Android 5.0 Lollipop e la durata della batteria di Galaxy S5

Gli esperti di GSMArena hanno sottoposto Samsung Galaxy S5 – aggiornato ad Android 5.0 Lollipop – alle prove sviluppate dai medesimi per misurare la durata della batteria con riferimento alle attività di conversazione su reti 3G, navigazione online su reti Wi-Fi e riproduzione di video a definizione standard. Obiettivo: valutare l’impatto di Android 5.0 Lollipop sull’autonomia lavorativa dello smartphone della casa sudcoreana.  

Le prove condotte dagli esperti di GSMArena per valutare l’impatto di Android 5.0 Lollipop
Samsung Galaxy S5 guadagna in autonomia lavorativa con Android 5.0 Lollipop

Android 5.0 Lollipop promette di prolungare la durata della batteria degli smartphone aggiornati alla nuova versione del sistema operativo mobile sviluppato da Google, attraverso una gestione ottimizzata dei consumi denominata Project Volta e una maggiore efficienza del compilatore ART (Android Runtime) rispetto al precedente Dalvik.

Android 5.0 Lollipop porta con sé anche una funzione a basso consumo che dovrebbe garantire altri 90 minuti di autonomia lavorativa. La nuova versione del sistema operativo mobile del robottino verde consente inoltre di visualizzare il tempo stimato per il completamento della carica della batteria.

Per valutare l’effettivo impatto di Android 5.0 sulla durata della batteria, gli esperti di GSMArena hanno sottoposto alle prove del loro battery test alcuni modelli già aggiornati a Lollipop. Tra questi, Galaxy S5 di Samsung.

Vai alle offerte con smartphone Samsung incluso

Prima di illustrare i risultati ottenuti, è opportuno fornire alcune informazioni sulla natura del battery test sviluppato da GSMArena. Il test si compone di tre prove: talk time test, web browsing test, video playback test.

Il talk time test misura il tempo impiegato dalla batteria a esaurirsi in fase di conversazione su reti cellulari 3G.

Il web browsing test misura invece l’autonomia lavorativa in fase di navigazione online su reti Wi-Fi, attraverso uno script che ricarica in automatico una pagina web priva di elementi in Flash ogni 10 secondi, con la luminosità del display impostata al 50% e con un router Wi-Fi n.

Il video playback test misura la durata della batteria in fase di riproduzione di video a definizione standard, attraverso l’esecuzione in loop di un filmato, con la luminosità del display impostata al 50% e con la modalità Aero attiva.

Sebbene le prove in oggetto siano accurate, le stesse non sono in grado di simulare tutte le molteplici condizioni ambientali e di utilizzo di uno smartphone, precisano gli esperti di GSMArena.

Samsung Galaxy S5 talk time test

21 ore e 20 minuti con Android KitKat

27 ore e 37 minuti con Android Lollipop

Con Android Lollipop, lo smartphone ha guadagnato oltre 6 ore di autonomia.

Samsung Galaxy S5 web browsing test

9 ore e 36 minuti con Android KitKat

9 ore e 39 minuti con Android Lollipop

Con Android Lollipop, lo smartphone ha guadagnato 3 minuti di autonomia.

Samsung Galaxy S5 video playback test

11 ore e 5 minuti con Android KitKat

11 ore e 15 minuti con Android Lollipop 

Con Android Lollipop, lo smartphone ha guadagnato 10 minuti di autonomia.

Samsung Galaxy S5 Endurance Rating

La nuova versione del sistema operativo mobile del robottino verde spinge verso l’alto anche il cosiddetto Endurance Rating di Samsung Galaxy S5. Il punteggio calcolato con Android KitKat si attestava a 72 ore, quello ottenuto con Android Lollipop è invece pari a 83 ore.

Per effettuare un’ora di conversazione su reti cellulari 3G, un’ora di navigazione online su reti Wi-Fi e un’ora di riproduzione di video a definizione standard, è necessario eseguire una carica completa della batteria di Samsung Galaxy S5 ogni 83 ore anziché ogni 72 ore.

Commenti Facebook: