Assicurazione giornaliera moto

Dove trovare un’assicurazione giornaliera moto per 1, 2, 3 o 5 giorni? C’è chi ha l’esigenza di guidare la due ruote per periodi di tempo brevissimi, ecco perché nel mercato assicurativo è nata la possibilità di offrire, oltre all’Rc moto annuale, anche polizze brevi per motociclo. Ecco chi le propone, quali sono i costi e le garanzie incluse.

Polizze brevi per motociclo. Chi le offre, quanto costano e dove trovarle

Alla domanda “esiste solo l’Rc moto annuale” bisogna rispondere un secco NO. Se è vero che la polizza annuale è la soluzione più conveniente sotto diversi punti di vista, è anche vero che alcuni motociclisti hanno esigenze di copertura specifiche, spesso limitate nel tempo, motivo per cui si mettono alla ricerca dell’assicurazione giornaliera moto. Come funzionano, quali sono i prezzi e chi offre le polizze brevi per motociclo lo spieghiamo in questa Guida.
Confronta assicurazioni moto

Assicurazione giornaliera moto: come funziona e dove trovarla

L’assicurazione temporanea per moto non differisce dalla classica Rc moto (cioè l’assicurazione contro la responsabilità civile veicoli a motore) se non per la durata, e perché non consente, a differenza delle polizze annuali, di maturare la classe di merito causa il mancato raggiungimento dell’annualità prevista per il calcolo.

Un’assicurazione giornaliera moto copre i danni derivanti da sinistri che arrecano danni a terzi e a cose appartenenti a terzi, ed è un prodotto personalizzabile con l’aggiunta di diverse granzie accessorie come ad esempio una polizza furto-incendio e la tutela del conducente, tuttavia non strettamente necessarie se la copertura dura solo qualche giorno.

Le polizze brevi per motociclo possono avere durata giornaliera, di 2 giorni, di 5 come di una settimana, in base alla richiesta specifica rivolta alla compagnia assicurativa. C’è da sottolineare però come non tutte le compagnie offrano la possibilità di stipulare una copertura solo per un giorno, perché la classica modalità prevista è quella della sospendibilità di un’assicurazione moto annuale. Ecco perché, le polizze c.d. giornaliere, vengono concesse più spesso dai concessionari alla vendita di un’auto o dai produttori.

Il concessionario (o il produttore) in questi casi ha stipulato una convenzione con una determinata compagnia, e permette all’acquirente di ottenere l’Rca di 1,2 o 3 giorni per spostare il veicolo da un luogo all’altro dopo la vendita. Terminata la copertura l’acquirente potrà confrontare i preventivi da casa e acquistare l’assicurazione annuale più economica.
Confronta preventivi RC moto

Pro e contro delle polizze brevi per motociclo

L’assicurazione giornaliera moto è il prodotto perfetto per le esigenze di diversi centauri, specie nel caso citato poc’anzi. Tuttavia chi ha bisogno di assicurazioni di durata superiore a pochi giorni, troverà soluzioni migliori nelle assicurazioni annuali sospendibili, che consentono di interrompere la copertura da 3 mesi ad 1 anno senza perdere il premio assicurativo pagato. C’è da dire poi che le polizze brevi per motociclo hanno diversi svantaggi.

In primis costano molto rispetto alla copertura annuale (in genere di tratta di 50 euro per 3 giorni di Rca contro 300 circa, per chi si trova in 1° classe di merito con una polizza annuale), secondo poi, limitano notevolmente la libertà d’azione del conducente, costringendolo a rispettare gli stretti termini di validità dell’assicurazione e a pagare franchigie molto elevate in caso di sinistro.

Assicurazione moto giornaliera 5 giorni: il monito dell’IVASS

Lo scorso anno l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS) ha reso nota la presenza di portali Internet che proponevano polizze brevi per motociclo e auto di durata 5 giorni. Tali siti però non consentivano l’identificazione degli intermediari né l’accertamento della relativa iscrizione nel Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi. Per non cadere in eventuali frodi sull’assicurazione moto giornaliera l’Istituto ha consigliato di:

  • controllare la presenza sul sito web dei dati identificativi dell’intermediario;
  • verificare l’indicazione di un indirizzo di sede, di recapiti telefonici, fax e altri contatti reali;
  • controllare l’effettiva iscrizione presso il Registro Unico degli Intermediari Assicurativi consultabile sul portale IVASS.

In sostanza per non cadere vittime di frodi, è meglio affidarsi all’assicurazione moto giornaliera del produttore fornita all’acquisto del veicolo, chiedere preventivi personalizzati contattando diverse compagnie, oppure optare direttamente per una polizza annuale sospendibile confrontando le offerte Rc moto con il comparatore di SosTariffe.it

Commenti Facebook: