Anche Samsung ha il suo wallet: è LoopPay

Come già anticipato a dicembre, Samsung ha avviato e portato a termine la trattativa per l’acquisto della start-up LoopPay, che ha realizzato l’omonima app per i pagamenti digitali tramite smartphone. Il guanto di sfida a Apple Pay è ufficialmente lanciato. La start-up dovrebbe costituire una divisione interna alla Samsung.

Con LooPay sarà possibile pagare anche presso i terminali POS privi di tecnologia NFC

Con tutta probabilità LoopPay verrà presentato ufficialmente in concomitanza con la presentazione del nuovo smartphone della casa coreana, il Samsung Galaxy S6, che avverrà al Mobile World Congress di Barcellona, i primi di marzo.

Come già descritto nel precedente articolo, pubblicato a dicembre da SosTariffe, LoopPay è un wallet, cioè un portafoglio digitale, a cui è possibile associare diverse carte di credito e carte prepagate, con il quale si potranno effettuare pagamenti attraverso lo smartphone. Il nome dell’app, secondo indiscrezioni, potrebbe essere ribattezzata in “Samsung Pay”
Confronta le migliori carte di credito
La particolarità che contraddistingue LoopPay (o Samsung Pay) da Apple Pay, consiste nella possibilità di effettuare pagamenti via POS anche se il lettore non è predisposto per i pagamenti “contactless”. In pratica con questo sistema, al momento del pagamento, verrà emesso un segnale magnetico che andrà a simulare la strisciata della carta di credito. In questo modo il lettore autorizzerà la transazione. Il wallet della Apple, invece, funziona solo con lettori dotati di tecnologia NFC.

La sfida tra i due colossi della telefonia mobile è ora lanciata.

Commenti Facebook: