Assicurazione auto, ecco la RC familiare: come funziona e quanto si risparmia

RC auto: è in arrivo una novità che permetterà di risparmiare sull’assicurazione auto. In base a quanto contenuto nel Decreto di Legge Fisco, approvato dalla Commissione Finanze alla Camera, sarà possibile usufruire della fascia assicurativa più bassa in famiglia per tutti i veicoli appartenenti al nucleo familiare, non solo le automobili, ma anche le moto e gli scooter: ecco qual è risparmio previsto e come funzionerà la nuova assicurazione auto.

Assicurazione auto, ecco la RC familiare: come funziona e quanto si risparmia

Una novità nel settore RC auto che gli automobilisti stavano aspettando da un po’: il Decreto di Legge Fisco, che è stato approvato dalla Commissione Finanze alla Camera, ha portato all’introduzione di una piccola rivoluzione attraverso la quale tutti i componenti di una famiglia potranno beneficiare della fascia assicurativa sui veicoli più bassa.

Si tratta di una svolta molto importante, avvenuta grazie all’emendamento presentato dal deputato Andrea Caso del Movimento 5 Stelle, che permetterà alle famiglie italiane di avere accesso a un risparmio reale sull’assicurazione auto. Il M5S era da tanto impegnato in questa conquista che è finalmente arrivata, con grande gaudio da parte di tutti i risparmiatori italiani.

La nuova RC auto familiare sarà applicabile non solo alle automobili, ma anche alle moto e agli scooter: cosa cambierà rispetto a oggi da quando entrerà in vigore? E qual il risparmio reale garantito? Ecco quali sono le informazioni più rilevanti sulla nuova assicurazione RC auto.

RC auto: come funziona adesso

In base a quanto stabilito dall’articolo 134 del codice delle assicurazioni, le famiglie potevano già acquistare, per lo stesso tipo di veicolo, la classe di merito più favorevole in relazione a quella dell’ultimo attestato di rischio sul veicolo già assicurato.

Quindi la legge prevedeva già la possibilità di usufruire, in famiglia, della fascia assicurativa più bassa, ma esclusivamente nei casi di nuovi acquisti e per veicoli che fossero della stessa tipologia. Con la modifica all’articolo 134 del Codice delle Assicurazione, invece, arriverà uno sconto molto più ampio sull’RC auto.

Andrea Caso ha commentato a proposito della novità introdotta sull’assicurazione auto familiare “Abbiamo dato una boccata di ossigeno alle famiglie italiane. L’emendamento approvato è parte di una proposta di legge incardinata in commissione Finanze ed è un primo passo per un RC auto più equo”.

RC auto: come funzionerà con la nuova assicurazione familiare

Il cambiamento più grande sull’assicurazione auto per le famiglie consiste nell’ampliamento dell’utilizzo della fascia più bassa; se prima era previsto soltanto per la stessa tipologia di automobile e per i nuovi acquisti, adesso lo sconto si estende fino a toccare:

  • da un lato, ogni tipologia di vettura, compresi gli scooter e le moto;
  • dall’altro, non solo i nuovi acquisti, ma anche i veicoli già posseduti.

In altri termini, ogni mezzo che appartiene alla stessa famiglia, a prescindere da chi lo utilizza, acquisisce in automatico la classe più bassa presente in famiglia, indipendentemente dal veicolo.

Facciamo un esempio per comprendere meglio la portata di questa rivoluzione sulle assicurazioni auto: se in famiglia si ha una vettura che appartiene alla prima fascia e una moto che invece si trova in 14esima fascia, dal prossimo rinnovo dell’assicurazione, la moto acquisirà la stessa classe dell’automobile. In questo modo:

  • la moto arriverà in prima fascia;
  • si risparmierà notevolmente sul costo dell’assicurazione.

Il decreto ha così permesso di istituire una classe di merito unica, che potrà essere applicata a ogni singolo membro del nucleo familiare. In più, la possibilità di aderire alla fascia più bassa presente in famiglia si estende anche al rinnovo di contratti già in essere, a condizione che negli ultimi 5 anni non siano stati coinvolti in incidenti con responsabilità esclusiva, principale o paritaria.

Nuova RC auto: quanto sarà possibile risparmiare

Una domanda che in molti si sono posti nell’accogliere la bella notizia sulla nuova RC auto familiare è relativa al risparmio effettivo che si potrà ottenere con la modifica. Il risparmio dovrebbe essere compreso fra il 30 e il 40% e dovrebbe avere un impatto molto significativo sulle famiglie: secondo le stime, infatti, si parla di 1.000 euro di risparmio annuale sull’assicurazione legata alle automobili.

Il deputato Andrea Caso ha dichiarato che “Si tratta di una enorme evoluzione che non sarà applicabile solo alle nuove polizze, ma anche a quelle in fase di rinnovo. Un primo passo per abbattere le discriminazioni tra nord e sud nell’RC auto”.

Ricapitolando dunque:

  • la nuova assicurazione RC auto permetterà a tutti i membri della famiglia di poter accedere alla fascia assicurativa più bassa presente in famiglia;
  • questa possibilità sarà applicabile a tutte le tipologie di veicolo, non solo alle macchine, ma anche alle moto e agli scooter;
  • la fascia più bassa varrà non solo per i nuovi acquisti che necessitano l’apertura di una nuova polizza assicurativa, ma anche alle polizze che andranno in rinnovo alla scadenza, relative ai veicoli già presenti in famiglia;
  • la nuova RC auto permetterà alle famiglie italiane di risparmiare tra il 30 e il 40% rispetto a quanto sono costrette a spendere al giorno d’oggi.

Assicurazione auto: consigli per risparmiare

Oltre alle leggi che cambiano di tanto in tanto portando novità interessanti ai cittadini, ci sono altre strade da percorrere per riuscire a risparmiare sull’assicurazione auto. Nel momento in cui si valuta di stipulare una polizza assicurativa, si è spesso incentivati ad aggiungere servizi extra, che spesso comportano l’aumento del prezzo della polizza stessa.

Riuscire a risparmiare su una nuova assicurazione auto non significa dover necessariamente rinunciare agli extra. Uno dei migliori consigli da applicare in questo senso è quello di passare in rassegna diversi preventivi ed evitare di scegliere subito un’assicurazione solo perché costa meno. Le esigenze del singolo automobilista sono di diverso tipo ed è sempre meglio prendersi del tempo per valutarle nel modo più adeguato.

Se un tempo per ottenere i preventivi delle migliori assicurazioni online era un’operazione lunga e richiedeva un dispendio di tempo e risorse mentali non indifferente, oltre che economico perché si doveva andare alla ricerca delle agenzie sparse nella propria città, oggi la ricerca è senza dubbio molto più semplificata grazie alla presenza dei preventivi online, che possono essere visionati e valutati in pochi semplici clic.
Trova gratis il tuo preventivo online »

In caso di acquisto di un nuovo veicolo, un preventivo può essere richiesto anche prima dell’immatricolazione dell’auto, anche se si può attivare la copertura assicurativa solo dopo l’aver effettuato questa operazione. In generale, comunque, gli automobilisti conoscono la data nella quale riceveranno il nuovo veicolo in consegna, quindi possono procedere con la stipula della copertura assicurativa a partire da quella data.

Assicurazione auto: il confronto tra le tariffe online

È noto che senza una polizza RC auto non è possibile utilizzare la propria auto: non si può girare per strada né parcheggiare in strade di pubblico accesso. Un veicolo senza assicurazione può solo essere custodito in un luogo privato, annullando così il rischio e la possibilità che possano verificarsi incidenti. Chi utilizza un veicolo privo di copertura assicurativa rischia di essere sanzionato con multe anche molto salate o, nel caso peggiore, con il sequestro della vettura.

La comparazione online è lo strumento più indicato per riuscire ad abbassare i costi dell’assicurazione auto: attraverso il confronto di diversi preventivi si potrà valutare la migliore assicurazione disponibile in questo momento e personalizzarla in base alle proprie esigenze specifiche. I costi di una polizza assicurativa sono legati a fattori differenti e alla possibilità di aggiungere alcune garanzie accessorie, che di solito comportano un aumento considerevole della polizza.

Con il comparatore online di SosTariffe.it si potranno avere a disposizione diversi preventivi che saranno calcolati in base ai dati inseriti dall’assicurato. I dati richiesti online al singolo utente alla ricerca della migliore assicurazione auto sono gli stessi che si richiedono in fase di stipula di un contratto di assicurazione auto, a prescindere alla compagnia che è stata scelta.

Confronta le migliori assicurazioni auto »

Con il comparatore di SosTariffe.it dovranno essere inseriti i dati seguenti:

  • dati sociodemografici della persona che richiede l’assicurazione;
  • dati del veicolo, con targa o senza targa;
  • dati dell’assicurazione in corso (nel caso in cui fosse presente), la classe di appartenenza, il profilo di rischio, la classe di merito e la scadenza.

Per i dati sociodemografici, verrà richiesta la città di residenza, lo stato civile, l’età, la professione. Per quanto riguarda, invece, la classe di appartenenza, con la nuova RC auto si dovrà indicare qual è la classe assicurativa più bassa presente in famiglia in modo tale da poter usufruire della stessa fascia.

Oltre a quanto detto finora, chi va alla ricerca di una nuova copertura assicurativa online per la propria auto potrà poi scegliere di personalizzare le variabili, attraverso parametri quali la franchigia o il massimale. Ad ogni modo, come già anticipato, il consiglio migliore per fare la scelta giusta e risparmiare sul serio in fase di comparazione è quello di non avere fretta, leggere con attenzione le offerte disponibili e scegliere di sottoscrivere quella che si adatta davvero alle esigenze reali

Commenti Facebook: