Assicurazione auto con scatola nera, quanto conviene?

Sono sempre di più le compagnie che propongono agli automobilisti di stipulare un’assicurazione auto con scatola nera, in cambio di sconti sulla polizza RC Auto base e su servizi extra, quali la copertura furto e incendio e l’assistenza stradale. L’installazione della scatola nera viene fornita in comodato d’uso e la sua installazione è gratuita. Quanto conviene e a chi conviene avere questo dispositivo sul proprio veicolo?

Cos'è e quanto conviene l'assicurazione auto con scatola nera?
Cos'è e quanto conviene l'assicurazione auto con scatola nera?

E’ già da qualche anno che si parla dell’importanza di installare sulle auto la scatola nera ed è allo studio da parte del Governo l’introduzione dell’obbligatorietà di questo tipo di dispositivo a bordo dei veicoli. Oggi sono le compagnie di assicurazione auto a proporre la scatola nera agli automobilisti da installare sull’auto assicurata, in comodato d’uso gratuito, in cambio di sconti sulla polizza RC Auto e servizi extra, che andremo a vedere.

Cos’è la scatola nera?

Prima di affrontare il discorso legato ad assicurazione auto e scatola nera facciamo una breve digressione su questo dispositivo, per capire un po’ cos’è.

La scatola nera è un dispositivo che è stato sviluppato nel campo della tecnologia aeronautica, sia civile che militare. Molte delle tecnologie oggi implementate sulle automobili derivano dal settore aeronautico.
La tecnologia degli aeromobili è qualche decennio più avanti rispetto a quella automobilistica e costituisce indirettamente un banco di prova per lo sviluppo futuro di quest’ultima.

Se vogliamo immaginare il futuro delle 4 ruote, sicuramente dovremmo dare uno sguardo alla tecnologia aeronautica.
Compara le migliori offerte di assicurazione RC Auto online
Abbiamo tutti sentito parlare del pilota automatico (più correttamente definito auto-pilota). Un sistema che deriva direttamente da questo, ad esempio, è il “cruise control” (il regolatore elettronico della velocità).

Sono già disponibili sul mercato dei modelli di automobile dotati di sistema di parcheggio automatico e di sistema anticollisione, mentre è già stato lanciato di recente il prototipo di auto senza pilota. Anche questi sono esempi di tecnologia derivata dal pilota automatico degli aerei.

[caption id="attachment_257518" align="alignright" width="300"]scatola nera aereo Scatola nera aereo[/caption]

Tornando a parlare di scatola nera, sveliamo una piccola curiosità. Negli aerei questi dispositivi in realtà non sono neri, ma arancioni, colore che li rende maggiormente visibili nelle eventuali ricerche, in caso di incidente aereo. E’ tuttora discussa la ragione per cui sia chiamata scatola nera (black box), se perché alle origini erano di colore nero, oppure per altre ragioni, tra le quali si ipotizza che la causa sia da ricercare nelle circostanze sinistre in cui la scatola nera viene utilizzata.

Sono due le scatole nere installate sugli aerei civili e militari. Una registra le conversazioni radio e le voci all’interno della cabina di pilotaggio, l’altra invece registra tutte le operazioni e i dati di volo.

La scatola nera nelle auto

La scatola nera delle auto ha un funzionamento simile a quest’ultima tipologia. Grazie alla connessione con il computer di bordo dell’auto, la scatola nera registra tutte le operazioni e i dati di guida (velocità, frenate, accelerate, posizione, marce utilizzate, numero di giri del motore ecc…) ed è dotata di localizzatore satellitare Gps. Le informazioni raccolte vengono inviate via satellite a un database.

Questi dati vengono utilizzati normalmente in caso di sinistro stradale, in modo da ricostruire in maniera più precisa la dinamica dell’incidente e determinare le responsabilità.

Alcune compagnie di assicurazione propongono delle polizze il cui premio è determinato in base ai dati registrati dalla scatola nera (numero di chilometri percorsi, stile di guida prudente o “temerario”, ecc….).
Confronta le offerte RC Auto online

A chi e perché conviene l’assicurazione auto con scatola nera?

Risulta evidente che l’assicurazione auto con scatola nera tende a premiare gli automobilisti più virtuosi, sia nella determinazione del premio, sia in caso di sinistro.

Ricordiamo che in base al codice della strada e al codice civile, un automobilista è esente da responsabilità in caso di incidente stradale, solo se dimostra di aver fatto tutto il possibile per evitare il verificarsi del danno. Se invece non riesce a dimostrare l’assenza di colpa o quantomeno una diversa ripartizione della percentuale di colpa, si presume che i conducenti coinvolti nel sinistro siano tutti responsabili in egual misura.

Aver fatto “tutto il possibile per evitare il danno” significa aver rispettato tutte le norme del codice della strada, di prudenza e di buon senso, e tenendo condotte (anche non scritte) in grado di prevenire situazioni di pericolo (rispetto dei limiti di velocità, della segnaletica stradale, corretto stato di manutenzione del veicolo, adozione di tutte le accortezze e le regole di prudenza dettate dalle circostanze).

L’utilizzo dei dati della scatola nera aiuterà a ricostruire in maniera più precisa la dinamica dell’incidente e verificare se effettivamente un automobilista ha fatto tutto il possibile per evitarlo.

Con la scatola nera, ad esempio, la velocità dei veicoli non dovrà essere stimata dai periti in base a segni di frenata sull’asfalto e agli effetti dell’impatto, ma potrà essere determinata in maniera precisa, calcolando il punto di inizio della frenata, la velocità originaria e quella relativa al momento dell’impatto.

Le controversie potranno quindi essere definite molto più agevolmente e, tanto le compagnie quanto gli assicurati, potranno risparmiare anche sulle perizie, che sicuramente saranno più rapide e meno onerose. Un risparmio per le compagnie di assicurazione potrebbe anche contribuire ad abbassamento dei prezzi delle polizze.

E’ chiaro che una ricostruzione più fedele di un incidente favorirà proprio gli automobilisti virtuosi.

Le agevolazioni per chi associa all’assicurazione auto la scatola nera

Stipulare un contratto di assicurazione auto con scatola nera offre dei vantaggi anche in termini di costi della polizza e di servizi extra.
Molte compagnie prevedono in generale delle agevolazioni e sconti sulla polizza RC Auto ed eventualmente su altri servizi attivabili.

La localizzazione satellitare favorisce il ritrovamento del veicolo in caso di furto o di assistenza stradale. Spesso le varie compagnie praticano importanti sconti proprio sulla copertura furto e incendio e sull’assistenza stradale, in virtù dell’installazione di questi dispositivi, che rendono per la compagnia stessa più economica l’erogazione di questo tipo di servizi.

L’automobilista inoltre ha il vantaggio di poter recuperare più facilmente l’auto rubata e, in caso di necessità, di essere facilmente localizzato anche quando non è in grado di fornire indicazioni precise sulla sua posizione.

I benefici maggiori potrebbero aversi al momento del rinnovo della polizza, dopo aver circolato per un anno con la scatola nera. Alcune compagnie, infatti, studiano lo stile di guida del conducente e premiano i più virtuosi con un ulteriore sconto al momento del rinnovo. Ad ogni modo le condizioni e i benefici per gli assicurati dipendono dalle singole compagnie di assicurazione.

Risparmia con le assicurazioni RC Auto online

Commenti Facebook: