Ancora al lavoro Enel in Abruzzo

Non è stata ancora superata in Abruzzo l’emergenza relativa alle utenze elettriche in seguito all’ondata di maltempo che si è scatenata sulla regione nei giorni scorsi. Enel, che è al lavoro con una task force di centinaia di uomini, raccomanda di limitare il più possibile i consumi, visto che un elevato livelli degli stessi potrebbe causare nuove interruzioni del servizio: l’invito è quindi a ridurre l’uso delle apparecchiature e degli elettrodomestici allo stretto necessario.

Tralicci copia
I danni calcolati per Enel ammontano a circa 15 milioni di euro

Al momento 600 tecnici sono al lavoro, con 300 mezzi operativi e 200 cantieri in corso. Sono stati installati 50 gruppi elettrogeni per far fronte all’emergenza, con più di 50 tra tecnici e specialisti di Enel a presidiare le sale operative e tavoli istituzionali regionali e nazionali.

I danni stimati per Enel dopo le perturbazioni degli scorsi giorni e i conseguenti danneggiamenti e rotture di oltre 400 linee elettriche ammontano a circa 15 milioni di euro.
Scopri E-light »
Alle 12 di ieri c’erano ancora 18.000 clienti disalimentati, ridotti poi a 13.000 alle 19 e questa notte dovrebbero essere state ripristinate altre 5.000 utenze, mentre il lavoro procede incessante per ridurre i disagi. Va ricordato che in caso di prolungata interruzione del servizio sono previsti automaticamente degli indennizzi che verranno accreditati nella bolletta Enel Energia, in base a quanto stabilito dalla delibera 198/11 dell’Autorità per l’Energia elettrica e il Gas.

Commenti Facebook: