Assicurazioni ed energia: sconti e passi avanti con il Ddl Concorrenza

Emendamento dopo emendamento, il Ddl Concorrenza sta per essere varato e prevede grandi novità sul fronte assicurazioni ed energia: sconti che rappresentano un passo avanti verso il risparmio per i consumatori. Ecco le modifiche presentate dai relatori al testo del Ministero dello Sviluppo Economico e le ultime news su Rc auto e taglio alle bollette.

Rc auto e bollette. Il futuro è all'insegna del risparmio per i consumatori

Quello che si profila è un 2016 all’insegna del risparmio su assicurazioni ed energia. Sono in arrivo sconti e grandi novità, sia nel settore Rc auto che in ambito bollette e fornitori di energia elettrica. Quali sono le ultime modifiche al Ddl Concorrenza del MISE?

I relatori hanno lavorato sono per far quadrare i conti e per mettere in atto il contemperamento fra interessi dei consumatori e delle imprese: i risultati non si sono fatti attendere.

Assicurazioni: arrivano polizze Rc auto scontate

Il testo originario del Ddl Concorrenza, prevedeva che l’Ivass -l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni-, potesse formulare la percentuale minima di sconto da applicare ai conducenti di auto e moto “virtuosi”, senza sinistri alle spalle risultanti dall’attestato di rischio negli ultimi 5 anni. A questi “tagli” si sarebbero dovute attenere tutte le imprese di assicurazioni, ma le proteste di Ania (Associazione Nazionale Imprese Assicurative) e delle compagnie, hanno portato una parziale modifica della norma.

Gli emendamenti attuali prevedono un ruolo diverso per l’Ivass, che non potrà fissare in prima persona le percentuali ma dovrà vigilare, comunque, sull’applicazione di sconti Rc auto obbligatori nei confronti dei clienti che sottoscrivono clausole antifrode o installano una scatola nera sul veicolo. Sono previsti altri sconti per i residenti nelle aree più svantaggiate (ad esempio nel Meridione, dove le tariffe assicurazioni sono alle stelle) e le annualità senza sinistri per applicarle passano da 5 a 4. Riguardo alle black box, si discute sulla possibilità di renderne obbligatoria l’installazione su tutte le vetture. C’è un nodo importante però da sciogliere: la voce “danno morale” potrebbe essere eliminata dal risarcimento Rc auto e l’indennizzo in tal caso, sarebbe esaustivo in base alle sole Tabelle di Milano.

Si tratta di grandi passi avanti verso la tutela del mercato e dei consumatori, che potranno finalmente risparmiare sulla sottoscrizione di polizze auto e moto. Gli sconti cambieranno di compagnia in compagnia, per questo è utile confrontare sin da ora le assicurazioni per scovare le imprese più convenienti.
Confronta assicurazioni auto

Comparazione offerte energia

Il Ddl concorrenza prevede non solo sconti assicurazioni ma anche nuove norme nel settore energia. Gli emendamenti riguardano e regolano i siti per la comparazione tariffe energia ma intervengono anche sulle modalità di superamento del regime di maggior tutela, cercando di rendere certi i tempi e prevedendo un intervento del Ministero e dell’Autorità per migliorare il funzionamento del mercato già nel 2017Si prevedono novità anche sul fronte trasparenza, risparmio e tutela dei consumatori. Bolle in pentola l’idea di rendere obbligatorio il passaggio al mercato libero dell’energia entro il 2018, mentre è già confermata l’introduzione della tariffa D1 progressiva (bollette 2.0) in base alla quale chi consuma più energia paga meno la bolletta.

Come per le assicurazioni Rc auto, la convenienza sta nel mettere a confronto i fornitori di energia per trovare la bolletta più economica, specialmente ora che passando al mercato libero si ottengono i tagli più cospicui.

Confronta offerte energia

Commenti Facebook: