Anche per Sony il futuro è nella tv in streaming

Sembra passato pochissimo da quando vennero annunciati i primi Blu-ray, i supporti per video ad altissima definizione che hanno mandato in soffitta i vecchi dvd. Ma la guerra dei formati e delle modalità di fruizione dei contenuti non conosce soste, e forse a finire nel dimenticatoio, entro breve, potrebbero essere proprio i supporti fisici, nessuno escluso.

Anche per Sony il futuro è nella tv in streaming

Ne è convinta Sony, che il Blu-ray l’ha inventato, per cui non c’è più possibilità di crescita per questa tipologia di supporti: l’azienda lo ha dichiarato a margine dell’ufficializzazione del risultato operativo, a 26 miliardi di yen dagli 80 precedenti.

Un crollo dovuto anche alle vendite sempre più esigue di film con tanto di disco e custodia. Il  Blu-ray non ha mai nemmeno lontanamente raggiunto il successo del DVD e il calo è palpabile: il maggiore indiziato è il modello della tv in streaming.
Confronta le offerte TV »
ITunes, Netflix, Hulu, in Italia Infinity TV o Sky Online: ormai questo genere di servizi, che non prevede più un disco “fisico” ma la trasmissione via Internet del film o della trasmissione che si vuole guardare, si sta affermando in moltissime case. Tanto che è sempre più improbabile la presentazione di un supporto per l’ultima innovazione nel campo dell’alta definizione, i video a 4k. Molto probabile che anche questa nuova iterazione faccia la sua comparsa sui nostri televisori attraverso la banda larga e non con un sottile dischetto.
Vai a Sky Online »

Commenti Facebook: