Attestato di rischio con errore: ecco cosa fare

Anche le Compagnie assicuratrici sbagliano, visto che ci lavorano uomini: può succedere che vi venga inviato un attestato di rischio scorretto. Parliamo del documento che indica il numero dei sinistri denunciati negli ultimi cinque anni assicurativi da chi abbia sottoscritto una polizza di assicurazione Rca. Include le classi di provenienza e di assegnazione attribuite da ciascuna impresa in base a regole interne, più la classe di conversione universale (CU), che viene calcolata secondo parametri fissi e uguali a tutte le compagnie. L’attestato è necessario per cambiare Compagnia: vediamo allora cosa fare in caso di errori.

Se vi addebitano incidenti mai fatti...

La vostra pagella “sballata”

L’attestato di rischio, che è un po’ la vostra pagella assicurativa, che vi deve essere inviata una volta all’anno dalla vostra Compagnia, ha un “punteggio” fondamentale per la determinazione della classe di merito in cui siete e verrete inseriti. Può però capitare che venga indicato nell’attestato un sinistro mai verificatosi. Il motivo? Forse, la Compagnia ha dolo dimenticato di comunicarvi che ha ricevuto una comunicazione di un incidente causato da voi. Se davvero così è stato, e se l’incidente in realtà non è mai avvenuto, la questione è delicata: nel caso in cui la Compagnia insista, non vi resta che procedere per vie legali (Giudice di pace). E comunque, avrete un motivo in più per abbandonare la vostra Assicurazione.

Il caso più frequente

Ecco che cosa succede più spesso. Viene riportato sull’attestato un sinistro con responsabilità principale. In realtà, ritenevate di aver ragione, e siete stati risarciti in del danno riportato; ma il vostro attestato verrà “sporcato” e la classe di merito salirà, facendo diventare la Rc auto più cara. In questo caso, dovrebbe essere più semplice far tornare sui propri passi la Compagnia.

Un altro caso è l’attestato che riporta un sinistro con la vostra responsabilità al 100%, mentre avevate solo una colpa parziale: se avete ottenuto un parziale risarcimento dei danni, convincere la Compagnia a correggere l’errore dell’attestato dovrebbe non essere impossibile.

Come effettuare le comunicazioni

Qualsiasi comunicazione importante dovrà avvenire per iscritto: inviate alla Compagnia una raccomandata con avviso di ricevimento. Chiedete alla Compagnia di fornirvi tutta la documentazione a base della valutazione sulla responsabilità del sinistro: è il diritto di “accesso agli atti”. Fatevi anche aiutare dall’Ivass, Istituto per la vigilanza sulle Assicurazioni: spesso, un consulto telefonico (gratuito) può risolvere una questione in apparenza spinosa.

Confronta assicurazioni auto 

Commenti Facebook: