Aprire un conto corrente postale: i costi di Giugno 2021

Per aprire un conto corrente postale è possibile sfruttare le varie proposte presenti nella gamma Banco Posta di Poste Italiane. A disposizione degli utenti, infatti, ci sono quattro proposte in grado di soddisfare le esigenze di una vasta schiera di utenti. Ecco, quindi, quali sono i costi di giugno 2021 per aprire un nuovo conto corrente postale.

Aprire un conto corrente postale: i costi di Giugno 2021

Per scegliere un nuovo conto corrente postale è necessario valutare, con molta attenzione, le varie proposte di Poste Italiane che con la gamma Banco Posta include quattro diverse opzioni tra cui scegliere il miglior conto corrente. Per quanto riguarda i costi, invece, si parte da 2 euro al mese (per i clienti under 30) e si arriva fino a 9 euro al mese con il conto più completo, Banco Posta Plus. Da notare, però, che l’istituto consente di accedere ad alcune promozioni, come l’azzeramento del canone per il primo anno o uno sconto fisso rispettando alcune condizioni, per ridurre le spese.

Ecco tutti i dettagli relativi ai costi da affrontare per aprire un nuovo conto corrente postale nel corso del mese di giugno.

Conto Banco Posta

Poste Italiane mette a disposizione della sua clientela quattro diverse opzioni per aprire un conto corrente postale. La gamma di Conto Banco Posta include soluzioni in grado di soddisfare le esigenze di diverse tipologie di utenti, dai più giovani a chi, invece, ha bisogno di un conto completo sotto tutti i punti di vista. Quasi tutti i conti possono essere aperti in autonomia dal cliente, tramite il sito o l’app dell’istituto.

La prima opzione da tenere in considerazione è il conto Start Giovani. Si tratta di una soluzione da valutare per i clienti under 30 che stanno valutando la possibilità di aprire un conto corrente postale. Si tratta di un conto disponibile esclusivamente per under 30 e caratterizzato da un canone mensile di 2 euro. Richiedendo l’apertura online del conto è possibile azzerare il canone per il primo anno.

A disposizione di chi sceglie il conto Start Giovani c’è una carta di debito Postepay e la possibilità di accedere ai servizi di Internet e Mobile Banking oltre ad un Carnet Assegni (1/anno). Il canone mensile del conto viene ridotto di 1 euro impostando l’accredito dello stipendio. Per i clienti di Postepay Evolution, inoltre, è prevista un’ulteriore riduzione di 1 euro al mese. I due sconti possono sommarsi per azzerare completamente e a tempo indeterminato il canone.

Per i clienti Over 30 che vogliono aprire un conto corrente postale c’è il conto Start. Anche in questo caso il conto include una carta di debito Postepay e la possibilità di accedere ai servizi Internet e Mobile Banking e di sfruttare un Carnet Assegni (1/anno). Il canone mensile è di 6 euro e viene azzerato richiedendo l’apertura del conto corrente postale tramite l’app. I clienti possono beneficiare di una riduzione di 1 euro impostando l’accredito di stipendio o pensione e di una di 2 euro mantenendo una giacenza mensile superiore a 3 mila euro.

La gamma Banco Posta include anche il conto Medium. Questo conto presenta tutti i vantaggi inclusi in Start aggiungendo la possibilità di eseguire bonifici e postagiro gratis tramite Home Banking o Mobile Banking. Il canone mensile è di 7 euro con la possibilità di beneficiare di un canone azzerato per un anno richiedendo il conto direttamente online. Anche in questo caso sono disponibili gli sconti in caso di accredito di stipendio/ pensione e giacenza superiore a 3 mila euro.

Per la clientela più esigente c’è il conto Plus. Rispetto alla versione precedente, questo conto Banco Posta aggiunge la Carta di Credito Classica. La carta include un plafond di 1.600 euro (incrementabile su richiesta del cliente) e prevede una commissione del 4% in caso di anticipo di contante. Il canone mensile è di 9 euro con la possibilità di riduzione del canone impostando l’accredito di stipendio/ pensione (-1 euro) e mantenendo una giacenza superiore a 3 mila euro (-2 euro). Il conto può essere aperto solo recandosi in un Ufficio Postale.

Le carte abbinante al conto corrente postale

Le quattro proposte di Conto Banco Posta includono una Carta di debito Postepay senza costi aggiuntivi. Questa carta consente di effettuare pagamenti senza commissioni in Italia ed all’estero. Per quanto riguarda il prelievo di contante, invece, è supportato il prelievo gratuito da ATM Postamat e da Ufficio postale. Per le operazioni effettuate da ATM bancario in area euro viene richiesta una commissione di 1.75 euro. In area extra euro, invece, la commissione è di 2,58 euro + 1,3% dell’importo prelevato.

La Carta di credito BancoPosta Classica presenta un canone annuo di 37 euro ma è inclusa senza costi aggiuntivi per i titolari di conto Plus. La carta è emessa da Deutsche Bank. I clienti possono beneficiare di alcune opzioni da sfruttare per una maggiore flessibilità del rimborso delle spese. Da notare che è possibile richiedere una seconda carta con una quota annuale di 25 euro. Il plafond è di 1.600 euro (incrementabile in base alle richieste del cliente) mentre l’anticipo di contante prevede una commissione del 4%.

Da notare che le carte abbinate ai conti Banco Posta possono utilizzare Google Pay per effettuare pagamenti tramite il proprio smartphone. Basterà registrare la carta all’interno dell’app di Google Pay per poter effettuare pagamenti semplicemente avvicinando lo smartphone al POS (è necessario che il dispositivo supporti questa tipologia di pagamenti grazie ad un apposito chip NFC).

I clienti di Poste Italiane possono richiedere una prepagata PostePay per arricchire i propri strumenti di pagamenti. Tra le opzioni disponibili segnaliamo PostePay Digital. Questa soluzione mette a disposizione una carta virtuale per effettuare pagamenti online e pagamenti in negozio (tramite Goole Pay) senza commissione. Da notare che è possibile utilizzare il sistema di trasferimento di denaro P2P tra utenti PostePay.

Eventualmente, i clienti che attivano PostePay Digital possono richiedere l’IBAN per effettuare Bonifici e Postagiro verso altre carte e conti e impostare l’accredito di stipendio e la domiciliazione delle utente. La richiesta dell’IBAN prevede un costo di 15 euro che comprende il canone annuale di 12 euro. Con l’IBAN è possibile ottenere gratuitamente anche la carta fisica per pagare e prelevare denaro.

La PostePay Digital può essere richiesta direttamente online.

Attiva PostePay Digital »

Le migliori alternative al conto corrente postale

Aprire un nuovo conto corrente postale è solo una delle tante opzioni disponibili per chi è in cerca di uno strumento completo per la gestione del proprio denaro e dei propri sistemi di pagamento. Consultando il comparatore di SOStariffe.it per conti correnti, disponibile anche dall’App di SOStariffe.it per dispositivi Android ed iOS, sarà possibile verificare i migliori conti da attivare in base alle proprie esigenze. Tra le soluzioni disponibili ci sono i conti a zero spese che eliminano i costi extra che solitamente caratterizzano i conti postali e bancari.

Tra i migliori conti su cui puntare c’è SelfyConto di Banca Mediolanum. Si tratta di un conto corrente con canone gratuito per il primo anno. Da notare che per i clienti più giovani, il conto resterà gratuito fino ai 30 anni. Successivamente, il conto presenterà un canone mensile di 3,75 euro che può essere azzerato semplicemente sottoscrivendo un prodotto di credito o protezione o mantenendo un patrimonio gestito di oltre 15 mila euro. Nel conto è inclusa una carta di debito gratuita con la possibilità di prelievo senza commissioni in area euro.

Un altro ottimo conto corrente è il Conto Widiba Start. Si tratta di un conto corrente a zero spese per i primi 12 mesi che può essere aperto direttamente online (la procedura necessita di appena 5 minuti) ed include la carta di debito, con prelievi gratuiti per importi superiori a 100 euro, i bonifici SEPA senza commissioni e la PEC e la firma digitale.  Al termine del periodo promozionale, il conto presenterà un canone trimestrale di 5 euro.

I clienti Widiba potranno azzerare il canone in vari modi. Per i clienti under 30, ad esempio, è previsto uno sconto a tempo indeterminato di 3 euro. Da notare, inoltre, che accreditato lo stipendio o la pensione è possibile ottenere uno sconto di 1 euro. Altri sconti sono previsti con un patrimonio complessivo di 25 mila euro (-1 euro), con investimenti di 10.000 euro in risparmio gestito (-2 euro) e di 20.000 euro in risparmio amministrato (-1 euro).
Apri Conto Widiba Start »

Per chi vuole un conto corrente a zero spese ed a tempo indeterminato c’è il Conto N26 Standard che include una carta di debito virtuale (la carta fisica costa 10 euro una tantum) possibilità di effettuare pagamenti in negozio (tramite Google Pay ed Apple Pay) e online senza commissioni. Richiedendo la carta fisica è possibile eseguire tre operazioni di prelievo in euro senza commissioni. Da notare che anche i bonifici SEPA non presentano commissioni.

Il Conto N26 è disponibile anche in varianti altre varianti con più servizi (come il prelievo senza commissioni in tutto il mondo o la presenza di coperture assicurative extra) a partire da 4,90 euro al mese. Tutti i conti possono essere richiesti online.

Apri Conto N26 »

Commenti Facebook: