Assicurazioni auto 2019: nuove regole e tariffe

La Legge di Stabilità porterà diverse novità per il settore assicurazioni auto. Sul tavolo ci sono diverse ipotesi che potrebbero dar vita a nuove regole e tariffe per il mondo assicurativo ed, in particolare, per quanto riguarda le polizze RC Auto. Ecco tutte le novità in arrivo per il settore nel corso dei prossimi mesi. 

Diverse novità in arrivo per il settore delle assicurazioni auto

C’è grande attesa per quelle che potrebbero essere le novità per il settore delle assicurazioni auto che arriveranno con la nuova Legge di Stabilità. Sul tavolo, infatti, ci sono diverse ipotesi e proposte che potrebbero, in un modo o in un altro, andare a modificare il settore introducendo sconti o, in alcuni casi, aumenti sui costi delle polizze RC Auto.

In attesa di capire l’evolversi della situazione, resta ancora in piedi l’ipotesi dell’introduzione di una tariffa unica per le polizze RC Auto o quanto meno per la prima fascia di merito. Questa soluzione rischia di tradursi in un considerevole incremento tariffario per gli automobilisti più virtuosi  che risiedono in città in cui il tasso di incidenti è ridotto. A trarre vantaggio da questa soluzione potrebbero essere, invece, gli automobilisti che risiedono nelle zone in cui le tariffe assicurative sono elevatissime e ben al di sopra della media nazionale.
Confronta i preventivi e scopri l’assicurazione auto più conveniente

In città come Aosta, Bolzano, Udine, Trento, Novara e Sondrio, ad esempio, si registrerebbero incrementi compresi tra il 20 ed il 40% mentre a Napoli, Caserta, Crotone, Reggio Calabria e Bari il risparmio potrebbe arrivare anche a ben oltre il 50%. Anche Roma, Firenze e Palermo potrebbero risparmiare con l’introduzione di una tariffa unica per la polizza RC Auto registrando una riduzione del prezzo di circa il 20%.

Da notare, inoltre, che l’introduzione dell’Ecotassa potrebbe andare ad influenzare ulteriormente i costi, in positivo o in negativo, per la gestione del proprio veicolo. Chi possiede un’auto inquinante (il limite viene fissato molto in basso, ad appena 110 grammi di CO2 al chilometro per ora) potrebbe dover fare i conti con spese extra.

Multe più salate per chi guida senza assicurazione auto

In attesa di capire quelle che saranno le scelte dell’Esecutivo in merito ai costi delle assicurazioni auto ed ai possibili risparmi per gli utenti, sembra chiaro che, ad oggi, ci sia la volontà politica di introdurre un sistema di multe più salate per chi guida senza una copertura assicurativa obbligatoria.

Ricordiamo, infatti, che la copertura RC Auto è obbligatoria per poter circolare con il proprio veicolo su strade pubbliche. Purtroppo il numero di veicoli non assicurati che circolano in strada è ancora molto elevato ed i rischi per gli automobilisti corretti è sempre molto alto.

Per tentare di contrastare il fenomeno, oltre ad un incremento concreto dei controlli, si prevede un rafforzamento delle sanzioni. La Legge di Stabilità, infatti, dovrebbe introdurre un forte inasprimento delle multe per chi viene sorpreso alla guida di un’auto senza la regolare copertura assicurativa.

Da notare che la nuova normativa dovrebbe prevedere anche la sospensione della patente ed il fermo amministrativo dell’auto per chi viene sorpreso senza assicurazione auto ed in caso di ripetuta infrazione alla norma. Questi provvedimenti andranno ad affiancarsi alla decurtazione dei punti della patente ed alla sanzione pecuniaria.

Nel corso dei prossimi giorni scopriremo quali saranno le novità normative per il settore auto che, dal prossimo anno, andranno ad influenzare la vita di tutti gli automobilisti.

Commenti Facebook: