Anatocismo, continua la polemica: tanti no ma il sì di Bankitalia

In queste ultime settimane è polemica sull’anatocismo, cioè il fatto di pagare gli interessi sugli interessi guadagnati nel tempo e non soltanto sulla somma originaria. Questa pratica, che era stata eliminata dalla Legge di Stabilità 2014, verrebbe rintrodotta attraverso una serie di emendamenti nel Dl Imprese, attualmente in esame del Senato.

anatocismo, cos'è e perché è polemica
Il calcolo degli interessi sugli interessi potrebbe essere reintrodotto nel Dl imprese

L’anatocismo è la capitalizzazione degli interessi su un capitale, affinché essi siano a loro volta produttivi di altri interessi, e quindi il calcolo degli interessi sugli interessi. Applicato a coloro che hanno il conto corrente in rosso, l’anatocismo causa molti problemi, ed anche per questo era stato abolito dall’ultima Legge Stabilità 2014.

Tuttavia, il caso è stato nuovamente sollevato perché è regolamentato dal Dl Imprese firmato qualche settimana fa da Giorgio Napolitano e adesso in esame al Senato, non si sa chi l’abbia introdotta.

In effetti a inizio luglio Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, aveva denunciato: «La banche ringraziano Renzi per il nuovo regalo: nel decreto legge per il rilancio delle imprese infilano l’anatocismo. Gli italiani pagheranno gli interessi sugli interessi».

Poi era arrivata la replica del presidente della Commissione Bilancio, Francesco Boccia, del Pd: «Nessun allarmismo, Matteo Renzi non c’entra. Modificheremo eventuali errori in Parlamento e poi l’anatocismo è stato abolito grazie al Pd e alla mia proposta di legge».

Boccia infatti ha lanciato un duro attacco all’anonimo relatore, chiedendo chiarimenti e invitando il governatore Ignazio Visco a riferire in Parlamento su quale sia la posizione di Bankitalia.

La Banca d’Italia però è favorevole: in effetti, il direttore del Servizio di stabilità finanziaria Giorgio Gobbi in audizione in Commissione Attività produttive in Senato ha dichiarato: “Qualsiasi paese che non abbia una legislazione islamica accetta l’applicazione degli interessi composti, nessuna economia di mercato può funzionare senza questo meccanismo”.

Si pensa che la norma potrebbe subire delle modifiche tecniche, ma rimanere comunque in vigore durante il passaggio in Commissione.

Commenti Facebook: