Assicurazione moto: si apre la stagione del risparmio!

Le dinamiche legate all’uso prettamente stagionale della b – primavera, estate e autunno, ma quasi mai d’inverno – rendono particolarmente convenienti le assicurazioni con possibilità di sospensione. Questi mesi, quando si tira fuori il veicolo dal garage, sono i migliori per scegliere le polizze più convenienti attualmente disponibili sul mercato e cominciare a risparmiare.

I primi mesi primaverili sono perfetti per cercare polizze più convenienti

Tutti in sella, è primavera

Dopo un inverno che non ha voluto mollare la presa fino all’ultimo – come i reduci del Burian sanno bene – è finalmente tornata la bella stagione e il momento di tirare fuori dal garage la propria moto, senza dimenticarsi di effettuare un check-up completo del mezzo e, in particolare, controllare se la propria assicurazione moto è in regola, o se ce n’è una più conveniente.

Tutti in sella, quindi, per un giro di prova, magari facendo un paio d’esercizi per essere sicuri che l’inverno non ci abbia “arrugginiti”; essenziale controllare anche che motore, freni e altri dispositivi essenziali funzionino alla perfezione, per poi cimentarsi nella prima escursione di rodaggio, approfittando delle giornate più lunghe ma senza forzare troppo.

Grande attenzione va riservata anche alle attrezzature: la primavera può essere un ottimo momento anche per rinnovare il proprio guardaroba acquistando dell’abbigliamento di protezione nuovo di zecca e in grado di offrire un supporto davvero efficace in caso di incidente.
Confronta le assicurazioni moto »

Come funziona la sospensione della Rc moto

Le assicurazioni moto si distinguono per un meccanismo – disponibile spesso anche per l’auto, ma molto meno frequente se non per chi ha un mezzo riservato in una seconda casa – che consente di risparmiare, perlomeno quando si è in possesso di un luogo chiuso dove poter custodire il proprio mezzo. Si tratta della sospensione RC moto, il cui scopo è proprio quello di fermare il decorso della polizza moto nei mesi invernali, quando la moto rimane nel box fino a primavera.

Gli operatori che offrono il servizio di sospensione della RC Moto devono essere avvertiti con le modalità decise in fase di stipula di contratto, che variano da operatore a operatore: per alcuni basta una semplice telefonata, altri richiedono una richiesta scritta e controfirmata, altri ancora vogliono che sia lo stesso utente ad accedere alla propria area riservata e sospendere l’assicurazione.

Con l’assicurazione sospesa – e va ricordato che questo meccanismo può essere richiesto soltanto quando il blocco della RC moto ha una durata minima, cioè non si userà più il mezzo per almeno 30 o 45 giorni – il veicolo non è più soggetto alla copertura assicurativa (e quindi non può essere tenuto in strada, ma in un’area recintata e protetta). C’è anche una durata massima della sospensione, di norma tra i 9 e i 12 mesi.

Commenti Facebook: