Assicurazione casa quando è obbligatoria

Negli ultimi tempi si discute delle condizioni poco chiare della polizza mutuo e delle altre coperture legate a beni e servizi non assicurativi. In questa Guida facciamo chiarezza sulla questione assicurazione casa quando è obbligatoria. Cosa succede se acquisti casa ma rifiuti di pagare la polizza? Ecco le informazioni più importanti sulle assicurazioni legate a prestiti bancari e condominio.

Polizza mutuo e assicurazioni condominio. Quali coperture offrono e i rischi per chi non paga

Attualmente l’unica forma di assicurazione casa che può definirsi obbligatoria, è la polizza mutuo e le coperture richieste dallo statuto di condominio. L’obbligatorietà deriva dall’imposizione della polizza come condizione, in assenza della quale, il prestito per acquistare l’abitazione non viene concesso, o come premessa per vivere in un condominio prevista dallo statuto condominiale.
Confronta mutui online

Necessità dell’assicurazione casa: i rischi incendio e scoppio

Perché l’assicurazione casa è resa obbligatoria alla sottoscrizione di un mutuo, dalla banca, o dal condominio in cui si vive? La spiegazione è molto semplice. Il rischio contro cui gli istituti di credito e il condominio si tutelano, è quello di incendio o scoppio dell’abitazione. Se la casa subisce un incendio infatti, la garanzia reale a protezione del credito bancario (cioè la casa stessa) scompare e la banca deve proteggere il proprio diritto al risarcimento.

Con l’assicurazione casa obbligatoria la banca può rivolgersi alla compagnia di assicurazioni casa per ottenere la restituzione del valore immobiliare, senza chiedere un risarcimento oneroso e spesso inarrivabile al proprio cliente.

Allo stesso modo lo statuto condominiale può inserire nel proprio regolamento, come premessa, la sottoscrizione di una polizza casa a tutti gli inquilini. La motivazione qui è diversa, perché più che tutelare un diritto di credito, il responsabile legale del condominio chiede una copertura contro la perdita patrimoniale del costruttore o del proprietario dell’immobile e, certamente, il risarcimento per la responsabilità civile derivante da danni a terzi (spesso si tratta dei danni ad altre case o persone). Pochi anni fa una proposta di legge intendeva rendere obbligatoria l’assicurazione contro gli eventi naturali, date le frequenti alluvioni e terremoti in alcune zone d’Italia, ma la normativa non è mai entrata in vigore.

In questo senso l’assicurazione casa, quando è obbligatoria, tutela lo stesso contraente dalle conseguenze economiche negative derivati da incendio e scoppio. Altre garanzie o coperture, a tutela di beni contenuti nell’immobile o la polizza furto ad esempio, non sono obbligatorie e vengono scelte dal consumatore per proteggere i proprio valori contro RISCHI DIVERSI.

In sostanza in consumatore non è obbligato ma vuole sottoscrivere l’assicurazione casa per essere risarcito nei seguenti casi:

  • furto e incendio;
  • responsabilità civile verso terzi;
  • guasti agli impianti idrici o elettrici;
  • necessità di manutenzione immediata per danno;
  • assistenza 24 ore su 24 da parte di tecnici incaricati dalla compagnia assicurativa.

Per confrontare i preventivi assicurazione casa e cercare la soluzione più economica, utilizza il motore di ricerca di SosTariffe.it cliccando sul bottone qui sotto.
Confronta assicurazioni casa

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Assicurazione casa, quando è obbligatoria e si rifiuta: le conseguenze

Come detto, nella maggior parte dei casi la polizza mutuo è obbligatoria e prevista alla sottoscrizione dei mutui bancari. Chi si rivolge ad un istituto di credito per ottenere il prestito, ma rifiuta di sottoscrivere la clausola relativa all’assicurazione casa, rischia la mancata concessione e non potrà comprare l’immobile. E’ comunque consigliabile acquistare la polizza, anche contattando un istituto che chiude un occhio sulla sottoscrizione, perché in caso di incendio o scoppio, in assenza di assicurazione, si dovrà risarcire il valore dell’immobile di tasca propria.

Anche quando l’assicurazione casa è obbligatoria in condominio è preferibile aderire, se non -appunto- obbligatorio. A volte basta un incidente domestico o un guasto per provocare danni ingenti e difficili da ammortizzare attingendo solo alle proprie risorse finanziarie.

Commenti Facebook: