Assicurazione moto 50cc

Per guidare i cosiddetti "cinquantini", è necessaria la patente AM e il rispetto da parte del conducente di alcune norme del Codice della Strada. Chi acquista un ciclomotore inoltre (motorino, scooter o moto cinquanta cavalli) nuovo di zecca o usato, deve munirsi per legge dell'assicurazione moto 50cc. Ecco tutto quello che c'è da sapere su patenti, regole e polizza Rca.

Assicurazione moto 50cc

Chi deve muoversi in città e necessita di spostarsi velocemente evitando il traffico, ha come valida alternativa all’auto il famoso “cinquantino”. Moto o scooter che sia, il cinquantino è il mezzo di trasporto preferito non solo dai più giovani, ma anche da chi intende sfruttare tutti i vantaggi delle due ruote. Come tutti i veicoli però, anche in questo caso la legge prevede l’obbligo di assicurazione moto 50cc, come anche l’obbligo di conseguire la patente e di rispettare le norme dettate dal Codice della Strada.

Scooter e moto 50cc: quale patente?

Le moto 50cc e gli scooter rientrano nella categoria dei “ciclomotori” (art. 52 del Codice della Strada), e come tali posseggono un motore di cilindrata non superiore a cinquanta cavalli. Questi veicoli possono raggiungere una velocità massima pari a 45 km/h (attenzione alle modifiche, in caso di controlli arriva sanzione e sequestro) e possono essere guidati da conducenti in possesso di patenti superiori o patente AM (non basta più il cosiddetto “patentino”), titolo che si ottiene superando l’esame presso il competente Ufficio periferico del Dipartimento per i Trasporti Terrestri del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti secondo la disciplina dettata dall’art. 116 del Codice della Strada.

L’età minima per la patente AM è 14 anni, ma per poter guidare con un passeggero bisogna aspettare di avere 18 anni. Inoltre, all’estero è valida solo a partire dai 16 anni d’età.

La patente AM scade ogni 10 anni dal primo rilascio, ogni 5 anni se rilasciata a chi ha superato 50 anni; ogni 3 a chi ha superato 70 anni e ogni 2 a chi ha superato 80 anni. Esattamente come la patente B per guidare le auto, anche la AM è soggetta a revisione, mentre la sospensione la revoca e la decurtazione dei punti si applicano solo se il conducente è maggiorenne. Nel caso in cui la patente venga sospesa in conseguenza di violazione del Codice della Strada, il titolare non può condurre nessun veicolo a motore, compreso il ciclomotore.

Prima di passare all’assicurazione moto 50cc e ai consigli di risparmio, ecco le norme di circolazione da tenere sempre a mente.
Confronta assicurazioni moto »

Norme di circolazione: novità 2016

Oltre al rispetto delle norme fondamentali del Codice della Strada (rispetto dei limiti di velocità, di indossare e allacciare il casco omologato, di fermarsi allo stop, di dare la precedenza, divieto di guidare in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze psicotrope etc etc…) sono state introdotte negli ultimi anni leggi specifiche e importanti, eccole:

  • dal 2006 è in vigore le nuove targhe per i ciclomotori con cilindrata massima di 50 cc, devono avere caratteri più grandi ed essere composte da sei numeri. Queste targhe restano legate al titolare, permettendo una sua più semplice identificazione in caso di furti ed incidenti;
  • le sanzioni relative al superamento del limite di velocità imposto ai cinquantini sono raddoppiate (410 Euro di sanzione e il fermo del mezzo per 60 giorni);
  • i soggetti di età inferiore ai 18 anni possono trasportare un secondo passeggero sul veicolo se possessori di patente AM per ciclomotori e AI (per motocicli di 125 cc con potenza non superiore agli 11 kw) e B1. 

Assicurazione moto 50cc

Per circolare regolarmente la legge prevede l’obbligo di munire lo scooter o la moto di assicurazione moto 50cc obbligatoria. L’Rca moto e scooter copre i danni provocati a cose o persone terze e le eventuali lesioni riportate dai passeggeri trasportati. E’bene sapere che la polizza non copre anche le lesioni fisiche riportate dal conducente del mezzo nei sinistri con colpa, per quest è importate acquistare assicurazioni (possibilmente economiche) con garanzia kasko e tutela conducente.

La prima regola da seguire per scovare le assicurazioni più complete e convenienti è scegliere una polizza online e sfruttare lo sconto web riservato ai vecchi e ai nuovi clienti.

Per mettere a confronto le offerte migliori e bloccare il prezzo della tua nuova polizza Rca, utilizza il comparatore preventivi di SosTariffe.it.
Confronta preventivi RC moto »