di

Assicurazione auto Bersani

Con l'assicurazione auto Bersani ottieni la classe merito Rc auto più economica. La normativa, entrata in vigore nel 2007, ha consentito a neopatentati, famiglie e conviventi di risparmiare centinaia di Euro sulle assicurazioni. Un nuova auto o moto (anche usata) è entrata a far parte del bilancio? Niente paura: è proprio questo uno dei requisiti che permette di acquistare l'Rca più favorevole. Ecco come fare.

Assicurazione auto Bersani

Quando si parla di assicurazione auto Bersani, ci si riferisce erroneamente, troppe volte, solo ai neopatentati. La normativa entrata in vigore nel 2007 in realtà consente ad un pubblico molto più ampio di acquisire la classe merito Rc auto più economica e quindi di ottenere assicurazioni convenienti. Così le nuove regole, permettono a famiglie e piccoli nuclei anche conviventi di ottenere sconti sulle polizze auto e moto. Ecco nel dettaglio quali sono i requisiti per accedere ai benefici.

Legge Bersani: cos’è e a chi si rivolge

La Legge Bersani, che deve il suo nome al fondatore Pier Luigi Bersani, è entrata in vigore nel lontano 2007 con la Legge n. 40, ma ancora oggi è lo strumento più utilizzato dai consumatori per ottenere assicurazioni per due e quattro ruote convenienti. La normativa consente di porre in essere una copertura Rca su un veicolo nuovo o usato, succedendo nella classe merito Rc auto più favorevole attribuita ad un altro veicolo dello stesso tipo (auto-auto o moto-moto) di proprietà dell’acquirente o di un componente del nucleo familiare già assicurato.

La richiesta deve essere inoltrata all’atto di acquisto assicurazioni, ma per usufruire dell’agevolazione è necessario possedere alcuni requisiti. Ecco quali sono:

  • Il proprietario del veicolo da assicurare con la Legge Bersani e quello del veicolo già assicurato devono coincidere. In alternativa, il secondo soggetto può essere un familiare, anche non consanguineo, purché presente del documento relativo allo stato di famiglia: per questo motivo l’assicurazione auto Bersani si applica anche alle coppie conviventi;
  • La Legge Bersani si applica solo a veicoli assicurati per la prima volta, sia che si tratti di acquisto di auto o moto nuova da concessionario, sia che si tratti di usato;
  • La polizza cui è riferita la classe di merito da ereditare deve essere attiva, in regola con i pagamenti annuali e delle rate. Allo stesso modo non deve essere congelata, ovvero sospesa;
  • La Legge Bersani si applica solo alle persone fisiche, non a imprese o società;
  • La classe di merito può essere trasferita solo se il nuovo veicolo acquistato è della stessa tipologia di quello già assicurato.

Confronta assicurazioni auto »

Dubbi sull’assicurazione auto Bersani? Ecco le risposte

Si riportano di seguito i casi in cui non è possibile ottenere la classe merito Rc auto più economica in applicazione delle norme Bersani.

Non si può ottenere il beneficio se l’auto o la moto è già stata assicurata, anche se per poco tempo, come nel caso delle assicurazioni provvisorie. Allo stesso modo l’agevolazione risulta inapplicabile nelle ipotesi di cessione del residuo di polizza da parte del precedente proprietario fino a scadenza. In assenza di passaggio di proprietà inoltre, non si può stipulare una polizza godendo dello sconto su un’auto già assicurata, anche se il contratto di Rca è nuovo.

Come illustrato, tra i requisiti per l’applicazione dell’assicurazione auto Bersani, c’è la coincidenza della tipologia di veicolo. E’ da precisare dunque, che le agevolazioni non possono essere ottenute trasferendo la classe merito Rc auto da auto a moto, da moto ad auto, da auto ad autocarro e viceversa. Lo stesso discorso vale per le imprese. Non si gode dei benefici della normativa in questione se l’intenzione è quella di passare la classe da persona fisica a giuridica (ex. società).

Diverso è il discorso dell’impresa unipersonale. In tal caso la Legge Bersani sarebbe applicabile in quanto anche se il rischio è differente, il soggetto conducente coincide. Le ditte individuali pertanto, in applicazione delle norme in questione si comportano come vetture private.

Escamotage per accedere alla classe merito Rc auto più favorevole

Per risparmiare sulle assicurazioni Rc auto o Rc moto e richiedere con successo alla compagnia assicurativa l’applicazione delle agevolazioni, si può vedere l’auto o la moto ad un altro componente del nucleo familiare (è essenziale, ricordiamo, la presenza di un passaggio di proprietà), purché non sia l’unica vettura in famiglia. L’alternativa è stipulare un contratto di polizza con una compagnia diversa da quella dell’attestato di rischio del parente o convivente.

Anche chi non ha i requisti per accedere alla Legge Bersani può comunque scovare l’Rca più economica. Oltre alle classi di merito universali, che vanno dalla 1° (la più economica) alla 14° (la più costosa) esistono anche classi di merito interne alle compagnie assicurative: alcune imprese inseriscono nella propria organizzazione fino a 50 classi interne, ognuna delle quali gode di sfumature di sconti differenti. Ad esempio, la maggior parte delle assicurazioni, offrono ai nuovi clienti Rc auto o Rc moto tagli non indifferenti sul premio finale. Continua a leggere e scopri come risparmiare anche senza l’applicazione dell’assicurazione auto Bersani.

Perché cambiare compagnia conviene?

Come affermato, molte imprese di assicurazioni hanno un sistema interno di classe merito Rc auto. Ciò significa che anche i neopatentati o gli automobilisti in classi alte e costose (come la 14°, la 13° e fino alla 9°), possono decidere di cambiare compagnia alla scadenza dell’Rc auto o dell’Rc moto risparmiando non poco sulla polizza, essendo inseriti in classi interne vantaggiose.

Confrontando i preventivi online si ottengono decide di offerte proposte dalle più importanti compagni italiane. Se la tua assicurazione è in scadenza, con l’abolizione del tacito rinnovo Rca, puoi cambiare impresa risparmiando.

Cosa aspetti? Compara ora i prezzi con SosTariffe.it e scegli il preventivo migliore!
Confronta preventivi RC moto »