Apple prepara un suo motore di ricerca?

La notizia, apparsa sulla stampa internazionale qualche giorno fa, ha ancora i contorni del rumor. Ma se dovesse trattarsi di qualcosa di più fondato potrebbe concretizzarsi in uno scossone particolarmente importante al settore dei motori di ricerca.

Attacco in vista per Google?
Attacco in vista per Google?

Se infatti le voci delle ultime ore dovessero essere confermate, per Google e Apple si potrebbero avvicinare tempi piuttosto dinamici: la compagnia di Cupertino potrebbe infatti essere al lavoro per la realizzazione di un proprio motore di ricerca, facilmente accessibile con ADSL casa o dispositivo con Internet mobile, cercando in tal modo di contrastare la leadership di Google. Un tentativo sul quale in tanti si sono imbattuti (Microsoft & co.), con alterne fortune, e senza mai prendere il bersaglio grosso.

Confronta migliori offerte ADSL casa

Ad ogni modo, per il momento si tratta solamente di speculazioni, peraltro originate da un mero annuncio di lavoro che è apparso qualche tempo fa sulla sezione delle carriere del sito Apple. In quell’occasione, infatti, la società che fu di Steve Jobs cercava un manager per poter gestire un nuovo progetto relativo a una “piattaforma di ricerca”, in grado di supportare centinaia di milioni di utenti. Quanto basta per solleticare l’attenzione di un nutrito numero di potenziali candidati, e l’esaurimento dell’offerta (oggi ritirata).

Se l’indizio di cui sopra sembra essere flebile, lo stesso può ben rafforzarsi se considerato in maniera sinergica con altri indizi che negli ultimi giorni hanno trovato particolare interesse. Ad esempio, il fatto che il contratto di collaborazione tra Apple e Google, sulla base del quale la prima propone come scelta predefinita il motore di ricerca della seconda sul proprio browser Safari, scada alla fine dell’anno, e che Apple non abbia intenzione di prolungare l’accordo.

Secondo altri analisti, tuttavia, l’indiscrezione non sarebbe veritiera. Sfidare Google su un campo che conosce bene, e sul quale ha già avuto modo di costruire le dovute barricate, potrebbe rivelarsi un’ambizione troppo difficile. Perfino per le forze di Apple.

 

Commenti Facebook: