Andamento tassi conti deposito: conviene sottoscrivere adesso? 

Molte volte all’interno di SosTariffe abbiamo mostrato come i conti deposito rappresentano un vero e proprio investimento per chi desidera tassi davvero concorrenziali, a volte con vincoli minimi o addirittura senza vincolo. La situazione economica però è in continua evoluzione e nonostante le normative siano andate a toccare in maniera positiva i conti deposito grazie alla detassazione è giusto chiedersi se conviene sottoscrivere adesso un conto deposito.

Confronta Conti Deposito

confronto conti deposito

Per quanto riguarda la sicurezza dei conti deposito l’argomento è stato sviscerato e si possono trovare delle efficaci garanzie a tutti i livelli e in tutti gli istituti bancari che operano in Italia.

E’ fondamentale comunque documentarsi sull’istituto di credito al quale si fa riferimento e confrontare le varie offerte sul mercato per non incorrere in spiacevoli inconvenienti dopo aver depositato il denaro e quindi aver sottoscritto un contratto con precise clausole.

Il lato che rende interessante il conto deposito è senza dubbio il tasso di interesse che si compone di diverse variabili che entrano in gioco rendendo di volta in volta più o meno conveniente il deposito e il risparmio.

I parametri che vanno a determinare il tasso effettivo del conto deposito sono molto vari e complicati e senza alcun dubbio confrontare le varie proposte sul mercato attraverso lo strumento di confronto conti deposito proposto da SOS Tariffe può risultare davvero utile per trovare l’offerta adatta alle nostre esigenze.

In precedenza abbiamo avuto modo di valutare diverse proposte sui migliori conti deposito disponibili. Una tra le offerte che quest’estate si è rivelata molto conveniente ottime è quella con vincolo temporale a soli 6 mesi di CheBanca!, che offre un tasso d’interesse del 3,50% lordo annuo più un conto deposito a zero spese (previsto il pagamento dell’imposta di bollo a 15 euro semestrali).

Vai a Conto Deposito CheBanca!

Ma è conveniente sottoscrivere adesso un conto deposito?

Sottoscrivere un conto deposito è sempre la scelta migliore se si cerca una forma di risparmio redditizia anche nel breve periodo. Indubbiamente anche il questo tipo di deposito ha i suoi svantaggi come non poter muovere i fondi fino al termine del vincolo, situazione che potrebbe essere davvero difficoltosa in periodi di crisi come quello che stiamo affrontando in cui la liquidità è fondamentale anche per le spese legate alla quotidianità.

L’incertezza è molta e senza dubbio influisce molto sulle scelte di depositare fondi e vincolarli anche quanto questo potrebbe essere davvero un investimento. Come dimostrano le ricerche di mercato relative ai depositi e agli investimenti la crisi ha portato molto diffidenza anche legata alla situazione dei titoli di Stato e altre forme che prima risultavano essere le più affidabili.

L’incertezza non deve però far passare in secondo piano la vera convenienza del risparmio e la scelta accurata di prodotti realmente adatti alle singole esigenze. I conti deposito in questo sono davvero ottimali in quanto permettono anche di ottenere ottimi tassi di interesse con vincoli di pochi mesi. Con le dovute precauzioni e le opportune valutazioni in merito si rendere produttivi i risparmi anche in tempo di crisi.

Investendo sul conto deposito anziché lasciare i soldi sul conto corrente si può ovviare alla problematica legata all’inflazione e mantenere intatto il potere d’acquisto.

confronto conti deposito

I conti deposito come conseguenza della crisi hanno visto abbassarsi la loro soglia di interesse come si può facilmente constatare confrontando i dati con quelli di pochi mesi fa’ ma sicuramente hanno ancora un ottima valenza per superare questa particolare situazione economica salvaguardando il nostro potere d’acquisto.

Adesso i più vantaggiosi tassi si aggirano tra il 3,50%, mentre l’anno scorso si poteva arrivare anche a superare il 5%.

I tassi più alti in questo momento:

Utilizzando il comparatore gratuito di conti deposito di SosTariffe per confrontare le proposte disponibili da prendere in considerazione, abbiamo trovato che i migliori tassi d’interesse sono tutti inclusi tra il 3,50% e il 1,58%.

I tassi più alti che si possono trovare sono quelli proposti da CheBanca! con il 3,50% a 6 mesi che menzionavamo prima; di seguito abbiamo Time Deposit di BBC FOR WEB, che prevede un tasso del 2,90% lordo annuo per i vincoli a 12 mesi. Con questo conto deposito a zero spese, il cliente non paga nemmeno l’imposta di bollo prevista dalla legge.

Vai a Time Deposit

Il conto deposito InMediolanum invece prevede un tasso lordo annuo del 2,80% per i vincoli a 12 mesi, zero spese tranne che per l’imposta di bollo. Con InMediolanum inoltre è possibile vincere un soggiorno a New York viaggiando con Alitalia in prima classe (vedi il nostro articolo sul concorso InMediolanum viaggio a New York).

Scopri Conto InMediolanum

Un’alternativa interessante è anche il Conto Deposito Fineco, con il quale le somme possono vincolarsi o no, e i tassi d’interesse sono molto attraenti. Ad esempio, con CashPark Vincolato, è possibile ottenere un rendimento del 2% lordo in 12 mesi.

Vai a CashPark Vincolato

Conto Deposito Futuro di Banca Popolare Etica, invece, propone come miglior alternativa un tasso d’interesse del 1,52% lordo a 48 mesi.

Vai a Conto Deposito Futuro

Nonostante questo non sia certo il miglior momento per fare investimenti risparmiare è più che mai d’obbligo e sicuramente il conto deposito rappresenta ancora il prodotto finanziario più vantaggioso sia rendimento che per sicurezza.

Confrontato con gli altri principali strumenti di risparmio come buoni fruttiferi postali, libretti postali o al portatore, il tasso si mantiene sempre più alto garantendo quindi sia nel lungo che nel breve termine un guadagno ottimale.

Utilizza il nostro comparatore per identificare facilmente il conto deposito che meglio si adatta alle tue esigenze.

Commenti Facebook: