Assicurazione auto trimestrale: come funziona, vantaggi e svantaggi

Di norma, la durata di un contratto di assicurazione auto è pari ad un anno. A disposizione degli automobilisti ci sono anche delle polizze “temporanee” che presentano una durata inferiore e si caratterizzano per un importo ridotto del premio assicurativo. Tra le polizze auto temporanee più diffuse ci sono le assicurazioni auto trimestrali. Ecco, quindi, come funziona un’assicurazione auto trimestrale e quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo tipo di polizze.

Ecco tutto quello che c'è da sapere sulle assicurazioni auto trimestrali

Oltre alla tradizionale polizza auto di durata annuale, gli automobilisti possono puntare anche su assicurazioni auto temporanee che si caratterizzano per una durata inferiore all’anno del contratto. Tra le coperture temporanee più diffuse c’è l’assicurazione auto trimestrale che, come chiarisce il nome stesso, garantisce una copertura assicurativa di tre mesi.

Assicurazione auto trimestrale: quanto costa

In generale, un’assicurazione auto temporanee prevede un costo basato su diversi fattori “tradizionali” (la classe di merito del proprietario dell’auto, il modello e la cilindrata dell’auto, l’età del proprietario e la città di residenza) a cui si affianca l’effettiva durata del contratto, un parametro che influenza in modo considerevole il costo della polizza.

Le polizze temporanee prevedono una quota fissa, a prescindere dalla loro durata, pari solitamente al 15% del costo di un’assicurazione annuale (calcolato in base a tutti i fattori citati in precedenza) a cui va a sommarsi un costo legato alla durata della copertura. Prendiamo il caso di un’assicurazione auto trimestrale.

Se una polizza RC Auto di durata annuale con la compagnia X ha un costo di 500 Euro, una polizza di durata trimestrale costerà all’incirca il 15% del premio annuale (quindi 75 Euro) più una quota variabile pari, nel caso della polizza trimestrale, ad 1/4 (ovvero tre mesi su dodici mesi) del costo annuale ovvero 125 Euro. In totale, nell’esempio proposto, un’assicurazione auto trimestrale costerà 125+75 Euro, ovvero 200 Euro

In sostanza, in linea generale, quindi, un’assicurazione auto trimestrale costa più di 1/4 di una polizza auto annuale (a parità di tutti gli altri fattori che influenza il costo della polizza) ma sicuramente offre un risparmio complessivo rispetto all’importo dell’assicurazione auto che offre una copertura complessiva di un anno.

E’ importante sottolineare, in ogni caso, che ad influenzare i costi di una polizza auto temporanea sono diversi elementi e non tutte le compagnie assicurative propongono soluzioni contrattuali “a breve termine”. Gli effettivi costi di una polizza trimestrale o temporanea possono, quindi, variare in base ad una vasta gamma di fattori. In generale, un’assicurazione auto trimestrale avrà un importo effettivo inferiore a quello di una polizza auto annuale ma superiore rispetto ad 1/4 dell’importo della stessa polizza annuale.

Per minimizzare i costi dell’assicurazione auto trimestrale, e più in generale di qualsiasi polizza auto, è possibile confrontare i preventivi online per valutare le migliori proposte di tutte le compagnie.

Confronta i preventivi e risparmia sulla polizza auto

Assicurazione auto trimestrale: vantaggi e svantaggi

Scegliere di sottoscrivere un’assicurazione auto trimestrale (o in generale un’assicurazione auto temporanea) comporta una serie di vantaggi e svantaggi. A conti fatti, non è possibile affermare in senso assoluto quale sia la tipologia di polizza più vantaggiosa. A seconda delle effettive esigenze di un automobilista, in alcuni casi attivare un’assicurazione auto trimestrale potrebbe risultare più vantaggioso rispetto all’attivazione di una polizza auto annuale.

Il principale vantaggio legato all’assicurazione auto trimestrale è rappresentato dalla possibilità di risparmiare sul premio assicurativo. Il costo di una polizza trimestrale sarà inferiore a quello di una polizza annuale. Quest’elemento rappresenta una risorsa importante per tutti gli assicurati che utilizzano il proprio veicolo per breve periodo di tempo.

Allargando la nostra analisi a tutte le tipologie di veicoli che troviamo in strada, possiamo riportare diversi casi in cui l’assicurazione auto trimestrale risulta più conveniente. Ad esempio, chi utilizza la moto solo nei mesi estivi oppure chi ha un camper o una roulotte che utilizza solo in vacanza troverà sicuramente più vantaggioso attivare una polizza temporanea, come la trimestrale, rispetto ad una annuale.

Allo stesso modo, i possessori di un’auto tipicamente estiva, come una spider a due posti, che hanno anche una seconda vettura (da utilizzare in inverno) potrebbero trovare particolarmente vantaggioso sottoscrivere una polizza trimestrale per la propria auto “scoperta”. In generale, chi utilizza un’auto o qualsiasi altro veicolo per pochi mesi all’anno potrebbe trovare più vantaggioso attivare una polizza temporanea.

Come evidenziato nel paragrafo precedente, il costo di un’assicurazione auto trimestrale è inferiore a quello di una polizza annuale ma la riduzione non è proporzionale alla riduzione del periodo di validità della polizza ovvero il costo è superiore ad 1/4 di quello di un’assicurazione annuale.

Di conseguenza, attivare un’assicurazione trimestrale risulterà particolarmente svantaggioso se, ad esempio, si prevede di utilizzare il proprio veicolo per 4 o 5 mesi durante l’anno. In questi caso, l’attivazione di una polizza annuale potrebbe risultare più vantaggiosa dell’attivazione di una polizza temporanea.

Un altro svantaggio legato alle assicurazioni auto temporanee è rappresentato dal ridotto numero di alternative disponibili per gli automobilisti. Il numero di compagnie che propongono polizze trimestrali, ad esempio, è sensibilmente inferiore rispetto al numero di compagnie che propongono polizze annuali. La concorrenza è inferiore e spesso si è costretti ad attivare polizze con compagnie poco conosciute e che non offrono una completa assistenza al cliente.

Per essere certi di scegliere una compagnia affidabile e regolarmente autorizzata ad esercitare la propria attività in Italia è consigliabile confrontare i preventivi online tramite il comparatore di SosTariffe.it per assicurazioni auto.

Assicurazione auto trimestrale: le alternative

Come evidenziato in precedenza, le assicurazioni auto trimestrali e, più in generale, le assicurazioni temporanee presentano alcuni vantaggi ma, nello stesso tempo, si caratterizzano per una serie di svantaggi che possono renderne l’attivazione decisamente sconveniente.

Un’importante alternativa alle polizze temporanee è rappresentata dalla sospensione dell’assicurazione auto annuale. Molte compagnie, infatti, permettono ai loro clienti di sospendere per un periodo di tempo preciso (solitamente compreso tra 2 e 6 mesi) la copertura assicurativa. In questo modo, il cliente ha la possibilità di prolungare la scadenza della polizza auto rendendola, di fatto, nulla per i mesi in cui il veicolo non sarà utilizzato.

Naturalmente, durante il periodo di sospensione della polizza, il veicolo non sarà protetto da una copertura assicurativa e, quindi, dovrà essere custodito in un luogo privato. Quando la polizza RC auto è sospesa, infatti, non è possibile circolare in strada. Con il termine “circolare” si intende sia percorrere strade pubbliche che parcheggiare o sostare ai margini di strade pubbliche o di pubblico passaggio.

Commenti Facebook: