Anche Vodafone firma per la tutela dei minori in rete

Anche Vodafone fa parte del club delle aziende virtuose che hanno sottoscritto un documento per la tutela della privacy e dell’incolumità in rete dei minori. 28 sono state le aziende firmatarie tra cui Apple, Facebook, Google e molte altre aziende note nel settore delle telecomunicazioni per soddisfare le volontà comunitarie per la sicurezza.

Le direttive proposte dal commissario europeo Neelie Kroes prevedono infatti la costruzione di una rete tra le grandi aziende per la realizzazione di normative condivise sulla protezione dei pc e deella rete stessa.

cellulare_bambiniDalle statistiche utilizzate per la realizzazione delle azioni comunitarie infatti è emerso che i bambini cominciano la loro vita digitale a sette anni e che l’età media di apertura di un account personale sui più noti social network è inclusa tra i 9 e i 12 anni. Conteggio a parte hanno poi dispositivi che consentono la connessione come console di videogiochi e telefoni cellulari che sfuggono maggiormente al controllo degli adulti.

Le aziende che hanno aderito all’iniziativa si impegnano così a creare delle azioni comunitarie di tutela dei minori per poter così potenziare e affiancare il necessario controllo genitoriale.

Vodafone Italia a proposito ha realizzato anche una particolare iniziativa chiamata InFamiglia che guida genitori e bambini al giusto utilizzo della rete e dei dispositivi che consentono la navigazione.

Commenti Facebook: