Assicurazione auto d’epoca

Classe di merito fissa e guida libera inclusa nel prezzo: stipulare un’assicurazione auto d’epoca conviene eccome. Affinché una vettura possa definirsi d’epoca però, sono necessari alcuni requisiti e una procedura articolata. In questo articolo troverete la normativa di riferimento, le pratiche amministrative da svolgere per ottenere la qualifica di auto d’epoca e numerose offerte e sconti sulle assicurazioni.

Come risparmiare in pochi minuti su assicurazioni vetture storiche e d'epoca

Gli amanti delle auto vintage non possono fare a meno di sfoggiare un’auto d’epoca, sopratutto in occasione di raduni e manifestazioni dedicate ai gioielli quattro ruote. Quando l’auto circola su strada però, deve essere assicurata con copertura per la responsabilità civile, onde evitare di dover risarcire di tasca propria i danni eventualmente cagionati a terzi. Possedete già un’auto d’annata ma non sapete come fare per risparmiare sull’assicurazione auto d’epoca? Ecco tutti i passi da compiere per ottenere le agevolazioni sulle assicurazioni.

La procedura per ottenere la qualifica di auto d’epoca

Secondo la Circolare prot. 79260 del 4/10/2010 emanata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per ottenere la qualifica di auto d’epoca il veicolo a motore deve appartenere alle categorie autovetture, autoveicoli per trasporto promiscuo, autocarri, autoveicoli per trasporto specifico ed uso speciale, autocaravan, autobus, autotreni e autoarticolati.

Per garantirsi la qualifica, l’auto deve poi esser stata costruita almeno venti anni prima la richiesta d’iscrizione ad uno dei Registri speciali dedicati, e tale iscrizione è indispensabile per ottenere la stessa qualifica e l’assicurazione auto d’epoca agevolata. Registri come l’ASI, lo Storico FMI, il Lancia, il Fiat e l’Alfa Romeo rilasciano il certificato d’interesse storico- collezionistico dell’auto solo dopo aver verificato i requisiti, in primi quello relativo all’età del mezzo.

La circolazione delle auto d’epoca e le assicurazioni

Solo il controllo dei requisiti di idoneità alla circolazione, ovvero il passaggio della revisione periodica, consente alle auto d’epoca di circolare e di munirsi di assicurazioni. Allo stesso modo tale idoneità potrà essere verificata con un accertamento da effettuarsi presso la Motorizzazione Civile o in un centro prova autoveicoli.

Per le vetture qualificate come auto d’epoca le assicurazioni sono molto convenienti. L’assicurazione auto d’epoca infatti si base su una classe di merito fissa, estranea al sistema bonus/malus che caratterizza le polizze sulle normali vetture, e il costo include inoltre la guida libera del mezzo. Per trovare immediatamente la tua assicurazione auto d’epoca basta confrontare i preventivi con SosTariffe.it, il sito di comparazione prezzi che ti consente di scovare in pochi minuti le assicurazioni più economiche!
Confronta preventivi RC auto

Commenti Facebook: