Apple, il nuovo Re Mida è Jobs

Il 2010 sarà per Apple l’anno d’oro: secondo i dati del primo trimestre ’10 sarebbero stati venduti oltre 7 milioni di iPhone con oltre 4 miliardi di applicazioni scaricate.

Ma la notizia ancora più importante è la fidelizzazione dei clienti Apple: il 95 per cento dei clienti rifarebbe la stessa scelta, sia per la qualità delle applicazioni disponibili su iPhone sia perchè il 90 per cento dei possessori di un iPhone ritengono Apple la migliore produttrice di dispositivi sul mercato.

Il dato sarebbe molto rilevanti in quanto il test effettuato su un campione di possessori di Blackberry, ha evidenziato come solo il 42% affermi che RIM sia la migliore produttrice di smartphone. Un po meglio gli utenti Nokia che hanno affermato la propria fedeltà per il 60% degli intervistati.

La rivoluzione targata Apple ha portato a costruire un impero di 50 milioni di smartphone iPhone, 85 milioni di lettori iPod e 450 mila iPad e 3,5 milioni di applicazioni scaricate per il tablet Apple in soli 3 giorni. Oltre 25mila iBook e 185mila applicazioni sono già disponibili per iPad.

Senza contare che oltre 600.000 ebook sono già stati scaricati su iPad , con un potenziale enorme se si pensa che nel giro di poco tempo quotidiani e riviste lanceranno la versione ottimizzata dei contenuti per iPad ( il WSJ prima di tutti).

apple-steve-jobs

Steve Jobs è il nuovo Re Mida: lo aveva annunciato che iPad sarebbe stata la cosa più importante che ho mai fatto”: e così è stato.

L’iPad cambia irreversibilmente il modo di concepire e fruire le informazioni e le applicazioni: in tre giorni gli utenti hanno scaricato oltre

Anche il lancio di iAd permetterà di aumentare incredibilmente il fatturato della Mela grazie all’entrata nel campo del business adv mobile. Ora esistono strumenti per iPhone, iPod e iPad che consentono di sfruttare a pieno le potenzialità pubblicitarie.

iPhone e l’iPad diventeranno una delle più grandi piattaforme adv mobile per i numeri in gioco: nel giro di poco tempo oltre 100 milioni di iPhone saranno in commercio in tutto il mondo. Considerando un uso medio quotidiano delle applicazioni di 30 minuti con 10 spot pubblicitari, ogni giorno si arriva a raggiungere 1 miliardo di contatti tra utenti e inserzionisti.

Il futuro di internet è mobile e le applicazioni permetteranno di veicolare i contenuti e anche i ricavi. Ma serve una risposta chiara a una disaggregazione delle informazioni presenti in centinaia di migliaia di applicazioni. Manca ancora questo affinché Apple completi la trasformazione, ma forse stiamo parlando già di una nuova rivoluzione.

à per Apple l’anno d’oro: secondo i dati del primo trimestre ’10 sarebbero stati venduti oltre 7 milioni di iPhone con oltre 4 miliardi di applicazioni scaricate.

Ma la notizia ancora più importante è la fidelizzazione dei clienti Apple: il 95 per cento dei clienti rifarebbe la stessa scelta, sia per la qualità delle applicazioni disponibili su iPhone sia perchè il 90 per cento dei possessori di un iPhone ritengono Apple la migliore produttrice di dispositivi sul mercato.

Il dato sarebbe molto rilevanti in quanto il test effettuato su un campione di possessori di Blackberry, ha evidenziato come solo il 42% affermi che RIM sia la migliore produttrice di smartphone. Un po meglio gli utenti Nokia che hanno affermato la propria fedeltà per il 60% degli intervistati.

La rivoluzione targata Apple ha portato a costruire un impero di 50 milioni di smartphone iPhone, 85 milioni di lettori iPod e 450 mila iPad e 3,5 milioni di applicazioni scaricate per il tablet Apple in soli 3 giorni. Oltre 25mila iBook e 185mila applicazioni sono già disponibili per iPad.

Senza contare che oltre 600.000 ebook sono già stati scaricati su iPad , con un potenziale enorme se si pensa che nel giro di poco tempo quotidiani e riviste lanceranno la versione ottimizzata dei contenuti per iPad ( il WSJ prima di tutti).

apple-steve-jobs

Steve Jobs è il nuovo Re Mida: lo aveva annunciato che iPad sarebbe stata la cosa più importante che ho mai fatto”: e così è stato.

L’iPad cambia irreversibilmente il modo di concepire e fruire le informazioni e le applicazioni: in tre giorni gli utenti hanno scaricato oltre

Anche il lancio di iAd permetterà di aumentare incredibilmente il fatturato della Mela grazie all’entrata nel campo del business adv mobile. Ora esistono strumenti per iPhone, iPod e iPad che consentono di sfruttare a pieno le potenzialità pubblicitarie.

iPhone e l’iPad diventeranno una delle più grandi piattaforme adv mobile per i numeri in gioco: nel giro di poco tempo oltre 100 milioni di iPhone saranno in commercio in tutto il mondo. Considerando un uso medio quotidiano delle applicazioni di 30 minuti con 10 spot pubblicitari, ogni giorno si arriva a raggiungere 1 miliardo di contatti tra utenti e inserzionisti.

Il futuro di internet è mobile e le applicazioni permetteranno di veicolare i contenuti e anche i ricavi. Ma serve una risposta chiara a una disaggregazione delle informazioni presenti in centinaia di migliaia di applicazioni. Manca ancora questo affinché Apple completi la trasformazione, ma forse stiamo parlando già di una nuova rivoluzione.

Commenti Facebook: