Assicurazione per auto nuova, come scegliere

L’acquisto di un’auto nuova è un evento emozionante, ma occorre anche provvedere alla sua assicurazione. Sono diversi fatto da valutare quando si procedere alla stipula di un’assicurazione per auto nuova, perché la classica RC Auto potrebbe non bastarci. Infatti possiamo avere l’esigenza di tutelare il nostro investimento contro una serie di imprevisti, quali furto, incendio, atti vandalici, eventi atmosferici, ecc…. Ecco come fare per risparmiare.

Assicurazione auto nuova: risparmiare tutelandosi
Assicurazione auto nuova: risparmiare tutelandosi

Hai acquistato un’auto nuova o stai aspettando che ti venga consegnata e sei alle prese con l’assicurazione e con una serie di incognite?

Quando occorre un’assicurazione per un’auto nuova non si ha ancora idea di quanto ammonterà il premio assicurativo, a differenza di un’auto già assicurata.

L’acquisto di un’auto nuova, inoltre, richiede un importante investimento in termini monetari, per cui la necessità di tutelarsi per proteggere il capitale investito è più sentita che mai.
Ci riferiamo all’eventualità, oltre che di rimanere coinvolti in un sinistro, anche di subire danni da eventi atmosferici, calamità, atti vandalici, o, ancor peggio, incendi e tentativi di furto.

Per questi motivi, oltre alla polizza RC Auto, conviene valutare attentamente la possibilità di inserire delle coperture assicurative extra che proteggano il nostro investimento ed evitare che un evento imprevisto possa arrivare a distruggere in tutto o in parte i sacrifici fatti.
Compara le migliori offerte di assicurazione RC Auto online

Assicurazione auto nuova: risparmiare con i preventivi

Chiaramente con l’aggiunta di servizi e coperture extra anche il costo dall’assicurazione auto andrà a lievitare. Ma non sarebbe un buon consiglio per risparmiare quello di scoraggiare un’automobilista ad attivare coperture extra su un veicolo appena acquistato.

Piuttosto per risparmiare il consiglio universale, sempre valido, è quello di valutare diversi preventivi prima di scegliere l’assicurazione che non sia solo più economica, ma anche più adatta alle esigenze dell’automobilista.

Per ottenere dei preventivi RC Auto si può andare a far visita presso le varie agenzie di assicurazione auto presenti sul territorio. Ma c’è anche un modo molto più semplice ed immediato, oltre che meno dispendioso, e consiste nell’utilizzo dei comparatori di offerte gratuiti, come quello proposto da SosTariffe.it sul proprio portale.

Questo comparatore permette di confrontare e scegliere tra un ampio ventaglio di preventivi delle migliori assicurazioni online, con i dettagli delle offerte. Si può anche procedere all’acquisto della polizza attraverso il comparatore stesso, oppure si può decidere di bloccare le offerte che sembrano più interessanti e valutare successivamente se acquistare uno di queste offerto oppure no.

Preventivi a confrontoOvviamente si tratta di preventivi elaborati sulla base dei dati inseriti riguardanti l’auto, l’assicurato, i conducenti e le coperture attivate.

I preventivi possono essere richiesti anche prima dell’immatricolazione dell’auto, anche se non sarà possibile attivare la copertura assicurativa prima di aver fatto questa operazione.

In genere sono le stesse concessionarie a provvedere all’immatricolazione, dopo che l’intestatario avrà fornito tutta la documentazione richiesta. In questo modo l’automobilista, conoscendo in anticipo la data di consegna del veicolo, potrà provvedere alla stipula della polizza con decorso della copertura a partire da questa data.
Confronta le offerte RC Auto online

Risparmiare con le assicurazioni online per un’auto nuova

Un altro modo per risparmiare è quello di confrontare le varie offerte proposte dalle assicurazioni online, che risultano essere generalmente più convenienti.

Volendo attivare delle coperture extra si suggerisce di valutare anche le promozioni che le diverse compagnie propongono per i nuovi clienti, che possono prevedere sconti su determinati servizi e coperture oppure offrirli addirittura gratis, a determinate condizioni.
E questa è una ragione in più per utilizzare il comparatore di offerte.

Sfruttare la legge Bersani quando possibile

Con la legge Bersani, nel 2007, è stata introdotta una novità importante nel sistema italiano delle assicurazioni, grazie al quale i soggetti che partono da una classe di merito (CU) svantaggiosa potranno beneficiare della classe di merito più favorevole che appartiene ad componente convivente del proprio nucleo familiare.

Le condizioni per usufruire di questo beneficio sono sostanzialmente due: che la classe di merito da “ereditare” sia associata alla stessa tipologia del veicolo che si vuole assicurare (auto/auto, moto/moto, ecc…) e che la persona da cui si eredita la classe più favorevole sia un familiare convivente, anche senza vincolo di parentela.

Per maggiori informazioni sulla legge Bersani si suggerisce la lettura dell’articolo Assicurazione Auto Legge Bersani: chi può richiederla e come

Trasferimento dell’assicurazione su un altro veicolo

Non sono rari i casi in cui si acquista una nuova auto e al contempo si rottama o si lascia in permuta la vecchia auto. Se questa è assicurata ed il contratto di assicurazione non è ancora scaduto, si può decidere di trasferire la polizza sul nuovo veicolo.

In tal caso però, normalmente, il premio viene ricalcolato in base alle caratteristiche della nuova auto. Ad ogni modo bisogna fare riferimento alle condizioni praticate dalle singole compagnie.

La classe di merito (CU) viene conservata e la differenza di premio può essere a favore dell’assicuratore, come anche a favore dell’assicurato.

rottamazione vecchia autoAccade spesso che l’acquirente (per rottamazione o in permuta) dia indietro la vecchia auto al concessionario nel momento in cui va a ritirare l’auto nuova.

In questi casi l’automobilista, molto spesso, continuerà ad usare la vecchia auto fino al momento del ritiro di quella nuova.

Come si fa a trasferire l’assicurazione all’auto nuova se si ha ancora bisogno della vecchia auto per arrivare in concessionaria?

Il problema si risolve semplicemente trasferendo la vecchia polizza sull’auto nuova con effetto a partire dal giorno del ritiro, mentre, per la vecchia auto, si può attivare un’assicurazione temporanea, anche della durata di un solo giorno, in modo da potersi recare in concessionaria godendo di copertura assicurativa.

In alternativa al trasferimento della polizza si può scegliere di attivare un nuovo contratto di assicurazione per l’auto nuova e risolvere il vecchio contratto legato alla vecchia auto ottenendo il rimborso del premio pagato e non goduto, con eccezione delle somme versate a titolo di tributo e contributo statali.
Risparmia con le assicurazioni RC Auto online

Commenti Facebook: