Apple iPad 3G: solo con Micro SIM

Apple iPad per la navigazione 3g utilizza una Micro SIM: tecnicamente si tratta di una SIM Mini UICC o 3FF SIM molto più piccola che riduce l’ingombro della metà rispetto alle normali SIM Card (12 x 15 millimetri, appena più grande del chip)

iPad non è l’unico che ha utilizzato le sim 3FF: in Italia sono state utilizzate anche su alcuni cellulari LG Electronics (modelli U880 e U890) dell’operatore H3G. Tuttavia LG ha abbandonato dopo poco tempo questo standard non compatibile e poco apprezzato che impediva il cambio del cellulare in caso di guasto o semplicemente di batteria scarica.

Ci si interroga in merito al motivo dell’utilizzo di Micro SIM su un dispositivo di grandi dimensioni, dove un lettore per schede SIM normali non avrebbe avuto sicuramente problemi di collocazione.

Apple per garantire il maggior successo agli operatori che venderanno il nuovo iPad ha fornito uno strumento tecnico per evitare che le altre sim possano essere utilizzate. Infatti gli operatori che hanno l’accordo di distribuzione con Apple sono già pronti con le Micro SIM mentre le altre compagnie telefoniche non utilizzano modelli di cellulari o chiavette che supportano questo standard.

Il trucco c’è: è sufficiente tagliare una normale SIM Card per trasformarla in una Micro SIM, per essere liberi di utilizzare iPad con il proprio gestore mobile preferito.

ng>iPad per la navigazione 3g utilizza una Micro SIM: tecnicamente si tratta di una SIM Mini UICC o 3FF SIM molto più piccola che riduce l’ingombro della metà rispetto alle normali SIM Card (12 x 15 millimetri, appena più grande del chip)

iPad non è l’unico che ha utilizzato le sim 3FF: in Italia sono state utilizzate anche su alcuni cellulari LG Electronics (modelli U880 e U890) dell’operatore H3G. Tuttavia LG ha abbandonato dopo poco tempo questo standard non compatibile e poco apprezzato che impediva il cambio del cellulare in caso di guasto o semplicemente di batteria scarica.

Ci si interroga in merito al motivo dell’utilizzo di Micro SIM su un dispositivo di grandi dimensioni, dove un lettore per schede SIM normali non avrebbe avuto sicuramente problemi di collocazione.

Apple per garantire il maggior successo agli operatori che venderanno il nuovo iPad ha fornito uno strumento tecnico per evitare che le altre sim possano essere utilizzate. Infatti gli operatori che hanno l’accordo di distribuzione con Apple sono già pronti con le Micro SIM mentre le altre compagnie telefoniche non utilizzano modelli di cellulari o chiavette che supportano questo standard.

Il trucco c’è: è sufficiente tagliare una normale SIM Card per trasformarla in una Micro SIM, per essere liberi di utilizzare iPad con il proprio gestore mobile preferito.

Commenti Facebook: