Assicurazione vita 730

A breve scadrà il termine per presentare la dichiarazione dei redditi e i contribuenti che hanno stipulato una polizza vita, devono quindi informarsi sugli aspetti relativi alla detrazione assicurazione vita dal 730 per risparmiare su tasse e spese. Scopri con la Guida di SosTariffe.it quanto detrarre e in quale quadro inserire l’importo.

Detrazione delle polizze vita dalla dichiarazione dei redditi

Quando è tempo di dichiarazione dei redditi bisogna tirare le somme e capire cosa è detraibile e cosa no per risparmiare sulle tasse. In particolare, gli assicurati vita, possono portare in detrazione parte del premio pagato alla compagnia per tutelare sé stessi e la famiglia dai rischi infortunio, decesso e invalidità. Risparmiare su assicurazione vita e 730 è importante perché consente di proteggere le persone più care dagli eventi imprevisti e, al contempo, di tagliare le imposte sul reddito.

Ecco come fare, quanto detrarre e dove inserire la detrazione nel 730.
Confronta assicurazioni vita

La detrazione assicurazione vita dal 730

Oggi per fare la detrazione di una polizza vita dalla dichiarazione dei redditi, basta recarsi ad un CAF, dal proprio commercialista, o procedere autonomamente (online) alla compilazione del modulo precompilato dal sito dell’Agenzia delle Entrate. L’importo massimo detraibile ammonta al 19% fino ad un massimo di spesa di 530 euro, ma ciò non vale per tutti i tipi di assicurazione vita (le detrazioni sono specificate nel successivo paragrafo) e la detraibilità vale anche per le polizze stipulate con familiari a carico.

Il termine per la presentazione nel 2016 è fissato al 7 luglio, ma potrebbe essere prorogato al 22 luglio.

Le novità su dichiarazione dei redditi e assicurazione vita

Nel 2015 è entrata in vigore una nuova normativa su assicurazione vita e 730. Si tratta del D.L. 31 agosto 2013, n. 102 che ha modificato il regime fiscale di detrazione inerente i premi pagati per polizze infortunio e decesso e contro il rischio di invalidità permanente (Long Term Care), istituendo la nuova soglia di 530 euro, cumulando anche i pagamenti per le assicurazioni vita o infortuni acquistate o rinnovate entro il 31 dicembre 2000.

Detrazione assicurazione vita in base al contratto

La legge prevede detrazioni diverse in base alla tipologia e alla data di sottoscrizione o di rinnovo della polizza. Per le assicurazioni vita acquistate (o rinnovate) dopo il 1° gennaio 2001 ad esempio, la detrazione assicurazione vita dal 730 è possibile solo se la copertura riguarda i casi decesso, rischio di invalidità permanente superiore al 5% o rischio non autosufficienza a compiere le ordinarie azioni di vita quotidiana.

Per i contratti stipulati o rinnovati precedentemente a questa data invece, è importante sapere inoltre che solo le assicurazioni vita con durata superiore a 5 anni senza concessione dei prestiti nel medesimo periodo di imposta possono essere scalate dal 730. Esistono poi contratti misti, che prevedono un risarcimento tanto per il caso decesso, quanto per il caso di permanenza in vita dell’assicurato alla scadenza dell’accordo.

Per questo tipo di polizze, vale la detrazione assicurazione vita 730 solo per la parte di premio riferibile al rischio morte.

Polizze di invalidità permanente e rischio non autosufficenza

Le polizze vita che coprono il rischio di invalidità permanente hanno diritto alle detrazione del 19% relativamente al premio pagato alla compagnia nell’anno che precede la dichiarazione dei redditi, a patto che il contratto preveda “qualsiasi causa” di invalidità” permanente superiore al 5%. Per le polizze rischio non autosufficienza nelle azioni di normale vita quotidiana, vale la detrazione del 19% nei limiti del tetto fissato a 530 euro.

Come detrarre assicurazione vita dal 730

Per capire dove detrarre assicurazione vita dalla dichiarazione dei redditi si distingue tra 730 e modello Unico: nel 730 il quadro in cui inserire l’importo è l’RE (righi E8-E12), mentre nell’Unico è il quadro RP. Nei quadri il contribuente dovrà riportare il codice assicurazioni vita previsto dall’Agenzia delle Entrate, reperibile consultando il portale dell’ente.
Polizze vita online

Commenti Facebook: