di

Apple brevetta un sistema wireless per controllare da remoto la fotocamera di iPhone

USPTO (United States Patent and Trademark Office) ha concesso ad Apple un brevetto per un sistema che prevede l'utilizzo di accessorio senza fili in grado di controllare le funzioni della fotocamera di iPhone da remoto. 

Apple brevetta un sistema wireless per controllare da remoto la fotocamera di iPhone

“Systems and methods for remote camera control”. È il titolo di una richiesta di brevetto depositata da Apple presso USPTO nel 2009. Martedì scorso, lo United States Patent and Trademark Office ha concesso il brevetto alla società di Cupertino, California. Nel documento si descrive il funzionamento di un accessorio wireless attraverso cui controllare da remoto la fotocamera di iPhone. 

Confronta offerte per iPhone

Nello specifico, il sistema ideato da Apple prevede la possibilità di visualizzare un’anteprima della fotografia, scattare e vedere il risultato da remoto. Una soluzione che potrebbe rivelarsi utile per effettuare i cosiddetti selfie (autoscatti), evidenzia Mikey Campbell di AppleInsider.

L’accessorio andrebbe a dialogare con iPhone attraverso una connessione Bluetooth o Wi-Fi. E i contenuti prodotti con la fotocamera di iPhone, video inclusi, verrebbero visualizzati sullo schermo integrato nel medesimo accessorio.

Nel brevetto si descrive inoltre un sistema di notifiche deputato a fornire informazioni riguardanti la fotocamera di iPhone attraverso lo schermo dell’accessorio wireless. In questo modo, l’utente non avrebbe alcuna necessità di raggiungere iPhone per ottenere conferma dell’avvenuto scatto o per verificare che il melafonino stia registrando. Tutte le informazioni sarebbero appunto disponibili a schermo sull’accessorio senza fili.

Altri utilizzi dell’accessorio wireless prevedono la possibilità di gestire da remoto la velocità dell’otturatore e il frame rate, di passare dalla modalità foto a quella video e viceversa, di attivare l’applicazione Fotocamera qualora la stessa risulti chiusa. Non solo. Perché attraverso l’accessorio senza fili, l’utente potrebbe riprodurre da remoto immagini e video, eseguire operazioni di editing ed eliminare i contenuti che non si vogliono conservare nella memoria di iPhone.

Commenti Facebook: