litro;
  • Esso: verde a 1,914 euro al litro, diesel a 1,798 euro al litro;
  • IP: verde a 1,924 euro al litro, diesel a 1,809 euro al litro;
  • Q8: verde a 1,923 euro al litro, diesel a 1,803 euro al litro;
  • Shell: verde a 1,917 euro al litro, diesel a 1,807 euro al litro;
  • Tamoil: verde a 1,917 euro al litro, diesel a 1,801 euro al litro;
  • No logo: verde a 1,824 euro al litro, diesel a 1,700 euro al litro.

Commenti Facebook: