Aria Adsl: si dimette David Gilo

Aria Adsl, la società tra le aggiudicatarie delle licenze per la rete WiMax in tutta Italia, si trova al centro di una profonda crisi finanziaria.

Nonostante l’importante finanziatore e imprenditore israeliano David Gilo i piani di sviluppo troppo avventati e la mancanza di un ritorno economico nel breve termine hanno portato la società in una defiance finanziaria molto grave.

La crisi finanziaria della società non ha permesso altre soluzioni: è scattato il blocco di pagamenti e il congelamento degli investimenti.

Il presidente Davide Gilo è stato revocato. E con lui gli altri due consiglieri, da tempo dimissionari. Al posto di Gilo arriva l’americano Abe Morris, nella veste di rappresentante di alcuni fondi istituzionali. Si dovrebbero ora così aprire le porte a un’iniezione di capitale di 40 milioni.

Nell’ultima intervista con Retelit si sottolineava di andare per step e coprire gradualmente il territorio al fine di evitare shock finanziari: si vede che in Aria erano convinti del contrario.

a Adsl, la società tra le aggiudicatarie delle licenze per la rete WiMax in tutta Italia, si trova al centro di una profonda crisi finanziaria.

Nonostante l’importante finanziatore e imprenditore israeliano David Gilo i piani di sviluppo troppo avventati e la mancanza di un ritorno economico nel breve termine hanno portato la società in una defiance finanziaria molto grave.

La crisi finanziaria della società non ha permesso altre soluzioni: è scattato il blocco di pagamenti e il congelamento degli investimenti.

Il presidente Davide Gilo è stato revocato. E con lui gli altri due consiglieri, da tempo dimissionari. Al posto di Gilo arriva l’americano Abe Morris, nella veste di rappresentante di alcuni fondi istituzionali. Si dovrebbero ora così aprire le porte a un’iniezione di capitale di 40 milioni.

Nell’ultima intervista con Retelit si sottolineava di andare per step e coprire gradualmente il territorio al fine di evitare shock finanziari: si vede che in Aria erano convinti del contrario.

Commenti Facebook: